• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Andrea Ziroli

Membro Junior
Agente Immobiliare
Buongiorno, il cliente che mi ha dato incarico di vendere il suo immobile non vuole fare l'APE, come posso tutelarmi? Dice che la farà al momento della vendita. Io non posso pubblicizzare senza APE.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
L'Attestazione della Prestazione Energetica APE è un documento obbligatorio che il venditore deve produrre all'acquirente.
Lo stesso notaio non può rogitare in assenza di APE.
Venendo al quesito: un conto è dire "non vuole fare" altro conto è dire "Dice che la farà" e sono affermazioni contrastanti.
Per quanto detto prima l'APE in fase di vendita è obbligatorio e lo stesso notaio no potrà rogitare ......quindi ci si deve augurare che il proprietario venditore si sta apprestando a porre in essere la definizione dell'APE > "Dice che la farà"

Al momento credo che le sole soluzioni sono :
1- aspettare che definisca l'APE per l'immobile
2- porre in essere le pubblicazioni evidenziando che l'APE è in corso di definizione, dopo le rassicurazioni del venditore.
 

Andreaz86

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Dice che la farà, il problema che noi agenti immobiliari da quel che so veniamo multati in caso di pubblicità senza APE.
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
hee allora l'opzione 1
non vedo altre soluzioni !!!!

dopo aver risposto a questa discussione ho visto sempre in questa sezione del forum questa discussione ....sempre tua
La certificazione energetica (APE) è obbligatoria?

è riferita sempre allo stesso immobile .......e dallo scorso Maggio sei ancora punto e accapo !!
 
Ultima modifica di un moderatore:

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Che poi volendo proprio farla "tanto per farla" alle volte su groupon le trovi a 50 euro e con i codici sconto spendi 40 euro, se vuol vendere serve, dura 10 anni, mal che vada se la fa un tecnico il costo medio dalle nostre parti si aggira fra i 120 e 200 euro a seconda dell'immobile quindi non stiamo parlando di cifre esose.
 

tharapyo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Pubblicizza con la dicitura "In attesa di APE" o "APE in corso di redazione", a volte capita che il venditore non voglia spendere soldi temendo poi di non vendere...però fagli presente che è un obbligo e che 150-200 euro non rovinano nessuno.
 

il_dalfo

Membro Assiduo
Professionista
Dipende in che regione sei, mi sembra che in Lombardia le multe le diano, in Veneto no per dire se non ricordo male manca la norma attuativa quindi non possono multarti.
La norma attuativa c'è ed è a livello nazionale. Le sanzioni sono di competenza dei reparti di polizia annonaria (vigili urbani) che potrebbero comminarle sia d'ufficio, sia su esposto/segnalazione etc etc. Poi che non lo facciano per mancanza di tempo/personale/voglia e/o per soddisfare certi clientelismi è un altro discorso.

Ciò premesso, non è possibile pubblicare annunci (siano essi in vetrina, cartelloni sul posto, online etc etc) privi di APE, ed in particolare anche se presente L'APE, privi dell' EPgl (quanti kwh/mq anno consuma l'immobile): la sanzione va comminata anche in mancanza di questo.

Pubblicizza con la dicitura "In attesa di APE" o "APE in corso di redazione"
Non si può più fare.
Non si può nemmeno fare più l'autocertificazione in classe G
Deve essere presente l' EPgl. Ergo se uno vuol vendere/locare etc etc deve obbligatoriamente farsi redigere l'APE.

L'unico caso in cui si potrebbe derogare è quando al posto della locazione si fanno contratti di somministrazione (devo precisare che la legge non contempla nello specifico il contratto di somministrazione "immobiliare" ai fini degli adempimenti obbligatori per l'APE ergo per ora esula da quanto previsto dalla normativa ma, credo di non sbagliare affermando ciò, quando l'AdE o chi per essa si accorgerà che questo può voler dire un mancato afflusso di denaro verso le proprie casse, le cose cambieranno).
 
Ultima modifica di un moderatore:

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
E
La norma attuativa c'è ed è a livello nazionale. Le sanzioni sono di competenza dei reparti di polizia annonaria (vigili urbani) che potrebbero comminarle sia d'ufficio, sia su esposto/segnalazione etc etc. Poi che non lo facciano per mancanza di tempo/personale/voglia e/o per soddisfare certi clientelismi è un altro discorso.

Ciò premesso, non è possibile pubblicare annunci (siano essi in vetrina, cartelloni sul posto, online etc etc) privi di APE, ed in particolare anche se presente L'APE, privi dell' EPgl (quanti kwh/mq anno consuma l'immobile): la sanzione va comminata anche in mancanza di questo.
E per gli immobili in corso di costruzione e/o venduti al grezzo senza impiantistica come fate da voi?
 

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Come si dovrebbe fare in tutta Italia: vedi punti 5 e 6 Quando fare la certificazione energetica APE: rogito, affitto, annuncio, incentivi, ristrutturazioni, nuova costruzione.

Più sotto, nel documento, trovi i casi di esonero dall'APE
Si questo lo so, ma dicevo, da una parte si dice di indicare classe ed epgl del fabbricato.
Ma nei fabbricati in corso di costruzione ho una classe energetica presunta e non ho un epgl, in fase di realizzazione molte volte cambiano l'impiantistica, partono prevedendo una cosa, poi la cambiano anche in base al cliente.
Io di solito in questi casi indico solo la classe prevista es minimo A2, minimo A1.
Per il discorso che dicevo prima Delle sanzioni mi riferivo a questo:


Il Dlgs 28/11 non prevede sanzioni per la mancata applicazione dell'obbligo. Solo la Regione Lombardia, che è intervenuta con una delibera ad hoc, ha esplicitamente previsto una sanzione pecuniaria da 1.000 a 5mila euro a carico dei titolari degli annunci incompleti, cioè di chi ha inserito l'annuncio, responsabile di quanto pubblicato, anche se non è il proprietario dell'immobile. Il ruolo di controllo, irrogazione e introito della sanzione compete al Comune in cui è situato l'edificio, per mano della polizia municipale.

Sul territorio
Infatti, in virtù dell'autonomia riconosciuta dalla legge Bassanini, dieci Regioni hanno legiferato sul processo di certificazione energetica definendo un quadro normativo differenziato: Lombardia, Emilia Romagna, Provincia autonoma di Bolzano, Provincia autonoma di Trento, Liguria, Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Piemonte, Sicilia. Tra queste solo alcune, però, hanno legiferato nello specifico sull'obbligo di inserire l'Ipe negli annunci immobiliari.

Da quel che ricordo da noi in Veneto multe non le danno per questo motivo.
Ciò non toglie che la situazione ora rispetto agli anni scorsi e ben differente, all'inizio i certificati energetici te li portava un cliente su 10.

Anche vero che il dl 63/2013 successivo parla comunque di sanzioni per gli annunci privi dei dati della certificazione energetica.
 
Ultima modifica:

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Pagagliela tu, con l'obbligo di restituzione come rimborso spese se l'immobile non sarà alienato (P.S. L'unico biondo qui sono io!).
Mi sembra un buon compromesso.
Solo che la restituzione degli importi di quanto anticipato per la redazione APE sarebbe fa fare anche se l'immobile è alienato .....altrimenti il proprietario quegli importi li risparmia del tutto :^^:
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Che poi volendo proprio farla "tanto per farla" alle volte su groupon le trovi a 50 euro e con i codici sconto spendi 40 euro, se vuol vendere serve, dura 10 anni,
sono delle opzioni da non consigliare.....la soluzione on-line lasciano il tempo che trovano:
-assenza di sopralluogo
- nessuna caratterizzazione dell'involucro edilizio
e chi più ne ha più ne metta.
In parole povere gli APE redatti on-line sono una sorta di cara straccia
La norma poi oltre a sanzionare, e pesantemente, il tecnico che firma ......sanziona anche il proprietario
 

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
sono delle opzioni da non consigliare.....la soluzione on-line lasciano il tempo che trovano:
-assenza di sopralluogo
- nessuna caratterizzazione dell'involucro edilizio
e chi più ne ha più ne metta.
La norma oltre a sanzionare, e pesantemente, il tecnico che firma ......sanziona anche il proprietario
Infatti noi consigliamo sempre un tecnico che conosciamo se ci chiedono.
 

Agenzia Castello

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Una cosa però che ancora non mi torna sempre del dl 63/2013 come spiegavano in un articolo che ho letto:

  • vendita “sulla carta” o in costruzione: il proprietario deve fornire evidenza, della futura prestazione energetica dell’immobile ancora prima della sua costruzione, mediante l’APE entro quindici giorni dalla richiesta del rilascio del certificato di agibilità;
E sotto

In tutti i casi menzionati il proprietario dell’immobile deve rendere disponibile l’APE al potenziale acquirente, o al nuovo locatario, all’avvio delle rispettive trattative e consegnarlo alla fine delle medesime.

Se è in corso di costruzione e non ho l'ape ma solo la classe prevista cosa do all'acquirente visto che l'ape lo faccio ad immobile ultimato, come faccio a fare l'ape in trattativa se l'immobile non è ultimato.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto