1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Pisanacho86

    Pisanacho86 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Salve a tutti i membri del forum. Ho deciso di ristrutturare un immobile di mia proprietà. (rifacimento impianti, intonaci etc etc). Nell'occasione vorrei anche abbattere una parete divisoria tra cucina e soggiorno.
    Sapreste dirmi indicativamente i costi medi tra geometra e dia per abbattere parzialmente una semplicissima parete divisoria interna?
     
  2. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    @Mil ti sarà di aiuto.
     
  3. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  4. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Il costo della dia dipende dal mercato che c'è in zona, e dagli elaborati che il tecnico dovra redigere su commissione, nella mia zona sono circa 500€ per la dia più il 10% di direzione lavori da riferirsi all'importo effettivo dei lavori che andrai a realizzare.
     
  5. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    10% di direzione lavori?
    veramente?
    quindi su 50.000E di lavori 5.000 E di parcella solo di direzione lavori?
    vengo a lavorare lì...

    e la sicurezza cantieri?
    e l'aggiornamento catastale e fine lavori?
    ...
     
  6. mata

    mata Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Intanto devi vedere se i regolamenti d'igiene (superfici minime dei locali, rapporti aeroilluminanti ecc.) prevedono la possibilità di farlo; poi verificare che non sia un elemento strutturale. Se l'intervento è fattibile con una CILA (quindi senza D.LL.), direi circa 7/800 euro (quindi un migliaio con IVA e CPA), esclusi bollettini postali per diritti ecc. cui andranno sommate altre 350/450 per la variazione catastale conseguente (il Governo Renzi ha previsto che le faccia il Comune !!!! vaglielo a chiedere ....). Ovviamente incluso ricerca e verifica dei permessi precedenti ed escluso pratiche sismiche (abbiamo detto che non ve ne sono) e piani di sicurezza (se vi è più di un'impresa coinvolta).
     
  7. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    La CILA ha la Direzione lavori comunque... è stata ripristinata.
     
  8. Pisanacho86

    Pisanacho86 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie per la precisazione...500 euro per fare una Dia per abbattimento un muro mi va anche bene. Il 10% sui lavori da effettuare si riferiscono al solo abbattimento della parete? (600-700€)...gli impianti io faccio in attivita libera pagando il bollettino da 51,65....mi viene voglia di tirarlo giù a testate....:disappunto:
     
  9. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    No, le percentuali sono su tutto il lavoro.

    Comunque a mio avviso puoi fare una CILA solo per spostare la parete ma devi poi COMPLETARE LA PARETE e le finiture e CHIUDERE COMPLETAMENTE la pratica (sulla quale puoi usufruire del bonus fiscale) prima di fare il rifacimento impianti, tuttavia nel secondo step:
    1) non hai nessun tecnico che ti controlli se ti fanno un lavoro fatto bene sia per quanto riguarda gli impianti stessi che per le opere murarie e soprattutto non hai nessuno che ti controlla le certificazioni impianti
    2) se hai 2 o più imprese sei sempre tenuto a fare il piano di sicurezza e devi pagare un professionista
    3) il secondo step diventa manutenzione ordinaria e questo non è detraibile 50% (o 36 se fai i lavori nel 2016 e non prorogano il 50) nè sulle opere nè sull'eventuale professionista per il piano di sicurezza, detraibilità che invece facendo l'opera tutta insieme hai anche sulla parcella.

    Ti conviene?
     
  10. Pisanacho86

    Pisanacho86 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie mille per la precisazione.
    Ne deduco che conviene rifare impianti e abbattimento parziale in un unica Cila...si spende di più per pagare un tecnico ma almeno posso detrarmi gli impianti...mi sta salendo la voglia di fare tutto abusivo...:disappunto:
    Vi faró sapere quanto sarà la spesa finale....
     
  11. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Cila 500e
    Direzio e Lavori 500e
    Catasto 300e

    Se parti da questa base, troverai certamente chi ti fa a di meno.

    Sugli impianti è teoria pura. Il 99% dei tecnici che si occupano di Dia Scia Cila ecc. non ha assolutamente idea di come funzioni un impianto elettrico.
     
  12. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista


    Sì, quelli che ti prendono 500 € di direzione lavori "o anche meno", sicuramente non sanno niente di impianti elettrici... ma neanche di tante altre cose. E sono soldi buttati via, perchè in cantiere non li vedi praticamente mai.
    Invece, quelli che ti prendono il giusto, da valutare in funzione dell'entità lavori, chiaramente non sanno tutto perchè altrimenti l'impianto te lo farebbero loro... ma solitamente:
    1- ti evitano quantomeno di farti installare impiantistica assolutamente inutile (che gli impiantisti cercano di farti mettere per aumentare il monte lavori),
    2- evitano di far fare delle tracce ASSURDE su muri e/o strutture portani (dopo ci si lamenta che le case non resistono ai sismi...), tracce che gli impiantisti, pur essendo assolutamente incompetenti, non esitano a fare...
    3- riescono a coordinare i percorsi dei vari impiantisti (non c'è solo l'elettrico...)
    4- sanno controllare le certificazioni dove gli amici impiantisti spesso "omettono" la lista dei materiali impiegati e lo schema dell'impianto... (e guarda caso che coincidenza... manca sempre qualcosa!)
    5- controllano il saldo finale che non ci siano errori (e guarda caso che coincidenza... se ci sono, sono sempre a favore degli impiantisti!)

    Penso che se si spende di DL con il tecnico è valido, i soldi tornino TUTTI a casa subito. Poi c'è il bonus fiscale.
     
    A cafelab piace questo elemento.
  13. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Con persone oneste certamene. Ma sempre di pura teoria parliamo. Di norma oggi si ragiona diversamente (faccio un ragionamento generale, e che tra l'altro non condivido): stessa qualità di lavoro (bassissima), a prescindere da quanto si riesce a ricavare da un lavoro, perchè di norma con quelli ben pagati (pochissimi) si recupera qualcosina rispetto a quelli mal pagati (quasi tutti).

    Le tracce su muri portanti sono certamente importanti (sono un Ing. strutturista), ma andiamo fuori tema rispetto all'impiantistica "pura": continuo a confermarti che NESSUNO e dico NESSUNO sa la differenza tra neutro e fase, quali sono le sezioni "tipo" per fare una dorsale di un impianto elettrico, come capire e "collaudarlo" prima di fare il fine lavori, se ben fatto o meno (e a quel punto non conta neppure più neppure la certificazione, se non sai verificarne la veridicità non burocratica, ma vera!).

    Qualora invece ci si accordasse con la DL al fine di prevedere un'assistenza costante, scelta dei materiali e quant'altro, è logico che la cifra cresce molto di più rispetto ai 500e (che indicativamente può rappresentare una sorta di "minimo sindacale").
     
  14. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    Mah...
    certo che parto dalla base dell'onestà e per quanto possa essere sempre più rara fortunatamente non è ancora solo teoria...
    Il mio è un invito a cercarsi un buon tecnico (che ce ne sono) e non certo a dovere rassegnarsi a un lavoro di bassissima qualità (qualità che partendo da queste basi sarebbe destinata a ridursi ulteriormente...) così come inviterei a scegliere un buon dentista invece che rassegnarsi a farsi mettere le mani in bocca da chiuque o un buon avvocato piuttosto che rassegnarsi a finire in galera...

    Al di là che l'impianto elettrico è solo una parte di un intervento e tralasciando che dove c'è il progetto DM 37 ci dovrebbe essere un elettrotecnico..., allora dato che nessuno tecnico edile sa collaudare un impianto elettrico, è meglio affidarsi all'amico che collega 2 fili e non farsi rilasciare la documentazione corretta, timbrata e firmata dall'esecutore? A livello pratico non mi sembra la stessa cosa e neanche a livello legale (e non è poca cosa perchè si individuano meglio responsabilità precise sia in sede penale che in sede civile).
    Ma soprattutto, in caso di compravendita, dove le certificazioni poi servono... chi gli corre dietro?
     
    A cafelab piace questo elemento.
  15. cafelab

    cafelab Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Secondo me 1300 euro (+ IVA e cassa) per una semplice CILA con variazione catastale per buttare giù un muro è onesto.

    Dipende se si vuole avere -e se serve- una DL presente con frequenza in cantiere oppure ci si accontenta della firma sul pezzo di carta.

    Siamo in periodo di viaggi, il paragone sorge spontaneo:
    se vuoi accontentarti di una stanzetta con un letto vai in un B&B, se cerchi la stanza bella, il personale impeccabile, il servizio in camera ecc ti paghi il 5 stelle.

    Quelli che fanno la DL a quattro soldi, secondo me, o sanno già che non andranno mai in cantiere o non si rendono conto che è un lavoro che ti assorbe un'enormità di tempo e di energie.
    Essendo solo una Alta Supervisione dei lavori può sembrare un lavoro banale, (l'architetto passa in cantiere mezz'ora una volta ogni tanto... e sempre all'ora di pranzo :D)
    in realtà anche dietro una banale ristrutturazione di interni ci sono un'infinità di dettagli, fattori, informazioni da coordinare, non te ne rendi conto finchè non ti metti al tavolino a fare un elenco di tutte le informazioni che devi ricordare.
    Noi questa cosa l'abbiamo fatta, ci siamo fatti dei moduli (che tra l'altro vendiamo -fine della marchetta) dove abbiamo ordinato su tabelle e checklist tutti gli elementi e le criticità che si devono affrontare... beh il risultato è stato illuminante:
    soltanto per la gestione delle forniture di un normale appartamento, il direttore dei lavori è sommerso da circa 4000 informazioni... provate a contarle!
    Per non parlare di tutta la burocrazia, ordini di servizio e comunicazioni varie.

    Il punto è che tutti questi acquisti, informazioni e tempi di consegna e costi ecc, vanno comunque gestiti, se non lo fa il professionista, lo deve fare il committente.

    Ristrutturare casa -- serve architetto? - Lavori Edili
     
    A Marco Giovannelli e ssimone75 piace questo messaggio.
  16. brina82

    brina82 Membro Assiduo

    Altro Professionista
    Per gli appartamenti il progetto elettrico non è d'obbligo e non si fa mai. Il punto è che in assenza di progetto, il tecnico edile almeno la base dovrebbe conoscerla, e ripeto, il 99% non ha proprio idea di cosa si parli. Poi ci sono anche altre semplici regole da rispettare, come distanze delle prese da doccie ecc... Cosa che non si fa mai. Nel caso in cui non fossero rispettate e succedesse un incidente, anche il DL è responsabile, non solo l'impresa esecutrice.

    Che non ci si debba affidare al primo che capita è logico, si va sempre per passaparola e per fiducia.
     
    A mata e cafelab piace questo messaggio.
  17. ssimone75

    ssimone75 Membro Attivo

    Altro Professionista
    No, qui da noi la distanza presa-doccia o presa-pavimento o similari la verificano in parecchi, posto che siano di quelli che in cantiere ci vanno... in ogni caso, per mia esperienza, è anche difficile trovare ditte decenti che sbaglino cose di questo tipo.
    Certo che poi il DL è responsabile, e infatti è per il committente una bella garanzia! (e che dovrebbe essere remunerata anche di conseguenza...)
    Così, tralasciando gli aspetti legati alla proprietà, ci sarà un DL che se la vedrà con l'impresa in caso di danno.

    Ma c'è da tener presente in ogni caso che se nella parete che tira giù va a modificare un impianto, per quella parte di modifica il tecnico che firma la CIL ne è responsabile comunque, perchè adesso la CIL prevede obbligatoriamente la DL...
     
    A cafelab piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina