1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fabre

    Fabre Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve,
    io e mia moglie pochi giorni fa abbiamo visto un appartamento che ci interessava: l'agente che ce l'ha mostrato ci ha spiegato che l'appartamento, del 1998, è stato costruito in edilizia convenzionata PEEP e che x questo motivo deve essere venduto al prezzo stabilito dal comune: sui 160-170 mila euro (e con requisiti di prima casa da parte dell'acquirente).
    Il prezzo di vendita proposto però era 225 mila (giustificando il valore maggiore degli appartamenti della zona).
    Come pagare la differenza?
    Le sue proposte sono state queste:
    1. pagare la differenza in nero :shock:
    2. giustificare la differenza mettendo nell'atto il mobilio (che sarebbe cmq restato al precedente proprietario) e aggiungendo delle penali di mancato rogito entro il 2/3 mese :triste:

    Ci siamo fatti mandare i documenti del comune dalla agenzia per visionare tutti i punti e pare, se non abbiamo capito male, che ci siano penali salatissime perfino per l'acquirente (nel caso non acquistasse secondo la legge).
    Tra l'altro potremmo acquisire il diritto di superficie perché non è stato ancora riscattato il terreno.

    L'appartamento ci piace, ma abbiamo la sensazione fortissima che non si possa arrivare ad una soluzione legale e nel rispetto delle regole.

    Accettiamo consigli!!
     
  2. lucamassai

    lucamassai Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    l'unica soluzione legale è che, se possibile, il proprietario attuale riscatti il terreno dal comune, dopodichè potrà vendere a voi al prezzo stabilito senza trovare scorciatoie o cose poco credibili.
     
  3. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Scorciatoie impraticabili. Stanno a perdere tempo sia i proprietari che l'agente immobiliare.
    Tra diritto di supercficie e vincolo sul prezzo obbligato, non si può valutare l'immobile come gli altri in zona.
    60.000 euro di mobilio e penali ? :^^:
     
    A Fabre piace questo elemento.
  4. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    anche se lo riscattasse, il valore non sarebbe mai in linea con l'edilizia libera della zona. Sarebbe sempre un ex Peep, quindi con un valore di mercato più basso.
     
  5. Fabre

    Fabre Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Che ci vogliono guadagnare e` fin troppo chiaro.
    Addirittura pare che sia in vendita da tempo (si tratta di voci del vicinato), forse 3 anni, e che il prezzo iniziale fosse 240.
    Sto perdendo tempo!?

    Ho una curiosita` per quanto riguarda una valutazione dell`immobile in discussione nel caso ipotetico di riscatto da parte dei proprietari: quanto potrebbe valere un 95mq?
    Io mi rifaccio in genere alle tabelle dell`Agenzia del Territorio. Essendo un PEEP a sto punto devo prendere in considerazione come tipologia "abitazioni di tipo economico", corretto?
    Grazie per le vostre opinioni.
     
  6. H&F

    H&F Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Ti stanno facendo perdere tempo. Questo penso io.
    Riguardo i prezzi, sono gli altri membri, agenti immobiliari, più esperti di me.

    Riguardo le scappatoie, il massimo che puoi dare per mobilio e penali : 10.000 euro.
    Il resto non è credibile.
     
  7. M.M.

    M.M. Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Probabilmente aiuterebbe ma l edilizia convenzionata é diversa da comune a comune. In alcuni comuni una volta riscattato il terreno in automatico decadono i vincoli. In altri ci sono 2 calcoli differenti a seconda che l immobile sia costruito prima o dopo i 20 anni e il prezzo imposto ha 2 rivalutazioni all anno.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  8. M.M.

    M.M. Membro Junior

    Agente Immobiliare
    É corretto ma tieni cmq presente che é una costruzione del '98 e non del '60 non essere troppo di parte ;)
     
  9. M.M.

    M.M. Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Probabilmente aiuterebbe ma l edilizia convenzionata é diversa da comune a comune. In alcuni comuni una volta riscattato il terreno in automatico decadono i vincoli. In altri ci sono 2 calcoli differenti a seconda che l immobile sia costruito prima o dopo i 20 anni e il prezzo imposto ha 2 rivalutazioni all anno.
    Scusa come fai a dirlo senza conoscere nemmeno la zona di riferimento?
    Nella mia zona i prezzi imposti sono più alti del valore attuale di mercato...
     
  10. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    perché un ex Peep non può valere come l'edilizia libera
     
    A H&F piace questo elemento.
  11. M.M.

    M.M. Membro Junior

    Agente Immobiliare
    in linea di max sì se si prende ad esempio immobili della stessa vetustà, ma credo che converrai con me che un immobile in edilizia convenzionata edificato nel '98 possa essere più quotato rispetto ad uno in edilizia privata di metà anni '80 - '70 - '60 (magari senza ascensore).. no?
     
  12. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    certo, io parlavo però di un immobile con le stesse caratteristiche e dello stesso periodo
     
    A H&F piace questo elemento.
  13. M.M.

    M.M. Membro Junior

    Agente Immobiliare

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina