• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Giodes

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Approfitto della gentilezza degli amministratori presenti.
Nel condominio in cui vivo, condominio amministrato in maniera indegna da un vostro collega, con la complicità del consiglio di condomino, ci sono diverse situazioni anomale che non elenco...perché altrimenti non finirei più..., avevo accennato qualcosa in altro post..., va beh..
Io sto cercando di rompere il clan,... la gang, che l'amministratore ha fatto con il consiglio di condominio, per questo vi pongo il quesito che trovate anche nel titolo.
Un condomino usufruttuario può fare il consigliere di condominio?
Vi ringrazio.
Saluti
 

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Secondo me può farlo, perché ritengo che non esista norma che lo vieti. D'altronde l'usufruttuario, a differenza dell'inquilino (che detiene l'immobile, quindi non lo possiede) ha ed esercita sull'immobile un diritto reale. Correggetemi se erro.
 

angy2015

Membro Attivo
Professionista
sarebbe da approfondire anche l'aspetto delle assemblee e dei rendiconti che a mio parere andrebbero partecipate anche dall'usufruttuario almeno quando si deliberano spese straordinarie
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
sarebbe da approfondire anche l'aspetto delle assemblee e dei rendiconti che a mio parere andrebbero partecipate anche dall'usufruttuario almeno quando si deliberano spese straordinarie
Casomai è il contrario, perché le spese straordinarie competono al nudo proprietario.
Anche io penso che l’usufruttuario possa essere consigliere , a meno di restrizioni del regolamento condominiale.
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
Io invece direi che la figura del "consigliere" non è nemmeno contemplata nel c.c. del condominio: come tale è una figura opzionale adottata dal condominio, per snellire l'ordinaria gestione dei piccoli fatti: se tale persona riscuote la fiducia della maggioranza, non vedo cosa glielo possa impedire: direi che potrebbe essere nominato anche un perfetto estraneo, che so io, il giardiniere.... per le problematiche riguardanti il giardino condominiale.
 

Giodes

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ringrazio tutti per le risposte, sembra che non ci sia chiarezza e che non ci siano certezze.., come in molti altri campi probabilmente legislazione carente e interpretabile...
Comunque vi trasferisco il mio pensiero, non faccio l' amm. condominiale, ho cercato info in rete... codice civile, associazioni di categoria...
Parto da una certezza: l'usufruttuario può partecipare all'assemblea condominiale ed esprimere il proprio voto solo per affari riguardanti l'ordinaria gestione e amministrazione della vita condominiale, in caso di affari inerenti o riguardanti amministrazione straordinaria non ha titolo per esprimersi, può farlo solo il nudo proprietario.
Partendo da questo dato, che a quanto pare sembra certo, considerando che i poteri del consiglio di condominio sono consultivi e di controllo, più i poteri che l'assemblea può concedere allo stesso consiglio in via specifica, temporanea e provvisoria, riferita ad una particolare situazione, per questi motivi ritengo che l'usufruttuario non possa fare il consigliere di condominio, perché potrebbe capitare che il consiglio si trovi ad "operare" in situazioni riguardanti la straordinaria amministrazione del condominio. Forse il solo fatto che il consigliere, nella sua funzione di controllo, possa disporre e verificare di tutta la documentazione riguardante il condominio..., bancaria, tributaria , fiscale..., potrebbe essere (a mio parere) un compito "non ordinario" ma straordinario..., per questo non penso che l'usufruttuario possa fare il consigliere..., ma é soltanto la mia opinione, ripeto, non faccio l'amministratore condominiale, mi occupo d'altro. Comunque grazie a tutti
 

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Io per quesiti del genere (ad esempio, maggioranze, deleghe, etc.) mi rivolgo all'UPPI. C'è poi anche la Confedilizia. Tutto sommato per le associazioni dei piccoli proprietari immobiliari il quesito non è difficile.
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Forse il solo fatto che il consigliere, nella sua funzione di controllo, possa disporre e verificare di tutta la documentazione riguardante il condominio..., bancaria, tributaria , fiscale..., potrebbe essere (a mio parere) un compito "non ordinario" ma straordinario...
Qualunque condomino può verificare la documentazione condominiale, bancaria, tributaria etc. Basta prendere appuntamento nei giorni prefissati, e l’amministratore deve far visionare a chi lo richiede tutta la documentazione.
Non è una facoltà limitata ai consiglieri, e non vi è niente di straordinario .

Anche essere consigliere di condominio non ha niente di straordinario, è una figura senza alcun potere, nemmeno obbligatoria.
Non vedo perché l’usufruttuario non potrebbe farlo.
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
Inoltre assimilerei la figura del consigliere ad un delegato speciale (nel senso che accumula le deleghe da parte di tutto il condominio) con mandato a scopo consultivo o controllo.
Chiunque potrebbe essere delegato
 

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Inoltre assimilerei la figura del consigliere ad un delegato speciale (nel senso che accumula le deleghe da parte di tutto il condominio) con mandato a scopo consultivo o controllo.
Chiunque potrebbe essere delegato
E' bene che ogni condòmino eserciti il potere di controllo in proprio. Deleghi solo quando proprio non ce la fa, per un motivo o per un altro.
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
E' bene che ogni condòmino eserciti il potere di controllo in proprio. Deleghi solo quando proprio non ce la fa, per un motivo o per un altro.
Questo è un altro discorso. Che condivido: ma ci sono situazioni che si prestano.
Ad esempio può essere utile creare una commissione che raccolga, valuti e presenti i vari preventivi all'assemblea.
 

pasquale99

Membro Junior
Privato Cittadino
Questo è un altro discorso. Che condivido: ma ci sono situazioni che si prestano.
Ad esempio può essere utile creare una commissione che raccolga, valuti e presenti i vari preventivi all'assemblea.
Sì, si tratta di una commissione ad hoc: nasce e muore alla fine del lavoro.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve.Garage facente parte dell'edificio senza ingresso diretto all'interno,attiguo alla proprietà vicina(a specchio e separata ) Vorrei una porta basculante e lasciare aperto sopra(il soffitto scende e all'ingresso l'altezza è minore) opure un muro forato di mattoni. Tutto ciò nei miei sogni NON necessiterebbe/intaccherebbe l' abitabilità residua.Quali sono i permessi ed i costi della pratica necessaria?Grazie.
Alto