• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

FRANCEXXX81

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno,
per il recente acquisto di un appartamento, dovrei redigere la disdetta del contratto di affitto per l'appartamento che attualmente abito.
Nel contratto abbiamo specificato il termine di comunicazione di eventuale disdetta entro 3 mesi.
Di massima lascerei l'immobile entro il 31 marzo 2019.
Alla proprietaria ho versato n. 2 canoni di locazione come caparra, che vorrei scorporare non pagando i canoni relativi ai mesi di febbraio e marzo 2019.
Accetto consigli e soprattutto un modulo di disdetta appropriato.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Il testo della disdetta puoi farlo in maniera molto semplice, diretta e sintetica; ovvero scrivendo che come da accordi e come stabilito da Art.lo ...... del contratto di locazione, dai disdetta del contratto di locazione stipulato in data ......... per l'immobile ubicato in .................. Concludi scrivendo che lascierai l'immobile entro il prossimo ....................
Ovviamente ricordati di inviare la disdetta con lettera raccomandata r.r. almeno 3 mesi prima della data di disdetta effettiva.

Per quanto concerne invece il deposito cauzionale pari a due mensilità, contrattualmente parlando NON è possibile "scontarli" sugli affitti, ovvero compensarli con gli ultimi due mesi d'affitto.

Il deposito cauzionale si versa a garanzia di eventuali danni arrecati all'immobile, ai suoi componenti e/o agli arredi (ove presenti), e non a garanzia del pagamento del canone.

Tuttavia, è sempre più diffusa l'abitudine di fare diversamente, ovvero di fare come hai indicato tu.
Sarebbe corretto, qualora tu decidessi di fare come tu proponi, che tu informassi preventivamente il tuo padrone di casa, e magari che lo invitassi a venire a prendere visione dell'immobile, in modo tale da rassicurarlo e per non avere malintesi futuri.
 

marinarina

Membro Junior
Privato Cittadino
la caparra serve come garanzia per coprire eventuali danni causati dal conduttore, ( in certi casi nemmeno è sufficiente ) e solitamente nei contratti viene indicato che non può essere imputabile in conto pigioni, proprio perché in caso di danni il proprietario si rifà sull'importo della caparra. ( giustamente )

e magari che lo invitassi a venire a prendere visione dell'immobile, in modo tale da rassicurarlo e per non avere malintesi futuri.
non sono d'accordo...il controllo della casa va fatto quando l'inquilino se n'è andato, non prima che lasci l'immobile, 2 mesi prima poi.... perché poi nel frattempo può causare danni sia incautamente sia volutamente e fregandosene..tanto...
 
Ultima modifica di un moderatore:

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Infatti non ho scritto di fare il controllo due mesi prima del rilascio, ma di invitare il padrone di casa a farlo in qualsiasi momeno "per rassicurarlo", e comunque è ovvio che va fatto contestualmente al rilascio dell'immobile con contestuale consegna delle chiavi.
 

FRANCEXXX81

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno,
Ho suggerito di scorporare la caparra dai canoni perché, innanzitutto conosco da tempo la proprietaria, ma soprattutto perché in questi mesi da locatore ho migliorato la casa senza chiedere alcun che.
 

marinarina

Membro Junior
Privato Cittadino
Infatti non ho scritto di fare il controllo due mesi prima del rilascio, ma di invitare il padrone di casa a farlo in qualsiasi momeno "per rassicurarlo", e comunque è ovvio che va fatto contestualmente al rilascio dell'immobile con contestuale consegna delle chiavi.
ho visto anche contratti con la clausola di 30 giorni di tempo per il controllo e restituzione caparra,e lo trovo giusto perché fare un unico controllo e anche in presenza del conduttore è troppo frettoloso e non permette di rilevare eventuali danni che ad un primo momento di solito non si vedono
 

marinarina

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno,
Ho suggerito di scorporare la caparra dai canoni perché, innanzitutto conosco da tempo la proprietaria, ma soprattutto perché in questi mesi da locatore ho migliorato la casa senza chiedere alcun che.
se hai un buon rapporto con lei ti conviene parlarle e arrivare ad un accordo..le migliorie che hai apportato..si va bene ma di che migliorie parli? ci sono spese che sono esclusivamente a carico del conduttore, se parli di altre migliorie bisogna vedere di cosa si tratta, perché se hai agito senza il consenso della proprietaria magari a lei non gliene frega niente di queste migliorie ad ogni modo questo non ti esonera da pagare eventuali danni
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Siamo al 1 dicembre; se non hai ancora mandato la disdetta, salvo accordi diversi non potrai limitarti a pagare fino al 31 marzo.
Mandala appena puoi per fare le cose correttamente, e poi parla con la proprietaria per vedere come regolarvi con caparra e data di rilascio.
 

josko

Membro Junior
Agente Immobiliare
Di solito consiglio, quando si entra in appartamento in locazione, di redigere un verbale di consegna in cui viene descritto lo stato della casa data in locazione. Con questo documento, magari corredato con delle foto, si concorda la verifica finale con un verbale di riconsegna.
 

marinarina

Membro Junior
Privato Cittadino
Di solito consiglio, quando si entra in appartamento in locazione, di redigere un verbale di consegna in cui viene descritto lo stato della casa data in locazione. Con questo documento, magari corredato con delle foto, si concorda la verifica finale con un verbale di riconsegna.
Il problema è che non si può fotografare ogni singolo cm della casa, mobilio porte pavimenti ecc...
 

FRANCEXXX81

Membro Junior
Privato Cittadino
Buonasera,
ho inviato stamattina la raccomandata A/R alla proprietaria, con cui ho parlato nella serata di sabato sera. Tutto ok

Nella raccomandata ho inserito la lettera di disdetta, nonche' il modulo di rescissione consensuale del contratto.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno volevo chiedervi se e' possibile accedere in una compravendita tra srl e privato in cui il privato acquista un locale commerciale pagare l imposta di registro al 4% e non al 9% grazie a tutti
Salve, ho comprato una casa in asta e c’erano DIFFORMITÀ CATASTÒ k posso sanare con 1800 euro. Ho parlato con un geometro e mi ha detto k la spesa e di 10000 euro ....E possibile k la cifra detta nella perizia del tribunale e così poco o mio geometro k nn ha capito bene la situazione...
Grz mille chi mi da la risposta
Alto