• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Mbard84

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno, tra una settimana faremo il rogito per la nostra prima casa. Nonostante nel preliminare abbiamo inserito la formula di libero al rogito come condizione essenziale e perentoria il venditore ci ha chiesto 2 giorni dopo il rogito per terminare il trasloco. Il giorno del rogito ci consegnerà le chiavi ma una copia le terrà fino a fine trasloco. Dato che la cosa mi ha dato molto fastidio perché eravamo stati chiari sul fatto di volere la casa libera al rogito, cosa mi consigliate di fare? Grazie
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Avete accettato ? perché ?
Se ha bisogno di due giorni in più fate il rogito due giorni dopo, così evitate complicazioni .
 

Mbard84

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Si per ora abbiamo accettato ma ora ci stanno venendo molti dubbi su questa scelta. Non ci sono problemi a chiedere lo spostamento del rogito?
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Buongiorno, tra una settimana faremo il rogito per la nostra prima casa. Nonostante nel preliminare abbiamo inserito la formula di libero al rogito come condizione essenziale e perentoria il venditore ci ha chiesto 2 giorni dopo il rogito per terminare il trasloco. Il giorno del rogito ci consegnerà le chiavi ma una copia le terrà fino a fine trasloco. Dato che la cosa mi ha dato molto fastidio perché eravamo stati chiari sul fatto di volere la casa libera al rogito, cosa mi consigliate di fare? Grazie
Dubito che sul preliminare sia stata inserita una forma essenziale e perentoria.

Cio' perche' nel tal caso, si doveva far riferimento ad una specifica norma espressa, dettata dal codice civile.

Spostare il rogito di due giorni o lasciare una copia delle chiavi al venditore fa' poca differenza.

Si tratta di questioni di lievissima entita'.

Puoi trovare qui sul forum, diverse discussioni su questo argomento, alcune delle quali, pure sanguinose tra di noi addetti ai lavori.
Anche se meglio sarebbe dire tutti contro uno.

Per vostra tutela, ti suggerisco di far convergere l'intero saldo pattuito, sul conto dedicato del notaio.
Come prevede la nuova normativa introdotta nell'agosto scorso.
Prassi per cui e' impossibile vedersela rifiutare.

Che viene incontro, tra le altre motivazioni fiscali, anche a quelle riferite e da sempre conflittuali, agli episodi legati alla consegna/imissione in possesso, nelle transazioni immobiliari.
Concepita per la tutela della parte acquirente.

Detto cio', fossi in te, non mi straccerei le vesti piu di tanto.

Di sicuro non si puo' occultare un immobile e portarselo via.
 

Mbard84

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
La preoccupazione é che la casa possa essere liberata dopo un tempo molto più lungo rispetto al pattuito e non che possa essere occultata. Sul preliminare è specificato che la casa dovrà essere consegnata libera da persone e cose.
Comunque grazie per il consiglio.
 

Graf

Nominato ad Honorem
Membro dello Staff
Privato Cittadino
Ultima modifica:

miciogatto

Membro Senior
Privato Cittadino
Dubito che sul preliminare sia stata inserita una forma essenziale e perentoria.

Cio' perche' nel tal caso, si doveva far riferimento ad una specifica norma espressa, dettata dal codice civile.
:ok:

Per vostra tutela, ti suggerisco di far convergere l'intero saldo pattuito, sul conto dedicato del notaio.
Come prevede la nuova normativa introdotta nell'agosto scorso.
Prassi per cui e' impossibile vedersela rifiutare.
Aggiungo soltanto che però non è gratis e non può certo essere richiesta "a sorpresa" il giorno del rogito, il notaio deve organizzarsi per tempo.
 

jos611

Membro Attivo
Professionista
La preoccupazione é che la casa possa essere liberata dopo un tempo molto più lungo rispetto al pattuito e non che possa essere occultata. Sul preliminare è specificato che la casa dovrà essere consegnata libera da persone e cose.
Comunque grazie per il consiglio.
Se nel rogito viene scritto che la consegna è immediata e il giorno stessso entrate in possesso delle chiavi, come mi sembra d'aver capito, ufficialmente è casa vostra e potete disporne come più vi aggrada. Anche liberandola immediatamente di mobili e suppellettili mediante un'asta su ebay.
Dunque a preoccuparsi dovrebbe essere il venditore, non voi
 

davideboschi

Membro Attivo
Privato Cittadino
Visto che il rogito non è stato fatto e che ad avere bisogno dei due giorni in più sono loro, fai modificare il contratto di compravendita inserendo la consegna entro due giorni e una penale giornaliera per il ritardo da dedurre dal prezzo pattuito che, come dice @PyerSilvio verrà versato al notaio e incassato dal venditore a casa libera, dedotta la penale eventuale.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Visto che il rogito non è stato fatto e che ad avere bisogno dei due giorni in più sono loro, fai modificare il contratto di compravendita inserendo la consegna entro due giorni e una penale giornaliera per il ritardo da dedurre dal prezzo pattuito che, come dice @PyerSilvio verrà versato al notaio e incassato dal venditore a casa libera, dedotta la penale eventuale.
..Ma una penale per due giorni.. suvvia..

Che deduci venti euro dal prezzo di acquisto...??
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Se sono solo due giorni di ritardo...Non mi
Toh...
Il like di @Rosa1968 su questa scorta quasi mi stupisce.

Rosa...? Ma uno che consegna dopo il rogito.. non risultava inadempiente...???

Tuttavia, ora come ora, devo dire che la cosa non mi meraviglia piu di tanto.
Gia' nel recente passato, avevo rilevato di come si evidenziava una sua maggiore consapevolezza, su questa materia.

@leolaz e' ufficiale:

Ho domato la Giaguara.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Alcune premesse,
la nuova normativa, a mio parere, serve a tutelare l'acquirente da quelle trascrizioni e/o iscrizioni pregiudizievoli che dovessero subentrare tra la sottoscrizione del rogito e la trascrizione del medesimo sui pubblici registri.
Il notaio non può trattenersi per nessun motivo i denari oltre il termine stabilito da una legge che prevede, tra l'altro, il versamento allo Stato degli interessi maturati...
Aggiungo... e solo un notaio squinternato si farebbe garante, utilizzando il conto dedicato, di pattuizioni che esulino da quelle che sono le responsabilità a lui assegnate dalla legge che lo istituisce... assumendo un ruolo che neppure gli competerebbe.

Ciò detto,
penso che queste situazioni, nel nostro lavoro all'ordine del giorno, vadano affrontate in modo diverso a seconda del caso e del venditore che ci si ritrovi di fronte.

Lasciare un saldo da versare contestualmente alla consegna del bene (saldo che dovrà essere opportunamente quietanzato), unitamente ad una penale (che non andrebbe certamente attribuita per i pochi giorni concessi contrattualmente sul rogito con accordo tra le parti ma, semmai, ai numerosi altri che proditoriamente il venditore si dovesse ingiustificatamente attribuire), penso rappresenti la situazione da consigliare a prescindere...
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Aggiungo... e solo un notaio squinternato si farebbe garante, utilizzando il conto dedicato, di pattuizioni che esulino da quelle che sono le responsabilità a lui assegnate dalla legge che lo istituisce... assumendo un ruolo che neppure gli competerebbe.
Evidentemente aggiungi male Gianluca:

  • il notaio deve avere un conto corrente dedicato sul quale far confluire il denaro ricevuto dai clienti per il pagamento delle imposte dovute per l’acquisto di casa o altri immobili. Al notaio viene fatto divieto di lucrare sugli interessi che quel conto corrente nel frattempo produce. Il notaio inoltre non può utilizzare tali importi per fini differenti se non per il versamentodelle tasse;
  • sul predetto conto corrente devono affluire anche tutte le somme che il notaio sia incaricato di custodire;
  • se il notaio è debitore di qualcuno, i relativi creditori non possono pignorare i soldi depositati su tale conto corrente;
  • se il notaio muore tali soldi non vanno a finire ai suoi eredi;
  • se il notaio è sposato tali soldi non entrano nel regime di comunione dei beni con il coniuge;
  • il notaio non può rifiutarsi di custodire e tenere in deposito il saldo del prezzo che l’acquirente deve corrispondere al venditore fino a quando non sia eseguita la formalità della trascrizione della vendita immobiliare: è solo da questo momento, infatti, che il compratore acquisisce la definitiva certezza che l’acquisto si è perfezionato senza problemi e, quindi, che sul bene venduto non vi sono pesi come ipoteche giudiziali, sequestri,pignoramenti, domande giudiziali, ecc.;
  • le parti possono affidare al notaio il deposito delle somme necessarie a estinguere eventuali passività gravanti sul venditore. Si pensi al tipico caso della vendita di una casa acquistata con un mutuo ancora in corso diammortamento: l’acquirente versa l’intero corrispettivo dimodoché una parte di questo venga girato allabanca per l’estinzione del debito e la cancellazione dell’ipoteca.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
sul predetto conto corrente devono affluire anche tutte le somme che il notaio sia incaricato di custodire;
Interessante citazione ma cosa c'entra con le motivazioni legate al fatto che il notaio possa o non possa custodire sul conto corrente dedicato somme destinate a tutele diverse da quelle stabilite per legge?

Non mi pare che la fonte da te citata favorisca ipotesi diverse dalla mia... Ma ripeto ... Si tratta di una norma nuova... Attendo gli sviluppi ... Ed esprimo quello che secondo me (saggiamente) si limitano a fare i notai nella mia realtà.
 

n3m3six78

Membro Assiduo
Privato Cittadino
scusate ma al rogito c'e' scritto che l'immobile è vuoto , passati i 2 giorni si butta tutto. ma quanti problemi vi fate? il nuovo proprietario sarà libero di cambiare la serratura oppure deve vivere terrorizzato? dalle mie parti si chiamano pippe mentali queste. ma immaginate se per non arredare casa devo tenermi la spazzatura di altri.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fabiocaroli ha scritto sul profilo di il Custode.
salve cè possibilitá di pubblicare bannerini pubblicitari di un nuovo portale imm e costi grazie..i moduli richieste non funzionano!
Justyfra=G💝 ha scritto sul profilo di Avv Luigi Polidoro.
Buona sera Egregio Avvocato,le chiedo scusa per l’orario se la disturbo. Ho un problema di divisioni di beni di miei suoceri (ancora vivi) tra mio cognato e mia figlia adolescente, ma visto che suo padre cioè mio marito è deceduto tre anni fa, ma come vanno la divisione? Aiutatemi a capire.
Alto