1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nick_fb

    nick_fb Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho venduto un immobile prima della scadenza dei 5 anni dal momento dell'acquisto. A questo punto ho firmato un compromesso di acquisto di un nuovo immobile in cui viene indicata una scadenza per la consegna, che è all'interno dell'anno in cui è obbligatorio riacquistare casa per non dover restituire la differenza tra l'ivi piena e quella agevolata. Ho anche pagato circa il 50% dell'immobile.
    Il problema è che il ritardo del costruttore, e la modifica del compromesso conseguente, farebbe scadere l'anno in cui è necessario portare a termine il riacquisto. E a questo punto dovrei pagare.
    Però questa colpa non è imputabile a me. Io ho comprato l'immobile sulla base del termine che mi era stato inizialmente indicato.
    C'è un modo in cui ci si può tutelare legalmente? O una procedura con cui si ottiene un'esenzione da parte del fisco?

    Grazie.

    Nick
     
  2. sfn

    sfn Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    mhà...rogitare lo stesso anche se i lavori non sono finiti....
     
  3. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Hai tempo 1,5 anni e non un anno
     
  4. sfn

    sfn Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ma anche no....
     
  5. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    mmmmmmmh ricordo, anche io, salvo modifiche, 12 mesi.......

    Smoker
     
  6. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

  7. sfn

    sfn Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    18 mesi sono il tempo per prendere la residenza non per riacquistare dopo la vendita per non perdere le agevolazioni...
     
  8. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    appunto 12 mesi in caso di vendita e riacquisto nei 5 anni......

    Smoker
     
    A sfn piace questo elemento.
  9. PROGETTO_CASA

    PROGETTO_CASA Ospite

    Scusate avete ragione mi sono confuso
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Si, non ci sono procedure particolari che permettano di sviare dal termine di un anno...

    Quindi l'unica è rogitare ugualmente, oppure (ma la trovo difficile) farsi pagare dal costruttore la penale e le sanzioni ....
     
    A Manzoni Maurizio e Rosa1968 piace questo messaggio.
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    oltre naturalmente al credito di imposta. ti consiglio di parlare con il notaio ik quale prepara i conteggi e con il costruttore cercare di trovare una strada.
     
  12. nick_fb

    nick_fb Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    dopo un po' di chiarimenti è emerso che:
    - dopo la fine dei lavori ci vogliono 60 gg nei quelli il comune dà l'ok
    - in questi 60 gg può richiedere un integrazione (altri 30 gg)
    - a questo punto si può rogitare

    Ma è pazzesco che la burocrazia richieda un trimestre dalla fine dei lavori per poter rogitare! Risulta anche a voi? Vi è capitato di fare rogiti all'interno di questo periodo??
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    I 60 giorni sono per l'agibilità, ma il notaio può rogitare anche con l'istanza di richiesta da parte del costruttore al comune,, e inserisce nell'atto una formula a tua tutela.
     
  14. nick_fb

    nick_fb Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ok, questo è interessante...
    Quindi, una volta tolto il cantiere il costruttore può fare una richiesta specifica al comune e ottiene in pochi giorni il permesso per rogitare, corretto?
     
  15. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    attenzione con la fine dei lavori si parte con la richiesta di agibilità, pratica catastale e se vi è, il frazionamento del mutuo. Ti consiglio di parlare con il costruttore e il notaio, con la data della fine dei lavori si può dare una tempistica, perché da quella data parte tutto.
     
  16. nick_fb

    nick_fb Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    In questi giorni parlerò con l'impresa...e a breve anche arriveremo anche alla data di fine lavori.
    Quindi ho fatto queste domande perché vorrei arrivare preparato ed essere a conoscenza delle possibilità che ci sono.
    Ora volevo capire quest'ultima cosa; mettiamo per fare un esempio che la data di fine lavori sia il 30/06. Da quel momento con l'istanza di richiesta da parte del costruttore al comune, ci sono possibilità di abbreviare le tempistiche?
    (non ho mutuo)
     
  17. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    il frazionamento del mutuo di cui parlavo è quello del costruttore non il tuo, anche lì ci sono delle tempistiche.
    c'è la pratica catastale (dipende da quanti appartamenti sono, fai un mesetto)
     
  18. nick_fb

    nick_fb Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    8 appartamenti...
    ...se davvero ci volesse un mesetto sarei fuori pericolo...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina