• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

enzof

Membro Junior
Privato Cittadino
#1
Abito nell'appartamento al terzo piano di un condominio di 3 piani sulla mia colonna, con tre appartamenti e 4 piani sulla colonna adiacente, per un totale di 7 appartamenti di dimensioni identiche, tranne uno che ha circa 10 mq in più rispetto agli altri. Nella mia colonna insistono due terrazze che fanno da copertura al mio appartamento di cui una di uso esclusivo del condomino che possiede l'attico al quarto piano della colonna adiacente. Come si dividono le spese di ristrutturazione delle due terrazze che fanno da copertura al mio appartamento ed agli appartamenti sotto il mio ? Inoltre essendo io il maggior danneggiato da infiltrazioni di acqua che hanno causato crepe, dissesti e umidità nei tetti del mio appartamento, posso legittimamente pretendere che i lavori relativi ai tetti, siano a carico solo degli altri 6 condomini ? grazie Vincenzo Firullo
 

Andrea Occhiodoro

Membro Attivo
Amm.re Condominio
#2
Buonasera Enzo,
se ho ben capito la tua colonna è composta da tre appartamenti al di sopra dei quali vi sono due lastrici solari; uno di essi è di proprietà comune a tutti i condòmini mentre l'altro è di uso esclusivo del proprietario dell'attico della colonna adiacente. In tal caso i costi di rifacimento del primo lastrico vanno ripartiti tra tutti i condòmini utilizzando la tabella di proprietà generale (art. 1123 c.c.); Per il secondo lastrico invece vale il principio sancito dall'art. 1126 c.c. e cioè 1/3 dei costi a carico dell'usuario esclusivo e 2/3 a carico dei condòmini che godono della funzione di copertura garantita dal lastrico stesso (tu e gli altri 2 sotto di te). La questione di eventuali danni derivanti da infiltrazione è cosa diversa dal rifacimento dei lastrici. La norma di riferimento è l'art. 2051 del c.c. (danni cagionati da cose in custodia). Se le infiltrazioni derivassero dal lastrico di proprietà condominiale il risarcimento sarebbe a carico di tutti (te compreso) seguendo la tabella di proprietà generale. Se invece derivassero dal secondo lastrico, del risarcimento si dovrebbe far carico per 1/3 l'usuario esclusivo e per 2/3 i condòmini che si trovano sotto la verticale (tu e gli altri 2 sotto di te).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto