1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Lory81

    Lory81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno,
    sono nuova di questo forum ed avrei bisogno di un vostro aiuto.
    Sono molto interessata ad un'immobile in vendita per mezzo di un'agenzia.. tra un'appuntamento e l'altro sono arrivata ad esprimere all'intermediario il mio interesse nel formulare la mia proposta ed a questo punto è sorto la mia problematica. Parlando è uscito fuori che l'immobile è intestato totalmente al coniuge defunto ed attualmente non è ancora stata fatta denuncia di successione. Oltre al coniuge sono presenti altri 4 figli. L'agente mi ha consigliato di proseguire tranquillamnte con la proposta ma di mettere clausola presentazione successione entro 20 gg altrimenti decadenza della proposta.
    Ecco i miei dubbi:
    - proposta va indirizzata a tutti gli eredi?
    -Oltre salvo presentazione successione si deve specificare anche presentazione f23 pagamento imposte e voltura catastale? (bisogna indicare anche successione senza agevolazione prima casa?)
    - Inoltre mi hanno detto che al rogito si richiede accettazione eredità, non conviene ad ogni modo chiederla prima? ( dovrei chiede mutuo).
    Grazie per il supporto
     
  2. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Salve, la proposta può essere fatta con la condizione sospensiva della presentazione della successione, solo che questo significa :
    1- aspettare che maturino i tempi della definizione del tutto, tieni presente che ci saranno anche oneri da pagare, di cui è fondamentale ti accerti il pagamento, comunque se la condizione è accettata dai venditori... problemi non ci saranno; è importante chiarire che la clausola sospensiva " congela " la proposta ed i suoi effetti giuridici, quindi la caparra sarà consegnata all'Agente Immobiliare il quale la dovrà custodire fino all'avverarsi o meno della condizione ( successione presentata e pagata) e solo allora dovrà consegnarla ( la caparra ) al/ai venditore/i ed inoltre il suo compenso sarà dovuto solo ad avverarsi della condizione ( sempre successione e pagamento ) qualora non si avveri il tutto entro i termini definiti... nulla è dovuto all'agente e la caparra deve essere restituita.
    Fabrizio
     
    A Sim e Rosa1968 piace questo messaggio.
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Di solito l'accettazione dell'eredità si fa davanti al notaio il giorno del rogito, puoi chiedere di fare questo atto prima. Ma esula dalla richiesta del mutuo, per il quale dovrai portare la successione con la voltura e le visure.

    Il modello F23 è l'autoliquidazione e il pagamento che va pagato prima della presentazione della denuncia di successione. Per la dichiarazione senza agevolazioni è un problema loro, non tuo. Non incide sull'acquisto da parte tua. La voltura invece si presenta entro 30 giorni dalla registrazione della successione. E' un atto necessario per la vendita.
    si
    Quando avete previsto il rogito?
     
  4. Lory81

    Lory81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Avevop pensato di dare una scadenza alla mia proposta e non di renderla sospensiva (non voglio perderci troppi mesi). Ad ogni modo la mia perplessità resta per l'accettazione all'eredità. Non può succedere che si procede con il tutto e poi davanti al notaio un figlio venga meno all'accettazione facendo decadere il tutto. Inoltre avevo ragone nel doverla presentare a tutti gli eredi? mi era stato detto che bastava alla madre.
     
  5. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    No assolutamente no, la proposta deve essere indirizzata a tutti gli eredi, con nome cognome, e bla bla bla, e deve essere accettata da tutti gli eredi indicati in proposta.
    Ti dirò, se la proposta con la sospensiva viene accettata da tutti gli eredi, non dico che sei in una botte di ferro, ma quasi, nel momento in cui uno dei figli non proceda all'accettazione dell'eredità, avendo accettato la tua proposta diventa inadempiente. Mi sono spiegata?
     
  6. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    scusa quali oneri?
     
  7. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Volevo indicare questi .
     
  8. Lory81

    Lory81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    però avevamo letto che se i venditori decidono di effettuare la Dichiarazione di Successione con agevolazione prima casa non è possibile vendere quella casa prima dei 5 anni

    Se diventa inadempiente il contratto diviene nullo? E se si c'è la restituazione al proponente della caparra confirmatoria e dell'eventuale altro pagamento successivo alla scrittura del preliminare? Inoltre, in quel momento non saranno già partite le pratiche del mutuo e quindi si dovrà annullare? In questo caso è possibile? Sono possibili delle penalità della banca?
     
  9. an555

    an555 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Anche io recentemente ho fatto una proposta d'acquisto per una casa con successione in corso. La proposta l'ho intestata "agli eredi di". Ora mi chiedo: da chi dovrebbe essere accettata la mia proposta? Purtroppo questi eredi sono sparsi in Italia e in Francia, escluso uno che vive nella mia città. Come si dovrebbe procedere legalmente?
     
  10. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Chiariamo alcune cose :
    Le proposte perchè abbiano valore giuridico devono essere redatte in modo che riportino all'interno una serie di notizie fondamentali ( dati immobile, proprietari, condizioni , prezzo offerto, modalità, ecc.ecc. ) si tenga presente che in caso di più proprietari è legale intestarla ad uno solo ma l'obbligato alla vendita è solo ed esclusivamente questi... mi spiego meglio : è solo questa persona che si obbliga a vendere o meglio a rendere disponibile alla vendita l'immobile il giorno del rogito, in caso di inadempienza sarà lui e solo lui a doverne pagare i risarcimenti , le penali e quanto altro... . nel caso in oggetto io formulerei una proposta agli eredi presunti, con condizione sospensiva che :
    1 - la situazione degli eredi dovrà essere quella dichiarata;
    2 - venga presentata in visione ed allegata ... la successione, l' accettazione l'eredità e vengano pagati tutti gli oneri previsti;
    solo all'avverarsi delle suddette condizioni la proposta produce effetti ed a quel punto io verso la caparra e procedo avanti.
    In differenza io resteri in stand-By
     
    A francesca7 e Sim piace questo messaggio.
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ok non oneri sull'acquirente ma sugli eredi avevo capito male. Scusa.
     
  12. Lory81

    Lory81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Scusa Rosa puoi rispondere a questi quesiti di prima?

     
  13. Lory81

    Lory81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok, grazie mille per l'aiuto. Ho chiaro la situazione e domani penso di procedere con la proposta. Credo di porre una scadenza alla presentazione della successione e solo dopo tale presentazione pongo la condizione che la mia caparra diventerà confirmatoria. Ad ogni modo ho i miei dubbi che in venti giorni riescano a fare tutto (così come detto dall'agente).

    Solo un'ultima perplessità circa la successione con agevolazione prima casa. Se vi è un'obbligo di non vendita entro i primi cinque anni pena decadenza dell'agevolazione, al momento dell'accertamento "sanzionatorie" previste dalla legge" sono sicura che non rientrano quota parte in mia responsabilità per aver acquistato immobile con mendacità della dichiarazione resa?
    Grazie
     
  14. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Tu non c'entri, saranno gli eredi a ricevere la notifica dall'Ufficio delle Entrate, nel caso in cui utilizzino i benifici prima casa nella successione e non riacquistino nell'arco di un anno.

    Sottolineo che quello che è molto importante quando ci sono più eredi è che tutti quanti sottoscrivano l'incarico all'agenzia immobiliare oppure diano procura notarile specifica ad uno degli eredi: mai fidarsi del "ma tanto, basta che firmi uno..."
     
    A studiopci piace questo elemento.
  15. Lory81

    Lory81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok quindi a questo punto dovrei anche chiedere uno stato di famiglia all'atto del decesso per essere sicura degli effettivi eredi.... magari basterebbe farmi sottoscrivere il modello di autodichiarazione che solitamente si allega nella richiesta di reversibilità, diffidenza per diffidenza potrebbero anche darmi nominativi non completi e saltare qualche erede.....
    inizio a vederla complicata e diffidare dell'idea di semplicità che l'agente mi aveva proposto.
     
  16. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Beh, un controllino accurato lo farei
     
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Diciamo che le sue paure non sono infondate. Ultimamente è lo stesso notaio a richiedere in deposito la differenza delle tasse che in caso di riacquisto entro l'anno restituiscono, in modo da evitare che l'agenzia delle entrate ricevuto il picche dagli eredi si rifaccia sull'immobile ormai di proprietà dei nuovi acquirenti.
    scusa non l'avevo letto prima.
     
  18. Lory81

    Lory81 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Altro dubbio... ho visto che sul fax simile proposta non stà lo spazio per l'inidcazione del REA dell'agenzia e dei dati identificativi agente... quello va cmq espresso anche se lo stesso sta indicato sulla copertina dell'opuscolo e non all'interno della proposta stessa?
    Chiedo scusa per le mille perplessità ma in questo mondo di imbrogli meglio affidarsi a persone esperte come voi.
    grazie
     
  19. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Bisogna solo procedere nel modo giusto rispettando le procedure. Io credo che il tuo agente immobiliare non abbia voluto approfondire aspetti che sta sicuramente gestendo con la proprietà, poi giustamente ha trovato te che invece vuoi vedere chiaro e approfondire. Vedrai che andrà tutto bene.
    si effettivamente sono pochini, poi dipende, se il notaio è informato della trattativa farà in modo di predisporre il tutto e presentare la dichiarazione nei termini da te indicati, poi se la casa ti interessa, potete anche cogliere l'occasione di incontrarvi in una data intermedia e aggiornarvi sugli sviluppi.[DOUBLEPOST=1382975839,1382975744][/DOUBLEPOST]
    Deve essere indicato nella proposta che vai a sottoscrivere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina