• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dorotea1975

Membro Junior
Professionista
salve a tutti.. ho acquistato casa nell'agosto 2006 e purtroppo e ripeto purtroppo ero bianca in materia e mi sono affidata al mio ingegnere di fiducia x ciò che riguarda la documentazione.. la casa è su 2 livelli e nel pianterreno c'era un soggiorno con angolo cottura quindi unico ambiente.

Lidea di avere una cucina dentro il salone non mi piaceva x cui ho parlato con l'ingegnere dell'intenzione di realizzare una cucina a parte sfruttanto un portico esterno che ho chiuso in muratura realizzando appunto l,a cucina... credevo si potesse fare e l'ingegnere ha realizzato la cucina non avvertendomi che avrei fatto un abuso.. xchè stavo facendo volume.. lui ha giustificato facendomi un foglio (diversa distribuzione degli spazi interni)

dopo qualche anno ho messo in vendita casa e ho scoperto che la cucina chiaramente nella piantina non risultava x cui ho chiamato l'ingegnere il quale, insieme a un dipendente del catasto, ha sistemato(pagando € 1000 in nero) la piantina o almeno questo dovevano fare.. una volta realizzato che ero ahimè caduta in trappola realizzando un abuso ho dovuto pagare in nero sperando di risolvere l'abuso.. il dipendente del catasto è venuto a casa e ha modificato la piantina..
a tutt'oggi ancora la cucina non risulta..

vi chiedo come dovrei regolarizzarmi?? vorrei rimediare a un errore fatto(involontariamente)..
il mio ingegnere nel frattempo è latitante...scomparso...mi ha lasciato nella m........

come fare x rimediare?? come devo agire?
 

Avv Luigi Polidoro

Nuovo Iscritto
Membro dello Staff
Professionista
Buongiorno,
è una situazione molto problematica.
In primo luogo deve contattare un nuovo tecnico per accertare effettivamente lo stato giuridico dell'immobile (la richiesta venne presentata? in caso negativo, l'abuso è sanabile?).
In secondo luogo dovrebbe valutare la possibilità di querelare l'ingegnere: ha documenti atti a dimostrare il conferimento dell'incarico di aggiornamento della documentazione catastale?
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
nel nominativo dell'istanza di querela che non si scriva ing. c'è il rischio che ritorni come sconosciuto!
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
salve a tutti.. ho acquistato casa nell'agosto 2006 e purtroppo e ripeto purtroppo ero bianca in materia e mi sono affidata al mio ingegnere di fiducia x ciò che riguarda la documentazione.. la casa è su 2 livelli e nel pianterreno c'era un soggiorno con angolo cottura quindi unico ambiente.

Lidea di avere una cucina dentro il salone non mi piaceva x cui ho parlato con l'ingegnere dell'intenzione di realizzare una cucina a parte sfruttanto un portico esterno che ho chiuso in muratura realizzando appunto l,a cucina... credevo si potesse fare e l'ingegnere ha realizzato la cucina non avvertendomi che avrei fatto un abuso.. xchè stavo facendo volume.. lui ha giustificato facendomi un foglio (diversa distribuzione degli spazi interni)

dopo qualche anno ho messo in vendita casa e ho scoperto che la cucina chiaramente nella piantina non risultava x cui ho chiamato l'ingegnere il quale, insieme a un dipendente del catasto, ha sistemato(pagando € 1000 in nero) la piantina o almeno questo dovevano fare.. una volta realizzato che ero ahimè caduta in trappola realizzando un abuso ho dovuto pagare in nero sperando di risolvere l'abuso.. il dipendente del catasto è venuto a casa e ha modificato la piantina..
a tutt'oggi ancora la cucina non risulta..

vi chiedo come dovrei regolarizzarmi?? vorrei rimediare a un errore fatto(involontariamente)..
il mio ingegnere nel frattempo è latitante...scomparso...mi ha lasciato nella m........

come fare x rimediare?? come devo agire?
Affidati ad un professionista serio, fatti consigliare da qualcuno per trovarlo, vedrai che ti dirà come stanno le cose e che risolverà...magari facendo una fattura.
Se non si potrà risolvere dovrai abbattere l'opera abusiva.
 

dorotea1975

Membro Junior
Professionista
Purtroppo si ha modificato la piantina e ormai nn posso fare altro
Che sperare che l ingegnere si faccia vivo e mi aiuti.. Ma nn posso sanare la cucina?
 

dormiente

Membro Senior
Agente Immobiliare
Sempre meglio pagare 50 euro di iscrizione all'anno e aver la certezza di usufruire di professionisti competenti del settore, fra l'altro convenzionati e con il costo delle prestazioni ridotto, piuttosto che andare a caso e imbattersi in qualche truffatore o incompetente che oltre a farti perdere del tempo ti fa dei danni costosi o irreparabili.
 

ingelman

Membro Supporter
Agente Immobiliare
Lidea di avere una cucina dentro il salone non mi piaceva x cui ho parlato con l'ingegnere dell'intenzione di realizzare una cucina a parte sfruttanto un portico esterno che ho chiuso in muratura realizzando appunto l,a cucina... credevo si potesse fare e l'ingegnere ha realizzato la cucina non avvertendomi che avrei fatto un abuso.. xchè stavo facendo volume.. lui ha giustificato facendomi un foglio (diversa distribuzione degli spazi interni)
diciamo che trovo tante stranezze nel racconto compreso il foglio che ti ha fatto firmare inerente alla diversa distribuzione degli spazi interni .... senza ripresentare l'accatastamento corretto (così facendo avrebbe comunque commesso un illecito)
caduta in trappola realizzando un abuso ho dovuto pagare in nero sperando di risolvere l'abuso.. il dipendente del catasto è venuto a casa e ha modificato la piantina..
a tutt'oggi ancora la cucina non risulta..
anche qui la stranezza continua ... la planimetria ripresentata aum aum pagando ... che non riporta la cucina ....

Tolte le stranezze che sono irrilevanti si è parlato solo di catasto come se una planimetria ripresentata anche per diversa distribuzione degli spazi interni od esatta rappresentazione possa sanare qualsiasi abuso ....

Nessuno ha menzionato l'aspetto più importante che è quello urbanistico riferito alle richieste in Comune per un ovvio aumento di cubatura non presentate ...
non è poi così scontato che si possano ottenere con facilità e laddove realizabili il costo non è poi così contenuto come un semplice docfa (catasto che conta in questo caso come il due di picche)

L'ingegnere che quasi sicuramente sarà stato anche l'appaltatore dei lavori è stato un disonesto ... idem il tecnico del catasto

Affidati ad un tecnico competente /ho visto che qualcuno già si è proposto) che affronti come prima cosa l'aspetto Urbanistico/Comunale e vedrai che se fattibile il giusto accatastamento sarà una semplice conseguenza e formalità
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve membri.. vorremmo acquistare in asta con mio marito.. ma ci chiediamo cosa vorrebbe dire.. piena proprieta 6/54... qualcuno ha esperienze?
Alto