1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti, con la presente sono a chiderVi suggerimenti o pareri in merito alla mia situazione attuale.
    A maggio 2016 mi sono recato presso un'agenzia immobiliare per via di una villetta a schiera di testa con giardino. L'annuncio la vendeva per un importo comprensiva di aria condizionata e impianto d'allarme.
    Premetto che la stessa agenzia che ha venduto a me l'immobile ha trovato a sua volta un altro immobile ai venditori da cui io ho acquistato.
    A seguito di due proposte di offerta i venditori hanno accettato la mia offerta, più bassa di quasi 30 mila € rispetto a quanto loro richiesto in sede di annuncio in agenzia, con il comune accordo di esclusione della cucina e degli arredi presenti.
    Ai primi di luglio 2016 abbiamo firmato il preliminare nella quale riporto testualmente il testo "parte promissaria acquirente dichiara di aver prima d'ora preso accurata visione dello stato di fatto in cui attualmente si trova quanto promesso in vendita, di averlo trovato idoneo all'uso convenuto. Si conviene che devono intendersi compresi nella compravendita, e non potranno essere rimossi dall'immobile, tutti gli impianti esistenti e tutti gli accessori e finiture stabilmente connessi".
    A metà settembre 2016 invece abbiamo firmato il rogito il quale riporta "il trasferimento ha luogo con riferimento alla stato di fatto in cui l'oggetto attualmente si trova, con le relative accessioni e pertinenze, ivi compresi gli impianti esistenti, gli accessori e le finiture stabilmente connessi, nonché con gli oneri e le servitù, sia attive, sia passive, inerenti". Nel preliminare prima e poi nel rogito avevamo sottoscritto che comunque la parte venditrice avrebbe usufruito dell'immobile fino ai primi giorni di ottobre 2016. Ora, a distanza di una settimana dalla consegna delle chiavi, i venditori mi dicono, solo a seguito di mia richiesta di incontrarci qualche giorno prima per vedere il funzionamento degli impianti, compreso quello d'allarme, che l'impianto d'allarme non era compreso nella vendita e che loro se lo sarebbero portato via; mi dicono inoltre che essendo un allarme a depressione, o una roba simile, è paragonabile a una tv e che essendo una cosa che si può staccare se lo sarebbero portato nella nuova abitazione. La loro risposta alla mia dicendo che questi non erano gli accordi presi e tantomeno quelli sottoscritti nel rogito, è che hanno accettato la mia offerta economica più bassa rispetto alla loro richiesta escludendo la cucina e allarme, cosa invece non era prevista ne sottoscritta da nessuna parte.
    Ho provato a rivolgermi al referente dell'agenzia immobiliare che mi ha seguito per tutto l'iter della compravendita per avere supporto in questo spiacevole inconveniente, ma telefonicamente mi dice che ho ragione io, poi al dunque quando gli chiedo di parlare con i venditori e di fargli capire che non era escluso dalla compravendita, tanto che non era stato escluso ne nel preliminare ne nel rogito, la sua risposta è che i venditori non la pensano così perché l'allarme è una scatola che si può staccare e portare via e che quindi come la tv si portano via anche quello.
    A questo punto io mi trovo con la possibilità di avere una casa senza allarme, dove gli accordi parlavano che l'immobile veniva venduto così com'era allo stato di fatto, ad esclusione della cucina.
    Ora, dato che non ho supporto dal referente dell'agenzia, in quanto oltre al dirmi che ho ragione non sa fare altro, e che ho provato a parlare con i venditori ma sembrano non volerne sapere e addirittura dubito vogliano incontrarsi per discuterne, cosa posso fare? Se loro portano via dall'immobile prima di consegnarmi le chiavi cosa posso fare? Vale la pena proseguire per via legali, tenendo conto che due villette dopo la mia ci abitano i suoi famigliari e magari potrebbero recarmi dei danni per farmi un dispetto? Vi ringrazio fin d'ora per i consigli e i suggerimenti che sarete in grado di darmi.
    Saluti
     
  2. andrea b

    andrea b Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Un impianto di allarme può costare ormai intorno ai 2000 euro. Quanto spendi in totale per la casa? Comunque suggerisci all'agente immobiliare, visto che ritiene tu abbia ragione, che potreste installare un impianto equivalente defalcandone il prezzo dalla sua provvigione e dal saldo. Chissà cosa ti risponde oltre a "ma io dovevo solo mettervi in contatto"...
     
    A gtgt e PyerSilvio piace questo messaggio.
  3. Tobia

    Tobia Membro Senior

    Agente Immobiliare
    é considerato accessorio pertinenziale se è stabilmente connesso alla casa, funzionale alla stessa e non al proprietario, oppure se pubblicizzato in vendita assieme all'immobile, altrimenti è un accessorio rimovibile come una TV

    Purtroppo nel compromesso che hai firmato non è stato citato e neanche esplicitamente escluso quindi è più difficile avere ragione, servirebbe un contenzioso legale dall'esito incerto.
    La prossima volta inserite la lista degli accessori da lasciare.
     
    Ultima modifica: 29 Settembre 2016
  4. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il problema Andrea b è che l'agenzia si è già intascata la provvigione ancora alla firma del preliminare in data 05/07/2016
     
  5. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Tobia l'antifurto ero compreso nell'annuncio, annuncio di cui possiedo copia cartacea, e comunque nel preliminare è sempre stato parlato e scritto che la casa sarebbe stata venduta così come era, comprensiva di allarme e altri impianti presenti, altrimenti ne avremo discusso i quella sede e sarebbe stato messo nel preliminare prima e nel rogito poi
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Purtroppo, avendo già rogitato, c'è poco da fare.

    Cosa fai, vai in causa a spendere di più di quanto costa l'allarme ?

    Se te l'avessero detto prima del rogito, avresti potuto trattenergli dei soldi e avere il coltello dalla parte del manico...
     
    A GiuRes93 e PyerSilvio piace questo messaggio.
  7. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    E' quello il problema, è venuto fuori dopo il rogito, e tra l'altro la bozza del rogito il notaio me l'ha inviata alle 18 del giorno prima; se mi arrivava un paio di giorni prima leggendola potevo far inserire impianto per impanto. Però mi sono già informato da un legale che per legge, così come è stato redatto il rogito, io ho comprato anche l'allarme presente all'interno, perché altrimenti bisognava indicare l'esclusione di questo nella compravendita. Adesso dovrei avere un'incontro un paio di giorni prima della consegna delle chiavi e vedere cosa succede. Anche perché la mia paura è che, non avendo una documentazione fotografica accurata dello stato di fatto, ho paura di insistere con la questione dell'allarme per non rischiare che mi facciano qualche danno in casa o altro. Anche perché non avendo nessun supporto da parte dell'agenzia mi trovo da solo contro di loro e l'unica altra via sarebbe quella legale. A questo punto la mia idea è che se troviamo un'accordo bene, altrimenti che se lo tengano e vadano via come da contratto.
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L'agenzia più che dire al proprietario che i patti erano diversi cosa vuoi che possa fare ?
     
    A GiuRes93, Tobia e Rosa1968 piace questo elemento.
  9. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Infatti, la delusione è grande perché dopo aver pagato quello pattuito all'agenzia come corrispettivo, non ho avuto nessun supporto in tutto l'iter della compravendita...tanto che a volte ho dovuto io interfacciarmi con il notaio ecc...pessimo, comunque vediamo se si riesce a trovare un'accordo e mal che vada mi toglierò la soddisfazione, almeno quella, di dire che si possono tenere pure l'allarme almeno io però sono onesto e rispetto i patti presi
     
  10. Gundam75

    Gundam75 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Sono piccoli inconvenienti che rovinano la compravendita, era successa anche a me una cosa simile si erano portati via addirittura i condizionatori e la cucina e temevo che in base a questo principio si portassero via anche gli infissi. Purtroppo andrebbe tutto chiarito in una scrittura privata prima del rogito ma se hai difronte persone scorrette anche la scrittura privata serve a poco e l'agenzia non può intromettersi più di tanto una volta che i venditori hanno incassato non hai più nulla su cui fare leva. Nel mio caso ho taciuto e incassato le ingiustizie ma poi tutto è andato a loro discapito perchè quando sono emersi problemi più gravi come difformità e abusi e ci sono andato giù pesante senza ritegno rivolgendomi ad un legale e loro hanno provveduto alla sistemazione nei tempi stabiliti. Quindi il mio consiglio per il sistema di allarme e lasciare perdere, ma poi se dovessi riscontrare problemi più gravi come vizi o difformità sappi che c'è un termine per rivalersi sulla parte venditrice.
     
    A GiuRes93, Bagudi e Rosa1968 piace questo elemento.
  11. Gundam75

    Gundam75 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Alla fine un sistema di allarme non compromette il godimento dell'immobile e se ti rivolgessi ad un legale faresti più del danno a te che a loro.
     
  12. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Si si lo so, però rimette in discussione l'offerta che io ho fatto nel momento che ho acquistato la casa; ho offerto una cifra anche perché la casa era dotata di questo sistema. Se sapevo che se lo portavano via abbassavo l'offerta del costo che mi ci voleva per metterlo nuovo e se poi accettavano bene, altrimenti amici come prima e magari non compravo la casa
     
  13. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ma non avevi già fatto un ribasso abbastanza alto?
     
    A Silvio Luise piace questo elemento.
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ????? ma stai scherzando? Hai idea di quello che hai scritto?
     
    A PyerSilvio piace questo elemento.
  15. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    beh io ho fatto un'offerta, nulla gli vietava di rifiutare, io l'ho valutata con quel valore che poi loro hanno accettato. Oppure dovevano dirmi e mettere per iscritto che tutto era tranne che per l'allarme...siccome è stato letto il preliminare e anche il rogito e nessuno ha aperto bocca, io ero convinto, dato che non c'era il presupposto che le cose non fossero così, che tutto andava bene
     
  16. Gundam75

    Gundam75 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Non me ne intendo molto degli aspetti legali ma credo di poter affermare in base alla mia esperienza che riguardava difformità di maggiore entità che se consultassi il notaio che ha redatto il rogito (l'unica figura che potrebbe esprimersi in proposito) scoppierebbe a ridere dal momento che l'atto notarile non sarebbe messo minimamente in discussione per una tale mancanza considerata di lieve entità. Dei loro famigliari comunque io me ne fregherei nel modo più assoluto fai quello che devi fare senza pensare a loro.
     
  17. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ho idea e ne ho le prove di gente vicino a dove abito ora...siccome quanto si tratta di soldi vengono meno le buone maniere e la disponibilità al dialogo, io non so fin che punto sta gente può spingersi; dato che non voglio scoprirlo, sono disposto a lasciare perdere e casomai prendermi un nuovo allarme a spese mie. Comunque vedrò cosa verrà fuori da questo incontro, sempre se riuscirò a farlo prima che i signori vadano via e lascino le chiavi all'agenzia
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  18. Gundam75

    Gundam75 Membro Junior

    Privato Cittadino
    In tal caso piuttosto che un sistema di allarme ti conviene installare torri di guardia con filo spinato :risata: Scherzi a parte il rogito non entra così in dettaglio da concederti gli strumenti per poter rivendicare il sistema di allarme.
     
    A GiuRes93, Bagudi e Rosa1968 piace questo elemento.
  19. andypas82

    andypas82 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    appena sentito il notaio, questa è la risposta "il venditore non può più vantare nulla in quanto l'immobile è stato trasferito comprensivo degli impianti (rientra tra gli impianti anche l'allarme pressometrico)"
     
  20. Gundam75

    Gundam75 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ottimo sono felice per te!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina