• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Marco88

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#1
Premesso che, come detto da diverse sentenze, un appartamento senza abitabilità si può affittare(ovviamente il conduttore deve essere a conoscenza di ciò) si può richiedere la residenza?
In pratica, un mio cliente ha acquistato un appartamento costruito oltre 40 anni fa ed in pessime condizioni(muro pieno di umidità, muri scrostati, impianti da rifare ecc..)
Ora sta ultimando tuti i lavori di ristrutturazione e presenterà a breve la pratica al comune per l'abitabilità.
Nel frattempo però c'è una persona che vorrebbe subito l'appartamento facendo subito anche il contratto per entrare a vivere il prima possibile.
Naturalmente il potenziale inquilino, appena verrà a vedere l'appartamento, sarà messo a conoscenza da me del fatto che al momento non c'è ancora l'abitabilità. E questo lo scriverò anche nel contratto, onde evitare problemi futuri.
Quello che mi chiedo è, lui può comunque portare da subito la residenza nell'appartamento o deve per forza aspettare che ci sia l'abitabilità?
Altra cosa, sempre per evitare discussioni future, lo metterò a conoscenza del fatto che prima della ristrutturazione l'appartamento aveva i muri pieni di muffa ecc.. questo lo faccio per prevenire contestazioni, visto che qualche tempo fa un inquilino pretendeva la restituzione della provvigione in quanto nell'appartamento gli era uscita l'umidità(dopo quasi 1 anno che abitava lì), però ecco vorrei evitare sul nascere situazioni così quindi preferisco mettere subito al corrente il cliente di tutto, visto che in questo caso sono a conoscenza della situazione in cui era l'appartamento e del problema dell'abitabilità
In sintesi, quindi, l'inquilino può chiedere la residenza pur mancando l'abitabilità per l'appartamento? Ovviamente l'appartamento ha tutti gli impianti(elettrico e idraulico) a norma, riscaldamento ecc..
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#2
In sintesi, quindi, l'inquilino può chiedere la residenza pur mancando l'abitabilità per l'appartamento?
Assolutamente sì. La residenza la si richiede dove si dimora abitualmente e il Comune, dopo controllo, la deve rilasciare anche nel caso si viva sotto a un ponte! Chiaramente poi sia andrà incontro ad altre segnalazioni, però se una persona vive sotto a un ponte lì avrà la sua residenza!
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
#4
Qualche anno fa non era consentito agli stranieri prendere la residenza nei locali privi di abitabilitá ma ora questo veto non esiste piú. Stai ristrutturando o apporti delle modifiche? Se apporti modifiche all'immobile aspetta la chiusura della pratica prima di affittare. Non vedo il motivo di andare a scrivere sul contratto di locazione se l'immobile è abitabile o se era un rudere pieno di muffa. Se gli impianti sono a norma e lo hai ristrutturato di cosa ti preoccupi? Tanto nella vita c'è sempre da discutere.:riflessione:
 

Marco88

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#5
Io parlo da intermediario, non sono io il proprietario.
Pensavo perodi mettere una dicitura nel contratto per il discorso dell'abitabilità. Ho il cliente interessato e, a voce, gli ho detto tutto. Però sai com'è, onde evitare contestazioni future vorrei mettere nero su bianco.
Idem per il discorso muffa, un paio di anni fa ho affittato un appartamento, dopo qualche mese è uscita la muffa e l'inquilino se l'è presa anche con me "minacciando" di chiedere la restituzione della provvigione.
 
Ultima modifica:

Bagudi

Moderatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
#6
un paio di anni fa ho affittato un appartamento, dopo qualche mese è uscita la muffa e l'inquilino se l'è presa anche con me "minacciando" di chiedere la restituzione della provvigione.
Dovevi dirgli di rivolgersi al proprietario, visto che non hai la vista a raggi infrarossi...

Io gli avrei anche suggerito di aprire di più le finestre.
 

Marco88

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#8
Per il fatto della momentanea mancanza dell'abitabilità cosa posso scrivere nel contratto? L'inquilino e a conoscenza di tutto ed ha accettato la situazione, ha fretta di entrare quindi non gli interessa aspettare che arrivi l'abitabilità. Quindi nel contratto secondo voi cosa posso scrivere? Tanto per evitare eventuali problematiche future. O posso anche non scrivere nulla?
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
#9
Il fatto che il conduttore sembra sia d'accordo su tutto pur di entrare, non garantisce il Proprietario da eventuali grane future non essendo chiusa la pratica .
 

Marco88

Membro Attivo
Agente Immobiliare
#10
Questo sicuramente. Mi riferivo pero alla momentaneamente mancanza del certificato di abitabilità. Quest'ultimo non pregiudica il fatto che l'appartamento possa comunque essere affittato. L'importante è che l'inquilino ne sia a comoconosc. Per questo pensavo se devo inserire una frase specifica nel contratto(e in questo caso cosa scrivere) o meno
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

truffato12 ha scritto sul profilo di il Custode.
Scusa custode ti devo parlare in privato posso?
A quali conseguenze legali va in contro l'agenzia immobiliare che modifica il prezzo di vendita di in immobile senza consultare entrambi I proprietari
Alto