1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. DRM77

    DRM77 Ospite

    Nella stragrande maggioranza dei casi, nonostante la legge dica chiaramente che l'ape deve esistere già nel momento in cui un immobile è pubblicizzato, l'ape viene richiesto dai proprietari (e neanche sempre) solo al momento in cui viene stipulato il contratto. Fermo restando che per locazione di un immobile non è obbligatorio allegare ape è però per legge obbligatorio l'inserimento della clausola nella quale si dichiara che l'inquilino ha ricevuto informazioni e documentazioni del caso. Ovviamente un chiaro escamotage per me.Anche se discutibile. Se stipulo il contratto in data odierna e nel contratto inserisco la clausola è ovvio che il certificatore rilascerà un certificato con data successiva alla stipula(non può fare diversamente). Quindi già di per sè nella clausola si dichiara cosa non veritiera. Da diversi forum di certificatori e geometri la clausola inserita in questione è questa:

    “Il conduttore dà atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell’attestato, in ordine alla prestazione energetica dell’immobile locato.

    Quel di aver ricevuto sarà lana caprina ma di fatto ci dice chiaramente che l'ape già di fatto esiste. Poco male. Non importa. Si fa solitamente così. A questo punto si provvederà con tutta calma a farsi rilasciare l'ape e la si consegnerà poi alle due parti del contratto.Risultato? Un ape con data successiva alla stipula e alla dichiarazione...eh eh eh eh...
    Alcune ade però hanno avuto da ridire sulla clausola in questione dato che a loro dire dovrebbe riportare anche la data del rilascio del certificato. E quando è così...ovviamente sono c... amari. :)
     
  2. DRM77

    DRM77 Ospite

    Ovviamente la questione riguarda sopratutto le due parti del contratto. E che volevo prendere le corna da terra e mettermele in testa....come si dice da queste parti ;)
     
  3. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Perchè stipulare un contratto di locazione in assenza dell'APE? Un certificatore di fiducia dell'agenzia lo produce in 24 ore. Se ci sono dei problemi si rimanda di qualche giorno la sottoscrizione.
    Io, per esempio, preferisco inserire nel contratto di locazione, gli estremi del certificato...
     
    A elisabettam e frmrudy piace questo messaggio.
  4. DRM77

    DRM77 Ospite

    Sono assolutamente d'accordo con te.Al 101%.Ma come ti comporti quando per esempio non vogliono fare certificato e si curano di mettere sul contratto solo quella clausola fittizia a loro rischio? Rinunci alla cosa? Il mediatore e' responsabile?
     
  5. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Bisogna ricordare alle parti l'entità della sanzione e che la stessa può gravare sia sull'inquilino che sul proprietario. Una volta edotti mi chiedono di farla immediatamente. Non ho mai avuto questo problema.

    Certo che se le parti dichiarassero sul contratto che hanno ottemperato a quanto la legge stabilisce ma non mi portassero copia del certificato... gli farei registrare personalmente il contratto: l'agenzia delle entrate di Rimini per registrare in cartaceo richiede copia dell'APE....
     
  6. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    La dichiarazione riguarda l a non allegazione Del certificato, non l'emissione dell'ape, i dati del certificato devono essere dichiarati sul contratto.
     
  7. DRM77

    DRM77 Ospite

    Infatti però so di contratti registrati con la dicitura indefinita:“Il conduttore dà atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell’attestato, in ordine alla prestazione energetica dell’immobile locato.
    In questa dicitura non si specifica quando e neanche i dati dell'ape.E le ade registrano perlomeno alcune.Poi se dovessero fare i controlli peggio per locatore e conduttore che cmq sono stati messi al corrente dei rischi
     
  8. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Hai specificato bene.......ma non credo che un conduttore messo a conoscenza del problema accetti una simil dichiarazione per condividere con il locatore eventuale sanzione.
     
  9. Agenzia Castello

    Agenzia Castello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Per il contratto di locazione basta inserire la clausola: "Il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell'attestato, in ordine alla attestazione della prestazione energetica degli edifici", poi io inserisco anche " l'immobile oggetto della presente è in classe “X” con prestazione energetica globale xx,xx Kwh/mq anno, certificato n°xxxxx/2014 del 22.11.2014 redatto dall'Arch.xxxxxx.", ma già con la prima frase che è pari pari a quella di legge va bene, se non hanno il certificato dico di farlo e poi fare il contratto in 24 ore o meno lo fanno e visto il costo basso 120-150 euro non conviene rischiare un'eventuale multa che se non sbaglio va da 1.000 a 4.000 euro.
     
  10. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Con la normativa attuale, la nuova andrà in vigore il 1 ottobre, per far fare un APE che abbia validità 10 anni, nel caso di riscaldamento autonomo, bisogna allegare il controllo periodico della caldaia certificato da un tecnico. In mancanza la certificazione prodotta avrà validità un solo anno.
    Orbene il mio amato inquilino che aveva l'onere di effettuare il controllo caldaia non lo ha fatto ed ha lasciato l'appartamento dopo aver disdetto i contratti di gas e luce da lui sottoscritti.
    Mi trovo quindi nell'impossibilità di produrre la certificazione della caldaia non potendo ottemperare personalmente a meno di non riattivare i contratti di gas e luce a mio nome e dovrò fare l'APE validità un anno per poter rilocare l'appartamento.
    Visto l'esperienza ai prossimi inquilini richiederò sempre copia del controllo caldaia effettuato.
     
  11. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Di che controllo periodico parli, la certificazione di conformità la dovevi già avere.
    In genere il conduttore deve provvedere alla pulizia e il controllo dei fumi ogni 2 anni.
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  12. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    ... il conduttore: infatti in caso di abitazione locata il conduttore e' l'inquilino.
     
  13. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    :domanda:
     
  14. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Per i fumi è 2 anni. Per la manutenzione fa fede invece il libretto fornito dal produttore della caldaia. Ad esempio per me è ogni anno.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  15. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Quindi il proprietario dovrebbe già avere il libretto della caldaia con la conformità dell'impianto.
     
  16. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Per Dormiente : non comprendo cosa non abbia tu capito nelle mia esposizione ed abbia risposto con ?
    Se mi chiarisci il dubbio vedrò di essere più chiaro
     
  17. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Mi riferisco a quello che hai riportato. Per quale motivo non puoi produrre la certificazione della caldaia se il contatore del gas è chiuso?
     
  18. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Comunque: il certificato di conformità viene rilasciato dall'installatore in occasione della installazione di una caldaia, prima installazione o sostituzione di esistente.
    Il cosiddetto bollino viene rilasciato in occasione dei controlli, alle previste scadenze, da un tecnico abilitato.
    In caso di immobile locato e' compito dell'inquilino far fare i controlli alle previste scadenze e conservare la documentazione rilasciata.
    Nel caso si richiedesse APE in mancanza del possesso della documentazione relativa al controllo obbligatorio, l'APE avrà scadenza un anno anziché 10 anni.
     
  19. happysmileone

    happysmileone Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Non avendo l'inquilino fatto fare i controlli non sono in possesso della documentazione ne posso far fare ora il controllo perché il contratto del gas è stato disdetto.
    Pertanto mi rilasceranno un' APE con validità annuale.
    Questo è quanto mi ha riferito il certificatore incaricato dell'APE
     
  20. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Tu avevi già fatto l'APE in precedenza ed è scaduta perché il tuo conduttore non ha fatto i controlli della caldaia?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina