• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dexer81

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno, vi scrivo in quanto avrei bisogno di un vs consiglio/parere:
Inserendo in una proposta di acquisto per un immobile del valore di euro 320.000 la clausola sospensiva collegata all'ottenimento del mutuo, qualora il perito della banca dovesse valutare l'immobile per un valore molto inferiore e quindi la stessa banca mi concedesse un importo tale da non permettermi più l'acquisto dell'immobile..........avrei comunque diritto alla restituzione della caparra del 10% versata al venditore?

Grazie a chiunque volesse darmi qualche suggerimento.
 

dexer81

Membro Junior
Privato Cittadino
Mbè nella proposta ho inserito:
"la validità della presente proposta è subordinata all’esito positivo di una richiesta di mutuo effettuata dal proponente presso presso l' ente finanziatore....... Tale responso positivo dovrà essere ricevuto dal proponente ed essere reso noto al proprietario entro la data del ……, diversamente la proposta perderà di efficacia a tutti gli effetti e nulla sarà dovuto al proprietario dell’immobile (e all’agente immobiliare) a nessun titolo.”
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Buongiorno, vi scrivo in quanto avrei bisogno di un vs consiglio/parere:
Inserendo in una proposta di acquisto per un immobile del valore di euro 320.000 la clausola sospensiva collegata all'ottenimento del mutuo, qualora il perito della banca dovesse valutare l'immobile per un valore molto inferiore e quindi la stessa banca mi concedesse un importo tale da non permettermi più l'acquisto dell'immobile..........avrei comunque diritto alla restituzione della caparra del 10% versata al venditore?

Grazie a chiunque volesse darmi qualche suggerimento.
Se la clausola è sospensiva non dovresti averla ancora versata la caparra...In ogni caso dipende da come l'avete scritta la clausola, se si cita da qualche parte nella proposta l'importo richiesto nessun problema, ancora meglio se aveste citato la "congruità della valutazione dl perito" nella clausola stessa.
 

brina82

Membro Assiduo
Professionista
Mbè nella proposta ho inserito:
"la validità della presente proposta è subordinata all’esito positivo di una richiesta di mutuo effettuata dal proponente presso presso l' ente finanziatore....... Tale responso positivo dovrà essere ricevuto dal proponente ed essere reso noto al proprietario entro la data del ……, diversamente la proposta perderà di efficacia a tutti gli effetti e nulla sarà dovuto al proprietario dell’immobile (e all’agente immobiliare) a nessun titolo.”
Da profano penso che la cifra vada sempre indicata: è chiaro che se compro un immobile da 300k non chiederò mai 50k di mutuo, ma forse 250k!... Come è altrettanto chiaro che ci siano più probabilità che per quello stesso immobile mi diano 50k di mutuo e non 250k...

Ora, se viene indicato mutuo e basta, senza specificare la cifra, è chiaro che la cosa danneggia l'acquirente, nel caso in cui gli occorrano 250k, ma per via del suo stipendio basso ad esempio gliene concedono solo 50k...
 

inglesino

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Mbè nella proposta ho inserito:
"la validità della presente proposta è subordinata all’esito positivo di una richiesta di mutuo effettuata dal proponente presso presso l' ente finanziatore....... Tale responso positivo dovrà essere ricevuto dal proponente ed essere reso noto al proprietario entro la data del ……, diversamente la proposta perderà di efficacia a tutti gli effetti e nulla sarà dovuto al proprietario dell’immobile (e all’agente immobiliare) a nessun titolo.”
E se il venditore ti chiede le prove che gli acquirenti non hanno ricevuto il mutuo? Solitamente le Banche non rilasciano nulla.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
E se il venditore ti chiede le prove che gli acquirenti non hanno ricevuto il mutuo? Solitamente le Banche non rilasciano nulla.
Nel caso della condizione riportata, non serve la prova di non avere ricevuto il mutuo; serve , se viene concesso, la comunicazione del responso positivo.
No responso positivo=no avveramento condizione.

Dipende sempre da come è scritta la condizione sospensiva.
 

studiopci

Membro Storico
Agente Immobiliare
La clausola sospensiva è prevista dall' art. 1353 del C.C. essa è una clausola che pone l'efficacia del contratto all'avverarsi o meno della condizione indicata. È buona norma, nel caso di condizione ottenimento mutuo, indicare nel dettaglio le possibili variabili ( es. Rata troppo onerosa, importo troppo basso rispetto alla richiesta e/o effettiva possibilità di coprire il restante importo con la propria disponibilità economica) in mancanza di queste, rendendola generica... come nel tuo caso... La condizione sospensiva perde efficacia con l'ottenimento del mutuo, il contratto assume gli effetti propri e il negozio della compravendita si è perfezionato. Premesso che un contratto preliminare o una proposta di acquisto, che è subordinata ad una clausola sospensiva non prevede il versamento di nessuna caparra ( il contratto non ha ancora efficacia se non si realizza la clausola) il problema per te nascerà nel momento in cui ti approveranno il mutuo a condizioni per te non fruibili e/o sostenibili, perché la clausola ha perso efficacia ( la condizione si è avverta perché il mutuo ti è stato concesso) mentre il contratto o proposta si è formato, per cui devi rispettare i termini contrattuali da te sottoscritti, in mancanza di ciò diventi inadempiente e devi solo sperare in una soluzione bonaria o transattiva. Spero di essere stato chiaro.
 

inglesino

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Io questa clausola la inserisco nelle proposte di acquisto per tranquillizzare il proponente, alla proposta faccio comunque allegare un assegno in deposito fiduciario che trattengo fino a che non ho conferma della delibera del mutuo. Il mio è un puro eccesso di zelo perché prima o poi so che troverò il venditore che dirà "ok mi fai avere la comunicazione scritta della banca che il non gli danno il mutuo?" e li inizia una guerra.
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Io questa clausola la inserisco nelle proposte di acquisto per tranquillizzare il proponente
io non lo farei...
Il cliente che chiede un mutuo lo deve tranquillizzare la banca, non l'agente immobiliare, secondo me. Le sospensive sono un'arma a doppio taglio, spesso vengono usate per svincolarsi gratis e devono essere scritte molto bene
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Salve, ho comprato una casa in asta e c’erano DIFFORMITÀ CATASTÒ k posso sanare con 1800 euro. Ho parlato con un geometro e mi ha detto k la spesa e di 10000 euro ....E possibile k la cifra detta nella perizia del tribunale e così poco o mio geometro k nn ha capito bene la situazione...
Grz mille chi mi da la risposta
Alto