1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    A proposito di piani aziendali e di business….
    Svolgere la professione dell’ Agenti Immobiliari è qualcosa di soddisfacente, interessante, divertente e appagante - anche per le tasche – in tempo di vacche grasse, all’interno di un mercato crescente, mentre diventa pesante, faticosa ed gravosa in tempi di vacche magre, quando il mercato appare viscoso, colloso, fangoso e pieno di trappole e sabbie mobili come quello attuale.
    I guadagni, allora, si assottigliano pericolosamente...quasi fino a sparire.
    Uno delle contromosse per aggredire i conti singhiozzanti è quello di fare economia comprimendo le spese elastiche, risparmiando su ogni spesa che appare superflua o accessoria.
    Ma…
    L'importo dell’affitto rimane quello,
    i costi vivi (luce, telefono, abbonamento telematico, tasse sui rifiuti…) rimangono quelli,
    la spesa per la pubblicità è pressochè incomprimibile,
    il commercialista si fa pagare profumatamente lo stesso,
    il costo della benzina si è addirittura impennato,
    l’inps vuole la sua parte di bottino,
    le tasse calano ma a condizione che cali il redditometro, cioè praticamente mai.
    Insomma, le spese appaiono minacciosamente rigide se non addirittura in crescita mentre la curva delle entrate piega inesorabilmente verso il basso…
    Ma, spremendosi le meningi, facendo di necessità virtù, tra le pieghe del bilancio è possibile individuare delle spese di gestione che l’immobiliarista può comprimere o addirittura eliminare, dando respiro ai propri conti?
    E quali?
    Federarsi tra colleghi, dividendosi le spese, oltre che i guadagni?
    Licenziare la segretaria affidandosi ad un call center o modificando il suo contratto a tempo pieno in uno part-time?
    Sfruttare al massimo le convenzioni offerte dalle organizzazioni di categoria?
    Razionalizzando le spese pubblicitarie?
    Disdicendo gli abbonamenti sempre più esosi e sempre meno convenienti ai portali immobiliari ottenendo, nel contempo, il massimo rendimento di condivisione dalle piattaforme informatiche interne tipo quella di Immobilio?
    Comprarsi di seconda mano un'automobile a metano?
    Trovarsi un commercialista meno esoso?
    Trasferendosi da Milano a Licata?
    Prendendo in considerazione la possibilità di lavorare da casa, risparmiando la pigione dell’ufficio?
    Ipotizzando di affiancare al lavoro di mediatore quello di amministratore di condominio?
    E poi, diciamo la verità, è proprio possibile risparmiare sulle spese in tempo di crisi o di stasi ?
    Non si rischia di innestare un pericoloso meccanismo di peggioramento ulteriore dei conti?
    L’imprenditore prudente e giudizioso non è quello che accantona liquidi in tempo di vacche grasse al fine di avvalersene per sostenere l’impresa, in tempi travagliati e grami come gli attuali?
    E' possibile trovare un solido equilibrio tra una gestione più attenta della ditta e la salvaguardia del proprio volume d'affari?
     
    A dormiente piace questo elemento.
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Diciamo che è meglio partire con spese contenute, ovvero ufficio di max 400/500 euro connessione internet economica, segretaria part-time, pubblicità semigratuita, se ditta individuale regime dei minimi, piccola utilitaria a metano, tipo wolkswaghen Up, ...........magari se sei anche dip statale a part time ti aiuta. Avere un po di condomini da gestire penso ti faccia coprire di sicuro i costi fissi.
     
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ciao graf come al solito hai fatto un'analisi completa di verità. Grazie.Difficile aggiungere altro o rispondere se non che chi fa questo lavoro da molti anni ha imparato che la nostra attività non é continuativa, parlo di fatturato che si scontra con i costi quotidiani personali e societari. Io sono allenata in questo senso perdipiu é un'attività familiare .... Nessun altro stipendio per intenderci siamo sulla stessa barca. Spero non mi lasci a casa ......:p
     
    A enzo6 piace questo elemento.
  4. enzo6

    enzo6 Ospite

    Sono convinto che la miglior forma di risparmio sia quella adottata negli anni grassi.
    Non aver sperperato quando si guadagna bene è la migliore forma di risparmio oggi.
     
  5. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Questo vale per gli AI con un passato più o meno lungo (temporalmente) ma per i nuovi, penso che se non si opta per una società sia d'obbligo usufruire del regime dei minimi, evitando spese come IVA, Commercialista, studi di settore, ed IRPEF al 5% senza rit. d'acconto.
     
    A ManuX piace questo elemento.
  6. enzo6

    enzo6 Ospite

    Chi è nuovo si spera abbia lavorato comunque in passato e non abbia sperperato comunque. Inoltre i nuovi sono entrati in un mercato in crisi quindi si sono adattati con le spese.
    Qui il problema non è tanto coi nuovi ma le agenzia storiche (spesso in franchising) che perdono fiducia.
     
  7. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Questo è vero, parlo di Modena, alcun grosse Agenzie con anche 3/4 punti ed anche franchising di grido hanno chiuso i negozi, optando per un punto vendita per il primo, e chiudendo anche solo dopo pochi mesi il franchising, per il secondo, con il risultato di -28 agenzie solo da gennaio a d aprile.
     
  8. enzo6

    enzo6 Ospite

    E' anche un problema di tensione nervosa per molti che, dopo anni di difficolta', non ci credono piu'. Prendi il titolare di agenzia che anni fa aveva 4/5 collaboratori ed una segretaria che oggi si ritrova solo a lavorare.Credi abbia voglia e la forza di tornare a fare l'acquisitore/venditore? Se possono chiudono.
     
    A ManuX e enrikon piace questo messaggio.
  9. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    No, io credo che chi è nuovo sia automaticamente espulso dal settore purtoppo (come già accade in diversi altri settori d'altronde). Sono già in grossa difficoltà le agenzie con un'ossatura buona, che sono sul mercato da qualche anno. Per gli altri è un bagno di sangue.
    e dovreste essere voi i primi a dirlo chiaramente per evitare che dell'altra gente faccia una scelta sbagliatissima. Non è cinismo, credo sia una forma anzi di sincera solidarietà. Meglio dedicarsi direttamente ad altro e non tirare in ballo la mancanza di fiducia dei franchising (che ne hanno avuta e ne hanno ancora fin troppa).
    Tra dieci anni (forse) se ne può riparlare.
     
    A ManuX e dormiente piace questo messaggio.
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io dico che si sono ristrutturati, anche perchè avevano solo un patentino e magari 3/4 punti, e considerato che dovevano mettere almeno un preposto con costi certi, ed anche considerata la prima scadenza del 13 maggio aggravata dalla crisi, hanno tagliato, optando per la chiusura.
     
  11. enzo6

    enzo6 Ospite

    Poi mi spieghera come puoi sapere i risultati di altri.
    Caro tu ragioni per via standardizzata e questo non è un lavoro che si analizza secondo i tuoi principi.
    Credimi sulla parola, sono molto piu' convinto che un giovane di 35 anni con esperienza gestisca ex novo un Agenzia di quanto in futuro potra' fare chi ha oltre 50 anni.
    La sola esperienza non salva nessuno. Sono proprio i vecchi che sanno tutto e conoscono tutti a chiudere.
    Quelli che da 5 anni pagano ancora fees e che non vedono il cambiamento in atto.
     
  12. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si enzo concordo é una giusta analisi oggi da soli si ritrovano fuori dal mercato e così preferisco chiudere.
     
  13. enzo6

    enzo6 Ospite

    La vita non è la corsa dei 100 mt piani ma una maratona.
    Pensare di risolvere tutto con lo spunto degli ultimi 100 mt spesso non serve.
     
    A Rosa1968 e Graf piace questo messaggio.
  14. Abakab

    Abakab Ospite

    Sembra quasi una scelta .. bah .. non credo che il problema sia scegliere se adeguarsi a ruoli da tempo abbandonati o meno.
    Il discorso è decisamente più crudo ... no vendite, no din din ... e se questo si protrae per molto tempo, non si sceglie di chiudere, ma .. si chiude!
     
    A Bagudi, enrikon, Antonello e 1 altro utente piace questo messaggio.
  15. Damiameda

    Damiameda Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Esattamente, è un semplice calcolo matematico, con il numero di compravendite continuamente in calo ,puoi avere 20 30 40 50 60 70 80 anni ,una due tre 4 diplomi universitari master , 10 mls, insomma essere superman , ma dove vai???????
     
    A Antonello piace questo elemento.
  16. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Io non sarei così drastico, certo dipenden anche dalle spese fisse che hai.
     
  17. Damiameda

    Damiameda Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    E' già stato fatto con i numeri del 2012 , prova a dividere le vendite previste nel 2013 per il numero di ai e vedrai il risultato , poi mi dirai se sono drastico o pessimista.
    La matematica se ne frega delle opinioni.
     
  18. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    qual è la previsione?
     
  19. enzo6

    enzo6 Ospite

    Ma se dopo 10 anni di vacche grasse, tre anni di vacche medie e due anni di vacche magre non si ha piu' nulla è proprio un problema di matematica.
     
  20. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Ottima osservazione:in età avanzata non si fa torna a fare l'acquisitore sulla strada.
    Però il cinquantenne può aver messo fieno in cascina durante i tempi delle vacche grasse e può riciclarsi con comodo in un settore meno stressante tipo amministratore di condominio (si cammina di meno) o allevatore di polli, al limite...
    Il trentenne cosa può fare se non insistere e cercare di avere successo commerciale, spandendo a piene mani la sua vitalità e il suo entusiasmo?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina