• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

tore.mileto

Membro Ordinario
Professionista
Poiché avevo alcune perplessità in merito ai contratti di locazione a canone concordato ho rivolto alcuni quesiti all'Agenzia delle entrate. Ritenendo che l'argomento possa interessare, di seguito trascrivo il mio quesito e la risposta dell'Agenzia delle Entrate:
Testo richiesta informazioni:
buongiorno, chiedo cortesemente di sapere se, per godere delle agevolazioni fiscali previste col regime della cedolare secca e canone concordato, sia necessario:
a) redigere il contratto di locazione utilizzando obbligatoriamente l'allegato al decreto interministeriale del 16/01/2017 del min. infrastrutture;
b) ottenere sul calcolo dell'affitto la vidimazione da parte di una associazione che abbia sottoscritto i patti territoriali;
c) se tale vidimazione debba essere apportata, oltre che sul prospetto di calcolo, anche sul contratto firmato dalle parti.
ringrazio e porgo distinti saluti.
salvatore mileto

Testo risposta:
Gentile signor Mileto.
In merito alla stipula dei contratti a canone concordato, pur non essendo la questione di natura fiscale, la informiamo che gli stessi vanno stipulati utilizzando lo schema contrattuale di cui all’allegato A del DM 16/01/2017.
Riguardo, invece, agli aspetti prettamente fiscali la informiamo che per i contratti a canone concordato ‘non assistiti’ nella stipula dalle rispettive organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori, l’acquisizione dell’attestazione da parte di almeno una organizzazione firmataria dell’accordo territoriale, della rispondenza del contenuto economico e normativo del contratto all'accordo stesso, costituisce elemento necessario ai fini del riconoscimento delle agevolazioni.
L’attestazione può anche non essere apportata direttamente sul contratto ma va conservata in allegato allo stesso, e può essere allegata in sede di registrazione al fine di documentare la sussistenza dei requisiti, laddove il contribuente chieda di fruire dell’agevolazione prevista dall’articolo 8 della legge 9 dicembre 1998, n. 431, ai fini dell’imposta di registro.
Per maggiori informazioni le consigliamo la consultazione della Risoluzione n. 31/E/2018 disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it nella sezione “Normativa e prassi”.
Cordiali saluti.


Questa risposta è resa a titolo di assistenza al contribuente ai sensi della Circolare n.42/E del 5 agosto 2011 e non a titolo di interpello ordinario ai sensi dell'art.11 della legge n.212 del 2000.
 
Ultima modifica di un moderatore:

tore.mileto

Membro Ordinario
Professionista
Per ottenere la vidimazione del calcolo del canone concordato è necessario rivolgersi ad una delle associazioni ,dei proprietari o degli inquilini, che hanno sottoscritto l'accordo nell'ambito del comune in cui si trova l ' immobile.
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Per maggiori informazioni le consigliamo la consultazione della Risoluzione n. 31/E/2018 disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it nella sezione “Normativa e prassi”.
Dalla circolare, a scanso di equivoci:

"L’attestazione non risulta, invece, necessaria, ai fini del riconoscimento delle predette agevolazioni fiscali, per i contratti di locazione stipulati prima dell’entrata in vigore del decreto ovvero anche successivamente, laddove non risultino stipulati Accordi territoriali dalle Organizzazioni Sindacali e dalle Associazioni degli inquilini e dei proprietari di immobili che hanno recepito le previsioni dettate dal citato decreto."

Il grassetto l'ho aggiunto io.
 

er_danix

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Dalla circolare, a scanso di equivoci:

"L’attestazione non risulta, invece, necessaria, ai fini del riconoscimento delle predette agevolazioni fiscali, per i contratti di locazione stipulati prima dell’entrata in vigore del decreto ovvero anche successivamente, laddove non risultino stipulati Accordi territoriali dalle Organizzazioni Sindacali e dalle Associazioni degli inquilini e dei proprietari di immobili che hanno recepito le previsioni dettate dal citato decreto."

Il grassetto l'ho aggiunto io.
Interessante questa discussione...approfondiamola. Parlando di residenza, il conduttore è obbligato a prendere residenza nel comune dell’immobile e/o è anche condizione necessaria per il locatore per usufruire del regime fiscale agevolato?
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
No, non mi risulta che sia necessaria la residenza per usufruire dell'aliquota agevolata, per altre agevolazioni spettanti all'inquilino invece potrebbe.
 

costantini307

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Salve a tutti, anche io mi sto imbattendo nell'annoso dubbio sulla necessità di avere vidimato il modello per il calcolo del canone concordato o se è sufficiente compilarlo in autonomia. La risposta dell'Agenzia delle entrate come riportata dalla risposta di @tore.mileto (che ringrazio) è emblematica.
Come è emblematica la parte finale del decreto dell'AE:
"L’attestazione non risulta, invece, necessaria, ai fini del riconoscimento delle predette agevolazioni fiscali, per i contratti di locazione stipulati prima dell’entrata in vigore del decreto ovvero anche successivamente, laddove non risultino stipulati Accordi territoriali dalle Organizzazioni Sindacali e dalle Associazioni degli inquilini e dei proprietari di immobili che hanno recepito le previsioni dettate dal citato decreto."

Ed è su questa parte che non riesco a trovare una risposta: a Roma (che è il mio caso)è stato stipulato l'accordo territoriale ? E quando??

Qualcuno può aiutarmi?
Grazie mille
Claudio C.
 

tore.mileto

Membro Ordinario
Professionista
A Roma, Raggi a parte, non so come funzionino le cose, ma a Trento gli accordi sono depositati presso il comune, dove io ho trovato tabelle, accordi e tutto quanto possa servire. In bocca al lupo !
 

gabriellina

Membro Ordinario
Privato Cittadino
quindi a Roma non è obbligatorio ricorrere alla vidimazione per ottenere cedolare secca 10% e sconto IMU e Tasi ma lo consigliano in caso di controlli

ho contattato diverse associazioni per ottenere la vidimazione del contratto.
Necessario tesseramento,85 euro annui più 15 euro per il timbro al primo contratto.Per i successivi contratti 30 euro.
se il conteggio del canone non è stato fatto correttamente e devono rifarlo quello avrà un costo aggiuntivo. I conteggi del canone per l’intero appartamento prevedono un costo di € 20,00 per il conteggio a stanze € 30,00
Rinuncio alle agevolazioni.....:risata:
 

Umberto Granducato

Fondatore
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
ho contattato diverse associazioni per ottenere la vidimazione del contratto.
Necessario tesseramento,85 euro annui più 15 euro per il timbro al primo contratto.Per i successivi contratti 30 euro.
se il conteggio del canone non è stato fatto correttamente e devono rifarlo quello avrà un costo aggiuntivo. I conteggi del canone per l’intero appartamento prevedono un costo di € 20,00 per il conteggio a stanze € 30,00
Rinuncio alle agevolazioni.....:risata:
per quello che vale hai la mia solidarietà ;)
 

gabriellina

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Cioè ma stiamo scherzando?120€ per avere un timbro?Ma ci rinuncio,altro che agevolazioni,se per risparmiare da una parte ti fregano dall'altra....Scandaloso,e vergognoso che nessuno sollevi il problema a livello nazionale
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

emilianodedominicis ha scritto sul profilo di Manzoni Maurizio.
Buonasera Maurizio,

avrei bisogno di supporto per una richiesta di mutuo su immobile pignorato. Su un thread aperto ho letto una tua risposta, e trovandomi inerme sulle attività da svolgere, mi piacerebbe saperne di più.

Grazie
Zagonara Emanuele ha scritto sul profilo di Silvio Luise.
Grazie per aver risposto.
Se mi fai avere una mail ti scrivo in privato
Grazie
Alto