1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti, c'è qualcuno che può darmi un parere su quanto mi è successo?

    Abito in un piccolo paese e pertanto sono venuto a sapere che vi erano degli appartamenti inseriti in 2 palazzine che erano interessate da un fallimento di un’immobiliare.

    In questa palazzina vi sono diversi appartamenti non abitati, pertanto quando ho visto l’annuncio “vendesi”, ho deciso di contattare l’agenzia. Gli annunci parlavano di appartamenti in concordato preventivo e di appartamenti in vendita.

    A novembre 2013 vado a vedere l’appartamento e l’agente mi conferma che trattasi di appartamenti inseriti in un concordato preventivo. Inoltre mi da fantomatiche informazioni (posso fare l’offerta che voglio al curatore, il bando viene pubblicato e tempo un mese scatta l’asta, come se fosse una cosa veloce..). L’agente mi ha fatto firmare un foglio di visita all’uscita dell’appartamento


    Io mi informo e scopro che anche quegli appartamenti sono inseriti nel fallimento dell'immobiliare, ed ovviamente i ribassi sono limitati al 10/15%. La persona con cui ho parlato non mi è piaciuta per nulla per le false informazioni che mi ha dato. Decido di lasciar perdere. Tra l’altro quando gli ho chiesto, telefonicamente, l’importo della sua parcella, la risposta è stata “vediamo come va la trattativa….”

    Aggiungo che l'agente collabora con il curatore fallimentare.
    A maggio 2013 viene fatta la prima asta in cui viene venduto un appartamento.

    A fine novembre 2013, viene fatta una seconda asta, io faccio un’offerta direttamente al tribunale su un appartamento, sul quale, tra l’altro, è stata fatta un’offerta diretta al curatore.

    Mi aggiudico l’appartamento.

    L’agente immobiliare mi ha fatto scrivere dall’avvocato chiedendomi il 5% del prezzo base d’asta

    Premesso che ho intenzione di riconoscere una parcella perché comunque ha perso del tempo a farmi vedere l’appartamento, voi cosa ne pensate?

    In base alla vostra esperienza (e magari in base alla giurisprudenza) sussiste il diritto di mediazione?
     
  2. Gianluca1977

    Gianluca1977 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    perdonami ma su quale presupposto hai il dubbio che sussista la mediazione ?
    hai pagato il tribunale e li, qualora l'agente fosse in collaborazione con il curatore, sarà la fonte del suo pagamento .
    Buona giornata !
     
  3. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Fossi così semplice.
    Come ho detto, ho visto l'appartamento con l'agente immobiliare prima di contattare il curatore. Avessi fatto il contrario non avrebbe fatto vantare i suoi diritti.
    Pertanto l'agente sostiene di aver fatto incontrare le parti.
    Le questioni sono:
    - io non ho fatto l'offerta al curatore ma al tribunale ad asta indetta, pertanto non v'è stata mediazione o trattativa;
    - mi sono state dette cose fasulle (documentabili) e questo non lo tollero.
     
  4. DIEGO BIR

    DIEGO BIR Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ciao feder, hanno richiesto dei soldi anche a dei miei conoscenti dicendo di essere in collaborazione con il curatore, cosa che non mi risulta, comunque penso che siano richieste infondate. in che paese si trova l'immobile comprato?
     
  5. Gianluca1977

    Gianluca1977 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    quali sono le parti ? tu ed il tribunale ?
     
  6. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'immobile si trova a Mornico.
    Alla fine io ho fatto l'offerta diretta al tribunale.
    L'agente immobiliare collabora con la procedura (dichiarazione del curatore), di fatto ha le chiavi e fa vedere gli immobili per conto del curatore (che ovviamente non si degna di fare i sopralluoghi, manco per la consegna ufficiale dell'appartamento!)
     
  7. Gianluca1977

    Gianluca1977 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    tu NON devi pagare nulla, chiama il tribunale (cancelleria) e chiedi informazioni.
    Se il curatore si avvale di un agente immobiliare per effettuare e sostenerlo nella sua attività e' abbastanza implicito che il costo dell stesso sarà sostenuto dal curatore ( e/o dal tribunale) ma di sicuro non da te.
     
  8. ecataldi

    ecataldi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve, molte volte i curatori chiedono la collaborazione di agenzie immobiliari perché possano aiutali nella vendita degli immobili, per mancanza di tempo, perché non conoscono il mercato e perché non hanno i potenziali clienti interessati all'acquisto. Purtroppo sono sprovvisti anche dei compensi per le agenzie e chiedono che la parcella sia solo a carico del compratore. Come dici, mi sembra corretto riconoscere un compenso al collega, anche se avrebbe dovuto comunicare per iscritto le sue richieste sul foglio di visita al momento che te lo ha fatto firmare e dare informazioni più esatte e professionali sullo stato di fatto e sulle pregiudizievoli dell'immobile. Ti consiglio una trattativa sul compenso, è nella natura del mediatore arrivare ad un accordo.
     
  9. Gianluca1977

    Gianluca1977 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    perdona il termine ma questa e' follia.
    Il mediatore potrebbe portare tutti i clienti possibili ed immaginabili per ogni immobile all'asta e indipendentemente dall'esito della stessa (in termini di ribassi) mandare la lettera dell'avvocato a tutti.
    Il desiderio di "trovare una mediazione/compromesso" mal si disegna nel quadro di un'invio raccomandata direttamente dall'avvocato.
    Qui purtroppo si tratta di un agente con interessi purtroppo non trasparenti e tentativi altrettanto fumosi
     
  10. ecataldi

    ecataldi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il compratore è uno solo e soltanto a lui il "fumoso" collega si può rivolgere. Poi se, come dice Feder79z, l'immobile si sapeva che era all'asta, perché ha ritenuto opportuno rivolgersi all'agente per avere informazioni e visionarlo? Se io vado dal barbiere per uno shampoo è chiaro che dopo lo devo pagare, anche se lo stesso risultato potevo ottenerlo a casa con una spesa minima (scusa l'esempio banale).
     
  11. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ma se non volevi avere a che fare con un agente immobiliare per poi pagarlo perché non ti sei rivolto SUBITO al Tribunale? E' sempre la stessa storia vero? eppure è solo grazie all'agente immobiliare,quello che non vuoi pagare, che hai avuto la possibilità di trovare l'immobile che ti piace al prezzo giusto,l'affare, vero? ed allora PAGALO!:rabbia:
     
  12. Feder79z

    Feder79z Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Perché gli annunci parlavano di appartamenti in vendita ed in concordato preventivo, come poi sostenuto dal venditore. Ci fosse stato scritto asta nn avrei chiamato. Sarei arrivato al curatote tramite gli inquilini che conosco o informandomi presso il tribunale. Nn mi serve un agente per compilare una proposta di acquisto. .. ho le competenze necessarie.
     
  13. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ed allora se il venditore stesso ti ha in qualche modo costretto a questo iter burocratico, ora adempi il tuo dovere perché l'agente immobiliare ha svolto il suo compito e ti ha dato la possibilità che hai colto per avere la casa che desideravi.
     
  14. tharapyo

    tharapyo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Perché rispondere male a chi offre un parere in base alla propria esperienza professionale? Al mercato a vendere il pesce ci vada chi vuole mercanteggiare sul pagamento di un mediatore al quale si é prima rivolto e che poi ha scavalcato...
     
    A La Capanna piace questo elemento.
  15. Gianluca1977

    Gianluca1977 Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    torniamo sulla terra e lasciamo da parte ogni ritorsione verbale.
    Chi meglio del giudice fallimentare ( o la sua cancelleria) può spiegare se esiste o meno la necessità del pagamento ?
    Vi assicuro che NON HO MAI visto un'agenzia immobiliare pagata per un acquisto al tribunale a meno che non vi fosse procura d'acquisto (allora si)
    Ma siccome la parte acquirente ha fatto tutto da solo ....
    Ritorno al punto, cancelleria fallimentare o giudice (basta una email e rispondono)
     
    A andrea b piace questo elemento.
  16. ecataldi

    ecataldi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Giusto quel che dici Gianluca, perché allora rivolgersi all'agenzia? Per sentirsi rassicurato, per avere altre informazioni, avere altri documenti, per sapere se i vecchi proprietari ci sarebbero rimasti male o solo per accorciare i tempi e vedere subito l'immobile? Nel 99% delle dispute si vedono clienti che non vogliono riconoscere il lavoro che è stato fatto per loro e non mi è mai capitato di sentire, fra i conoscenti, di controversie per documentazione errata, immobili non conformi, vizi nascosti o cose molto più serie.
     
    A La Capanna piace questo elemento.
  17. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Questi sono i comportamenti che nuocciono alla vostra categoria e vi fanno apparire inutili, cari, arroganti e chi più ne ha, più ne metta. Ma pare, dai commenti, che a molti di voi vada bene così, salvo lamentarsi dei clienti poco seri...
    Dalla descrizione, non mi pare che il vostro collega sia brillante per trasparenza e professionalità (dando per buone le indicazioni fornite dall'utente), eppure...difesa a spada tratta...
    Mi verrebbe da dire: peggio per voi, vi meritate la fama che avete.
    Provate a trarre insegnamenti da queste situazioni, magari vi torna utile...
     
  18. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non mi pare che questo sia il caso di una normale compravendita dove il tuo discorso puo' essere valido.Qui bisogna vedere se il nesso causale c'e' a fronte di un immobile acquistato in asta per poi avere diritto alla provvigione ex articolo 1755.
    E la cosa e' molto dubbia anzi l'orientamento giurisprudenziale sembra vada nella direzione opposta.
     
    A andrea b, DIEGO BIR e Feder79z piace questo elemento.
  19. ecataldi

    ecataldi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Però l'utente non si lamenta tanto per la scarsa professionalità, ma pone l'accento sull'aver fatto per conto suo scavalcando l'agenzia.
     
  20. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    ......è.....un grande!:applauso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina