1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. guasta21

    guasta21 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti,
    sono interessato all'acquisto di una casa tramite asta giudiziaria.
    Nello specifico, l'immobile che ho addocchiato ha come base d'asta 33.000€.
    Ho provato a contattare un'agenzia "specializzata" in aste e, nonostante mi sembrava piuttosto professionale, l'interlocutore mi ha riferito di una commissione fissa di 3500+IVA a prescindere dal valore dell'immobile (e ovviamente fino a 100.000€).
    E' pratica diffusa, nel ramo delle aste, richiedere una provvigione fissa? perché di fatto, se mi aggiudicassi l'appartamento alla cifra base, la commissione sarebbe del 10%! è normale?
     
  2. ita.user

    ita.user Membro Ordinario

    Altro Professionista
  3. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    A Irene1, ludovica83 e ita.user piace questo elemento.
  4. ita.user

    ita.user Membro Ordinario

    Altro Professionista
    Ehhh quasi quasi :sorrisone:
     
    A Irene1 e Rosa1968 piace questo messaggio.
  5. guasta21

    guasta21 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    @ita.user ho letto la discussione linkata.
    Pensavo che a) le aste b) importi "bassi", la richiesta sia "accettata" e pratica più o meno diffusa.
    capisco che il tradizionale 3% sarebbero nel caso poco più di 900€, forse troppo poco dal punto di vista agenzia; però dal 3% al 10% ce ne passa...
     
    A Irene1 piace questo elemento.
  6. Asna

    Asna Membro Junior

    Privato Cittadino
    Per me Se è all'asta non hai affatto bisogno dell'agenzia, senza offesa per le agenzie. Vai dal notaio che segue la pratica e informati da solo almeno provaci.. Altrimenti il lavoro di supporto dovrai giustamente pagarlo ed è pubblicizzato prima quindi.., anche se praticamente non avendo una parte venditrice (è una asta) tu ti paghi tutta la commissione totale (10% più IVA) come se fossi sia venditore che acquirente...
     
    A guasta21 piace questo elemento.
  7. guasta21

    guasta21 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    @Asna hai ragione, però preferirei evitare il fai da te, visto che si tratta di cose dove è meglio andare sul sicuro (sempre di riuscire a trovare l'agenzia giusta, altro elemento non scontato?).

    è vero, da un certo punto di vista pagherei le commissioni "2 volte".
    C'è anche da considerare che di fronte a un risparmio considerevole dell'acquisto all'asta una commissione più alta può essere tollerata.
     
    A dormiente e bit100 piace questo messaggio.
  8. Asna

    Asna Membro Junior

    Privato Cittadino
    Guarda, le aste sono a prova di 'scemo', non è mai stata previsto il lavoro di in agenzia, anzi tutto il meccanismo è fatto per poter essere gestito dal privato cittadino, dal notaio e dal tribunale, oltre al custode giudiziario. Ma Vedi tu, se la pensi già come scrivi allora qual è la domanda? Davvero ritieni di non essere capace di fare le cose privatamente (non da sola bada bene, ma con L iuto di altri attori già previsti dalla procedura, e che a te non costano nulla..)
    Ciao
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Volevi dire "davvero ritieni di non essere scemo? Hai mica detto che le aste sono a prova di scemo?
     
  10. angy2015

    angy2015 Membro Junior

    Altro Professionista
    in realtà a molte aste capita che il più interessato all'acquisto venga escluso dal partecipare per vizi gravi nella domanda.
    Con questo non consiglio di rivolgersi ad esose agenzie ma di fare molta attenzione alle poche cose che sono presenti nell'avviso d'asta.
    Eventualmente farsi affiancare da un conoscente più pratico di burocratese.
     
  11. Asna

    Asna Membro Junior

    Privato Cittadino
    Certo, un conoscente o comunque il notaio stai tranquilla che è il professionista delegato migliore per aiutare.. Spesso le impiegate aiutano in modo scrupoloso. Al limite un avvocato può seguire le cose, e per esempio essere delegato all asta a tuo nome, per molti meno soldi direi... Sui 300€.
     
  12. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Le aste non sono a prova di scemo.

    Non lo è una normale compravendita a mercato libero, figuriamoci una vendita all'asta. (A proposito giudiziaria o esattoriale?)

    Solo alcuni dei possibili problemini che possono capitare:

    - il ctu che si è sbagliato (certo, dopo puoi fare causa e tra dieci anni si saprà la verità)
    - il ctu ha rilevato correttamente una realtà ma che oggi è diversa
    - esistono diritti impignorabili e non puoi abitarci
    - immobile libero o occupato? (Magari ERA libero o viceversa)
    - acquisti un immobile irrivendibile. Il GE può farlo il notaio (a mercato libero) no.

    Shit happens.

    Poi spesso va bene, non lo nego. Ma è fortuna.
    Meglio farsi seguire.

    Il problema, se mai, è trovare il professionista o l'agenzia veramente preparata e specializzata in aste.

    Ricordiamoci, inoltre, che non esiste mediazione ma solo consulenza.

    Io mi farei piuttosto questa domanda: il totale è per me conveniente rispetto a un equivalente immobile a mercato libero?

    Perchè, come dice il buon PyerSilvio : non devi guardare nelle tasche degli altri, guarda nelle tue di tasche.
     
    A Bagudi, bit100, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  13. dormiente

    dormiente Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Molti meno soldi......:shock:
    Dubito assai che l'avvocato chieda una parcella più bassa, prova, ma ricorda che se non te lo aggiudichi, il conto ti viene presentato lo stesso.
    Per quanto riguarda la parcella del mediatore, occorre chiarire che non si tratta di una provvigione e bisogna considerare il prezzo fisso applicato in proporzione al valore del bene che si ci si vorrebbe aggiudicare. Molte agenzie, se non riescono ad aggiudicarsi l'immobile per il cliente, non chiedono nulla, per il tempo perso e consulenze.
    Delle volte è difficile perfino partecipare all'asta!
    Ho visto imprese fare errori grossolani o dimenticanze precludendosi la possibilità di partecipare come é facile aggiudicarsi un immobile pieno di grane irrisolvibili, quindi é estremamente importante rivolgersi a un professionista del settore.
    Infine, la cifra da proporre per l'aggiudicazione, non é un indovinare anche se un pizzico di fortuna ci vuole in tutte le cose, ma oggetto di studio.
    Ma che te frega della parcella, fai un paragone del costo complessivo che ti offre il libero mercato e se ti conviene accetta.
     
    A Bagudi, miciogatto, Rosa1968 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  14. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ben detto... E se il ctu non ha fatto verifiche accurate nel ventennio precedente? E se non è andato all'AdE a verificare contratti di locazione in essere? (l'immobile al momento della visita e della perizia potrebbe per assurdo anche essere libero, ma come si fa ad avere la certezza del fatto che non ci siano contratti di locazione?). E se l'immobile presenta abusi non individuati dal ctu? E se l'immobile fosse stato affidato al coniuge separato con figlio minorenne ma non vi è traccia nei registri? Mi pare da qualche anno sia necessario che questa cosa venga registrata, ma appunto, se la perizia è "vecchia"? E molte altre cose ancora...

    Premesso ciò, la VERA difficoltà è farsi assistere da persone scrupolose e competenti, ma questa è una problematica che riguarda tutti gli ambiti e tutti i mestieri. Ci sono Avvocati che fanno solo questo ma ovviamente non hanno competenze tecniche come ad esempio individuare gli abusi! Non solo, qualcuno chiede minimo 7-8mila euro anche per una consulenza legata a cifre modeste come la tua, e ho visto casi in cui il cliente ha preso certe fregature... Ci sono in giro anche Avvocati competenti, che magari sono affiancati da un'equipe di tecnici al fine di curare ogni dettaglio. Solo in tal caso credo che l'elevato compenso possa essere giustificato. Se sei veramente interessato, cerca di capire se le persone di cui ti vuoi avvalere per farti assistere siano veramente competenti e scrupolose, e mi raccomando leggi bene la perizia al fine di siggerire warning (c'è anche un altro aspetto da considerare: spesso i consulenti prendono soldi solo in caso di aggiudiazione, per cui, essendo soldi "non sicuri", "chi glielo fa fare" di essere scrupolosi?).
     
    A guasta21, Tobia e miciogatto piace questo elemento.
  15. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage "STREGA"

    Privato Cittadino
    Ma nooooooo 300 euri... ed è tutto aPPosto! :p
    300 e 1 e 2 --> aggiudicato!

    Con 300euro il notaio mi fa: 3 procure speciali oppure 1 cancellazione di una scrittura sugli immobili. Io pago 1200€ di onorario per i rogiti... prezzi naturalmente IVA inclusa.
    Mi chiedo sulla base di cosa sono usciti i 300€. Il notaio, la prima cosa che fa è incarica un tecnico subito e con 300€ non gli pago manco il disturbo dell'uscita. Un CTU incaricato dal tribunale solo per visionare lo stato di fatto di 1 casa,fatto le foto e 2 lettere per richiedere l'accesso ad un'altra abitazione... perché non gli è stato aperto... 1000€.
     
    Ultima modifica: 15 Agosto 2016
    A bit100 piace questo elemento.
  16. Asna

    Asna Membro Junior

    Privato Cittadino
    ...ma si datevi sempre ragione tra di voi!
    Una persona normodotata e che ha fatto le scuole dell obbligo puó partecipare ad un asta senza intermediari. Ma voi chissà perché trovate sempre ostacoli quantomeno improbabili. Poi ci sta che la commissione su 30k di asta sia 3k... Ma spaventare la gente con vostri scenari apocalittici quando invece al contrario sia il custode, che il giudice, che il notaio fanno tutto per garantirti un asta serena, questo fa ridere. Poi dell'ignoranza c è sempre qualcuno che se ne approfitta ed anzi proprio per questo la fomenta, quindi tutto normale per carità.
     
  17. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Io ho fatto le scuole dell'obbligo e faccio le aste senza essere assistito. Ma prima di aggiudicarmi un'asta ho assistito ad aste per anni (anche senza partecipare) e studiato perizie... Molto rischioso partecipare a un'asta senza saperne nulla. Esempi negativi ne è pieno su immobilio, compresa la convinzione (errata) che se non si salda l'immobile, si perde solamente la caparra...

    PS: nel caso mi trovassi in difficoltà perchè "non ci arrivo", so a chi rivolgermi...
     
    Ultima modifica: 15 Agosto 2016
    A Bagudi, bit100 e miciogatto piace questo elemento.
  18. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage "STREGA"

    Privato Cittadino
    Visto che sei di Milano (e non abito certamente a Trapani), voglio il Nome e Cognome del notaio che per 300€ mi assiste per l'asta e mi fa tutta la consulenza. Magari spunto prezzi migliori anche su tutto il resto.
    Così lo dici sia a me che all'autore del post che sta anche lui a Milano così siamo tutti PRIVATI felici e contenti. (Ne io, ne Brina, ne miciogatto siamo AI se non è chiaro... quindi di % noi non ne abbiamo da prendere)
     
    Ultima modifica: 15 Agosto 2016
    A Bagudi, Rosa1968, bit100 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  19. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Prevenire è meglio che curare.

    I suddetti professionisti sono pagati dalla procedura. Pensaci.

    Puoi sicuramente trovare persone sensibili e preparate ma non è certo una garanzia.

    Nemmeno preparate, a volte.

    Se dovessi avere problemi dopo l'acquisto molto probabilmente l'unica risposta che otteresti sarebbe: mi dispiace ma la legge non ammette ignoranza.

    Perché rischiare?
     
    A Bagudi, Rosa1968, ludovica83 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  20. Asna

    Asna Membro Junior

    Privato Cittadino
    Il notaio è quello, già pagato dal tribunale, che si occupa dell'asta e non lo devi pagare tu ma lo liquida il giudice dopo che il saldo prezzo dell immobile oggetto di asta viene pagato dall'acquirente. Il notaio ti dà informazioni, il custode anche, il giudice garantisce il tutto... Questo anche in fase preliminare quando semplicemente chiedi informazioni.
    Poi per 300€, come scritto, un avvocato può essere delegato alla partecipazione all'asta, momento certo strategicamente delicato se proprio vuoi un immobile specifico... Altrimenti di immobili ne trovi così! Prima o poi quello giusto ti capita.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina