1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Gallo Balma Arturo

    Gallo Balma Arturo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'agenzia immobiliare scelta dall'ex marito per vendere un'appartamento in comproprietà al 50% firma il contratto con la non esclusività, poi l'agente convoca l'ex moglie e gli dice che l'ex marito ha firmato per l'esclusività e quindi la fa firmare con l'esclusività.
    Considerato che ha messo la sua provvigione al 5% (l'agente è un conoscente dell'ex marito), mi sa che hanno studiato un trappolone, per spartirsi la penale.
    Poiché se l'ex marito revoca il mandato, l'ex moglie rimane vincolata all'agenzia e magari chiedergli il pagamento di una penale.
    Detto contratto, chiedo, è possibile farlo annullare anche se il mediatore non vuole?
    Nel caso che si faccia avanti un compratore che succede se l'ex marito ha fatto il recesso?
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    e meno male che è un conoscente .... pensa se non lo fosse.
    Mi sembra strano che un agente immobiliare si sia prestato a un simile equivoco/ingarbuglio ben sapendo quanto sia importante la chiarezza dell'incarico.
     
    A Tobia e Bagudi piace questo messaggio.
  3. Gallo Balma Arturo

    Gallo Balma Arturo Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Infatti è andata da un avvocato, il quale l'ha consigliata di far correggere la stortura nel seguente modo:
    Far cerchiare con un pennarello l'art contestato, sbarrandolo con due o tre righe scrivendo nel suo interno, annullato, firmato e timbrato dal mediatore immobiliare, e la nuova firma del cliente nel paragrafo non esclusività.
    E se si fosse rifiutato andare dai carabinieri e fare denuncia per truffa.

    Quando ha fatto presente che era andata dall'avvocato ha subito telefonato all'altro comproprietario per farlo venire a firmare un nuovo contratto.
    Se lo correggeva il contratto sarebbe stato di non esclusività, ha preferito non perdere l'esclusività richiamando l'altro comproprietario per redarre il nuovo contratto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina