1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. badr

    badr Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno, avrei bisogno, cortesemente, di un'informazione urgente.
    Con la mia famiglia (io, mio marito e due bimbe di 2 e 4 anni) abbiamo un contratto di affitto di 4 anni la cui scadenza è oggi. A febbraio la proprietaria ci ha mandato una raccomandata A/R per recedere dal contratto. A voce ci ha chiesto se volevamo comprare noi l'appartamento, per esercitare il nostro diritto di prelazione. Qualche giorno fa ci ha chiamato dicendoci che ha venduto l'appartamento e che il 5 luglio firmeranno l'atto di vendita. A questo punto vorrei sapere quali sono i nostri diritti di fronte al nuovo proprietario. Possiamo rimanere e chiedere la proroga del contratto? Se si a quali condizioni? Possono chiederci di lasciare subito l'appartamento, considerando che il nuovo proprietario vuole venirci a vivere , ma noi nonostante le nostre ricerche, non siamo ancora riusciti a trovarne uno nuovo? Se lasciamo l'appartamento, abbiamo diritto ad un compenso?
    La ringrazio sin d'ora e la prego cortesemente di risponderci perchè non sappiamo cosa fare.

    Grazie

    Sandra Martelloni
     
  2. Martino1981

    Martino1981 Membro Junior

    Agente Immobiliare
    Ciao, spero di essere chiaro ,se la proprietaria vi ha mandato la disdetta in tempi previsti dal contratto (per un 4+4 è sei mesi) e indicando specificamente il motivo il contratto si intende risolto e dovete lasciare la casa.
    Per quanto riguarda nuovo proprietario può farvi un nuovo contratto sempre se trovate l’accordo sulle condizioni ma non è obbligato.
    Se invece la disdetta non è stata inviata sei mesi prima o se manca il motivo il contratto si è rinnovato per alti quattro anni ed è valido nei confronti del nuovo proprietario di casa.
     
  3. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il locatore, per avvalersi della facoltà del diniego di rinnovo poiché intende vendere l'immobile, deve inviare al conduttore, sei mesi prima della scadenza del primo quadriennio in questo caso,la comunicazione tramite notifica a mezzo di ufficiale giudiziario. Nella comunicazione devono essere indicati il corrispettivo, da quantificare in ogni caso in denaro, le altre condizioni alle quali la compravendita dovrebbe essere conclusa e l'invito ad esercitare o meno il diritto di prelazione, art.38 legge 27 luglio 78 n.392.
    Il conduttore può esercitare il diritto di prelazione entro 60 giorni dalla comunicazione anche in questo caso con atto notificato da messo giudiziario.
    Qualora il proprietario non provveda alla notificazione di cui sopra, o il corrispettivo indicato sia superiore a quello risultante dall'atto di trasferimento a titolo oneroso dell'immobile, l'avente diritto alla prelazione può, entro sei mesi dalla trascrizione del contratto, riscattare l'immobile dall'acquirente e da ogni altro successivo avente causa art.39 legge 392/78.
     
    A civicoseimmobiliare e Sim piace questo messaggio.
  4. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Esauriente la risposta di Limpida.
    Mi sembra che l'offerta di prelazione sia stata fatta a voce e probabilmente senza specificare il prezzo. Se non c'è stata comunicazione del prezzo nei tempi previsti e se la vendita è stata effettuata ad un prezzo inferiore a quello eventualmente comunicato avrai la concreta possibilità di avere il rinnovo per altri 4 anni.
     
    A civicoseimmobiliare piace questo elemento.
  5. badr

    badr Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La disdetta è stata inviata il 12 febbraio tramite raccomandata a/r, circa 3 mesi e mezzo prima della scadenza dei 4 anni (30 giugno 2012). Il fatto dei tre mesi prima è previsto nel contratto sottoscritto all'inizio della locazione.
    Nella disdetta non è indicato alcun motivo, si dice soltanto che "con la presente si comunica la disdetta del contratto di cui sopra". Non essendo specificato il motivo, possiamo fare qualcosa? Inoltre, se la legge nazionale dice che la disdetta va fatta 6 mesi prima, per i contratti 4+4, ma il contratto tra le parti prevede 3 mesi prima, quale delle due fattispeci è prevalente?
    Grazie a tutti!

    Sandra
     
  6. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Prevale quello che dice la legge 431/98, il primo paragrafo che ti ho citato dell'art.3 comma 1.Ti consiglio di di rivolgerti a una Associazione di inquilini.
     
  7. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    e soprattutto la disdetta ai primi 4 anni può essere data solo per specificati motivi.... che non ti sono stati specificati. Fai come dice Limpida: associazione inquilini.
     
  8. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Come hanno precisato Martino1981 e Sim, nella disdetta deve essere specificato il motivo (la comunicazione verbale non è sufficiente), in forza del quale non si intende rinnovare il contratto, allo scopo di consentire la verifica della sua fondatezza prima al conduttore ed eventualmente, in caso di controversia, al giudice. In difetto di specifica, il diniego di rinnovo è nullo, con la conseguenza che il contratto prosegue anche per il successivo periodo previsto dalla legge.
     
    A Sim piace questo elemento.
  9. badr

    badr Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se ho capito bene, non essendo stato specificato il motivo della disdetta per iscritto, la disdetta è nulla e, quindi, il contratto prosegue, per altri 4 anni, anche con il nuovo proprietario. Giusto? Ma se prosegue, le condizioni rimangono le stesse (es. canone di affitto) o possono essere modificate dal nuovo acquirente?
     
  10. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Le condizioni rimangono le stesse.
     
  11. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    :ok:
     
    A Limpida piace questo elemento.
  12. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Tutto giusto tranne il diritto di prelazione: non mi risulta che ci sia nei contratti residenziali.
     
  13. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Alla fine dei primi 4 anni c'è
     
    A Limpida piace questo elemento.
  14. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ok.... giusto. Sono andato a darmi una ripassatina :sorrisone: ed effettivamente è come dici tu:
    ".... quando il locatore intenda vendere l'immobile a terzi e non abbia la proprietà di altri immobili ad uso abitativo oltre a quello eventualmente adibito a propria abitazione. In tal caso al conduttore è riconosciuto il diritto di prelazione, da esercitare con le modalità di cui agli articoli 38 e 39 della legge 27 luglio 1978, n. 392."
     
    A Limpida piace questo elemento.
  15. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  16. badr

    badr Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve a tutti. Essendo la disdetta nulla, in quanto mancante della motivazione scritta e non essendo stata inviata almeno sei mesi prima, abiamo cercato di trovare con il proprietario un compromesso, essendo quest'ultimo interessato a vendere. La nostra proposta è stata: Vi lasciamo la casa libera, in modo da poterla vendere, però ci venite incontro sulle spese che abbiamo dovuto sostenere per trovare in poco tempo una sistemazione alternativa. (la casa dove siamo ora era da imbiancare, senza mobili e con i vari allacci da fare). Il proprietario dapprima si è detto daccordo, poi ha fatto marcia indietro dicendo che vuole le chiavi e che non ha nessuna intenzione di contribuire alle nostre spese. La situazione attuale è quindi la seguente: le chiavi le abbiamo ancora noi e , vista la prepotenza del proprietario non abbiamo, almeno per il momento nessuna intenzione di riconsegnarle. Abbiamo chiesto un incontro con il prorietario, per chiarire la situazione, ma questi si rifiuta di vederci. Come possiamo tutelarci? Insomma non è giusto riconsegnare le chiavi come se nulla fosse, considerando il nostro diritto ad ottenere il rinnovo del contratto? E' vero che ora non abitiamo più in quella casa, ma come possiamo evitare che un nostro diritto venga calpestato? Che cosa possiamo fare per impedire che ci costringano a restituire le chiavi senza avere qualcosa in cambio, visto che era nostro diritto rimanere li altri 4 anni?

    Grazie
     
  17. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Dalla ragione sei passato al torto:occhi_al_cielo:
    Anche se la tua proposta assomigliava più a un ricatto, é giusto il tuo diritto a rimanere se il contratto non é scaduto. Se ora non lo occupi ma hai le chiavi, devi pagare l'affitto, a meno che non ti abbiano buttato fuori!:occhi_al_cielo:
     
    A Sim e studiopci piace questo messaggio.
  18. studiopci

    studiopci Membro Storico

    Agente Immobiliare
    :ok:
    E guarda che se continui a tenere le chiavi il proprietario potrebbe in seguito riichiederti forzatamente il pagamento di quello che gli è dovuto. Fabrizio
     
  19. badr

    badr Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    non credo che la nostra richiesta possa essere considerata un ricatto, anche perchè non abbiamo costretto nessuno a fare niente. Abbiamo soltanto chiesto di venirci incontro così come noi siamo venuti incontro a loro liberando l'appartamento....pur avendo il diritto di rimanere....Avendo ora un altro appartamento e, quindi, un altro contratto, possiamo lo stesso chiedere la registrazione del contratto al vecchio proprietario e tenerci così le chiavi?
    Grazie
     
  20. Limpida

    Limpida Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Delle volte bastano le parole per rovinare i rapporti, lo sappiamo noi nel nostro lavoro..... comunque non ho capito di che contratto da registrare stai parlando?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina