1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gabb0

    gabb0 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti. :)

    Vorrei avere, se possibile, delucidazioni in merito al diritto di terzi nel momento in cui una persona abbia commesso un abuso edilizio poi sanato.

    Nel 2003 ho ampliato la superficie residenziale (circa 5mq) di un appartamento posto al sesto ed ultimo piano di una palazzina, senza però chiedere permesso ai condòmini. Ho regolarmente inoltrato domanda di condono al comune che è stata accettata. Pagati tutti gli oneri concessori, la pratica procede senza problemi.

    Sono quindi in attesa del rilascio della concessione in sanatoria.

    Una volta in possesso della concessione in sanatoria, supponendo che un giorno un condòmino si sentisse leso nei suoi diritti, potrebbe opporsi alla mia sanatoria richiedendo il ripristino dello stato dei luoghi? Ossia, potrebbe chiedere di "abbattere" l'illecito edilizio poi condonato?

    Esiste pertanto un tempo limite entro il quale un condòmino possa avvalersi di tale diritto, oppure trascorsi più di "tot" anni non può più farlo?

    Grazie ;)
     
  2. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    L'opposizione è difficile poiché per chiederla devono essere lesi i suoi diritti, cosa che non credo tu abbia fatto.
    E' molto facile che ti venga chiesto un indennizzo.
     
    A gabb0 piace questo elemento.
  3. gabb0

    gabb0 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie Roberto.

    Scusa ma non mi è chiara una cosa: ma io, non avendo richiesto il permesso al condominio, non ho leso i diritti di tutti i condòmini?
     
  4. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Si ma non hai limitato l'uso della cosa comune e quindi, se l'intervento non pregiudica la statica del fabbricato o comporta possibili danni alle parti comuni, non ci dovrebbero essere gli estremi per la richiesta di demolizione.
    Avendo però realizzato un ampliamento sfruttando una parte condominiale il condominio ha diritto al risarcimento.
     
    A gabb0 piace questo elemento.
  5. gabb0

    gabb0 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie di nuovo, ora è più chiaro.
    Un ampliamento di 5mq non so quanto possa aver pregiudicato la statica del palazzo (è una mia ipotesi), tanto più che per realizzarlo sono stati utilizzati materiali leggeri.
    Comunque sia, come si stabilisce che l'intervento non pregiudica la statica del fabbricato? Sarebbe sufficiente una perizia tecnica da parte di un geometra?
     
  6. roberto.spalti

    roberto.spalti Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ci vuole, in caso di contestazione, un ingegnere che rifaccia i calcoli strutturali con l'aggiunta della struttura.
     
    A gabb0 piace questo elemento.
  7. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    c'è anche un'ulteriore casistica da prendere in considerazione... la volumetria che hai sfruttato è in danno dei condomini nel senso che se in futuro ci fosse un aumento dell'indice di fabbricabilità del lotto a seguito di una variante del piano Regolatore, la volumetria che hai realizzato crea una preesistenza di conseguenza ti potrebbe venir richiesto di "liquidare" al condominio il valore della volumetria dell'abuso in ragione delle tabelle millesimali
     
    A gabb0 e Marco Giovannelli piace questo messaggio.
  8. Marco Giovannelli

    Marco Giovannelli Membro Attivo

    Altro Professionista
    quoto tutti e due i colleghi intervenuti!

    saluti
     
    A gabb0 piace questo elemento.
  9. akaihp

    akaihp Membro Attivo

    Altro Professionista
    va bene allora per completezza aggiungiamoci anche il deprezzamento per danno all'estetica dell'edificio.

    perchè diciamocelo: spesso questi sgabbiotti sui balconi chiusi da finestrozze in alluminio anodizzato bronzato sono un pugno nello stomaco.

    certo dimostrare il danno estetico è molto difficile perchè soggettivo. ma sappiate che danneggia anche i passanti e la città tutta.
    peggio di una "tag" sul muro.
    quella almeno con una mano di vernice viene via.
     
  10. antonellifederico

    antonellifederico Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
  11. gabb0

    gabb0 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Verissimo!
    Comunque non rientro in questo caso ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina