1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. carmela liliana

    carmela liliana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    devo affittare in uso abitativo una casa adibita ad uso ufficio,con regolare contratto ad uso ufficio però.....quali sono i miei svantaggi?e quali sono le mie spese aggiuntive?è vero che la mia tassa dei rifiuti sarà alta e anche luce e gas?vorrei sapere tutto sui miei svantaggi prima di stipulare un contratto!!!!:
     
  2. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    un immobile classificato A/10 , categoria catastale nelle quali troviamo unità immobiliari destinate ad una attività professionale, poichè dotati di impianti, rifiniture e disposizione adatte all'uso destinato.
    Quindi un immobile uso ufficio o studio non può essere locato ad uso abitazione!:affermazione:

    Però come sempre ci sarebbe una soluzione, quella di stipulare un contratto di locazione uso promiscuo.
    Tali contratti intendono quelle locazioni di unità immobiliari di abitazione per una parte della quale è concessa, dal locatore, una destinazione diversa (ad es. ufficio, laboratorio, magazzino). O vicerversa, cioè locazione commerciale, per la quale è prevista una parte adibita a locazione abitativa.
    Questio tipo di contratto non è espressamente disciplinato dalle leggi in vigore per le locazioni diverse da abitazione e/o le locazioni ad uso abitazione.

    Secondo me, se trovi difficoltà ad affittarlo uso ufficio/studio, potresti chiedere ad un tecnico le spese per cambiare la destinazione d'uso, da ufficio ad uso abitazione.
    Informati anche per le varie tasse.
    fai due conti e poi procedi.
     
    A il Custode e liliana piace questo messaggio.
  3. liliana

    liliana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    mi è stato detto che si può abitare senza però fare modifiche all'abitazione inoltre ho visto su internet che bisogna fare la DIA non so cosè perciò se qualcuno puyò aiutarmi lo ringrazio sin d'ora....inoltre è vero che essendo ufficio pagherei circa 1500€ l'anno di tassa sui rifiuti?da chi dovrei andare per essere sicura sulla stipula del contratto?vi prego aiutatemi sono davvero esasperata per le tante notizie differenti che mi giungono.....
     
  4. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    come già detto si può affittare senza modifiche con un contratto di locazione uso promiscuo, però tale contratto non è espressamente disciplinato dalle leggi in vigore per le locazioni, quindi in caso di contraversie ci potrebbero essere dei problemi.

    Per le tasse comunali informati presso l'ufficio tributi, con tutti i dati catastali e superficie dell'immobile.

    Per le spese di un eventuale cambio di destinazione , rivolgerti presso l'ufficio tecnico comunale.
     
    A il Custode e carmela liliana piace questo messaggio.
  5. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mi piacerebbe vederne uno di questi contratti ad uso promiscuo.... :shock:
     
    A carmela liliana piace questo elemento.
  6. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
     
    A carmela liliana piace questo elemento.
  7. fp61

    fp61 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Attenzione: IL CONTRATTO USO "PROMISCUO" NON ESISTE !!!! Se il "tipo" di contratto di locazione ABITATIVA, NON è previsto nè contemplato dalla legge sui contratti abitativi (n.ro 431 del 1998), è a tutti gli effetti ANNULLABILE e quindi il locatario può far trasformare "d'ufficio" il contratto con quello previsto per legge (legge n. 392 del 1978). Nel tuo caso diventerebbe un contratto "uso diverso da abitazione" della durata di anni 6 + 6. (a meno che tu non faccia il cambio della destinazione d'uso "prima" di locare)
    ciao
    fp61
     
    A carmela liliana piace questo elemento.
  8. carmela liliana

    carmela liliana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ok ringrazio tutti ma non ho ancora capito come fare!allora se il contratto promiscuo non esiste cosa faccio?trasformare la destinazione ora non si può fra qualche anno si ma non so il perchè.....inoltre mi hanno detto che avrei spese maggiorate è vero?insomma mi conviene o devo trovarmi un altra locazione?grazie anticipatamente!!!!!:domanda:
     
  9. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Un contratto abitativo o non abitativo, inserendo questa dicitura diventa locazione ad uso promiscuo:
    "l'immobile è locato ad uso abitazione, restando per altro consentito al conduttore di svolgere nell'immobile l'attività del tutto secondaria, causale o accessoria di -----" e viceversa!

    come già detto è un contratto non espressamente tutelato dalle norme vigenti sulle locazioni, e al fine di individuare la disciplina giuridica applicabile, va adottato il criterio della prevalenza della destinazione d'uso.
     
  10. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Teoricamente hai tanti svantaggi perchè vai a locare un ufficio, che viene usato per attività professionali ed ha tariffe maggiorate rispetto alle abitazioni, per abitarci. La differenza è che le attività professionali possono 'scaricare' i costi, tu non puoi farlo.
    - la tassa sui rifiuti è sicuramente piu alta
    - i costi delle utenze sono piu alti
    (per i costi devi sentire l'ente fornitore, che da noi è unico, ogni comune fa storia a sè)
    - qualche condomino potrebbe denunciare questa situazione che è comunque irregolare
    - il contratto promiscuo, per me, non serve a niente
    In sintesi io credo tu abbia solo svantaggi.
    :stretta_di_mano:
     
    A carmela liliana e caliendo attilio piace questo messaggio.
  11. carmela liliana

    carmela liliana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ma per passarlo ad uso abitativo che costo avrebbe?e come si fa?:stretta_di_mano:
     
  12. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Per passarlo ad uso abitativo devi aprire una pratica con un tecnico per vedere innanzitutto se è possibile farlo.
    Bisogna vedere se in quella zona è possibile e soprattutto se l'immobile ha le caratteristiche per essere trasformato.
    Una volta appurato questo, oltre al costo tecnico (che potrebbe essere 1500/2000euro) bisogna vedere se ci sono oneri comunali da pagare: un tecnico è indispensabile per darti queste informazioni. A distanza è impossibile...
     
    A carmela liliana piace questo elemento.
  13. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    costi di cambio di destinazione d'uso.
    puoi informarti presso l'ufficio tecnico.
    ci vuole un tecnico.

    L'immobile è ubicato in una zona residenziale, commerciale o direzionale?
     
    A carmela liliana piace questo elemento.
  14. carmela liliana

    carmela liliana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    allora sotto ci sono locali commerciali vuoti però tutti da affittare.....penso perciò sia in zona commerciale!!!!che significa a distanza è impossibile?
     
  15. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Significa che non essendo sul posto, darti un parere su eventuali oneri fissati dal tuo comune è impossibile. Solo un tecnico della tua zona ti può aiutare.
     
    A carmela liliana piace questo elemento.
  16. carmela liliana

    carmela liliana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    quindi dovrei rivolgermi all'ufficio tecnico del mio paese e spiegargli il problema?cmq secondo i vigili se non cambio residenza non sorgono problemi...sarebbe opportuno solo calcolare i costi di fogna,rifiuti ,enel, e gas che cmq pagherei con il 20%di IVA invece del 4%che si paga nelle abitazioni e cmq tutto è correlato al consumo.....:soldi:
     
  17. Caggiano Tiziana

    Caggiano Tiziana Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Sono daccordo con Umberto, sicuramente le spese per la locazione di un immobile di questo tipo non hanno tutte le agevolazioni della prima casa. Informati bene perchè, a conti fatti, non ti conviene. Non credo si possa nemmeno portare la residenza con un contratto promiscuo e potresti incorrere in qualche cattivo condomino.....attenzione
     
    A carmela liliana piace questo elemento.
  18. carmela liliana

    carmela liliana Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    andando all'ufficio tecnico del mio paese mi hanno detto che per la tassa rifiuti devo pagare in base all'uso che io ne faccio,quindi se ci abito come abitazione!il mio geometra però mi dice che secondo lui sono cmq in difetto perchè ho un contratto uso uff e una tassa di rifiuti uso abitazione....per quanto riguarda enel dovrei pagare uso uff perciò materialmente 10€ in più alla stipula del contratto e 20€ in piu ogni due mesi....gas nessun costo iun più perchè le tariffe sono in base all'uso!!!mi manca sapere se c'è una tariffa diversa per acqua e fogna....sapete qualcosa?per quanto riguardano gli altri condomini,invidiosi diciamo,non abita quasi nessuno nello stabile...la residenza non la cambio cmq!!!mi preme solo essere sicura di non ricorrere in oneri in seguito...io cerco di prendere tutte le mie info poi non so che fare!!!!grazie:confuso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina