1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giampiero

    Giampiero Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Le associazioni di categoria FIMAA e FIAIP hanno aperto presso la camera di commercio di Terni un confronto per rendere trasparente la determinazione dell'entità delle provvigioni dovute da entrambe le parti all'agente immobiliare. Fateci conoscere la vostra opinione.
     
  2. mosca

    mosca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Perchè si parla di provvigioni dovute ??
    Mi sembra ormai chiarissimo che le provvigioni l'AI con i propri clienti la "concorda" preventivamente ! :stretta_di_mano:
    Per quali motivo non potrei concordare ad un mio cliente venditore che a 50 mt dal mio ufficio vende un immobile a 250.000 € una provv. del 2% (5000 €) e ad un secondo cliente che deve vendere magare un rudere a 25 Km dal mio ufficio posto in collina ad € 55.000 una provvigione del 8/10 % ( circa 5.000 €) ??
    Se entrambi preventivamente sono daccordo. :ok: :ok:

    E' chiaro che se non prendo nessuno accordo preventivo in caso di controversia mi dovrò accontentare anche nel secodo caso degli Usi e consuetudini che ho in provincia :)
     
  3. Giampiero

    Giampiero Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    si parla di provvigioni dovute perchè come recita lo Zingarelli "dovuto participio passato di dovere anche aggettivo (ns. caso): Causato, prodotto da | Necessario, debito".
    Sono pienamente d'accordo con mosca che le provvigioni vanno concordate preventivamente. La tesi dell'associazione dei consumatori invece é che non possono superare gli usi locali.
     
  4. mosca

    mosca Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    E' vero mi sono scontrato anche io con quesa tesi delle Associazioni dei consumatori :triste:
    ma gli ho ricordato che la norma è abbastanza chiara " in mancanza di apposita pattuizione diretta a stabilire la misura delle provvigioni o la proporzione in cui debba gravare su ciascuna delle parti, è competente a giudicare la Giunta camerale della CCIAA sentita la Commissione provinciale e tenendo conto degli Usi locali"

    Tornando alla espressione "dovuto" mi ha ricordato che molto spesso siamo noi stesso AI a commettere l'errore di pensare che ci è "DOVUTO" il 2% alla conclusione senza però averne mai prima parlato ai clienti :shock: ho raccolto tante lamentele di colleghi che lo hanno dato per scontato e dopo aver concluso hanno dovuto litigare per quel 2-3 % solo perchè il cliente pensava a meno o comunque lamentava il fatto che non gli era stato comunicato prima :disappunto:
     
  5. giuliano olivati

    giuliano olivati Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    l'antitrust con varie pronunce ha stabilito inequivocabilmente che gli usi e consuetudini delle cciaa non possono equipararsi a tariffe, né minime né massime. pena multe salatissime.
     
  6. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    quoto in toto con olivati :stretta_di_mano: :stretta_di_mano:
     
  7. Carlo Garbuio

    Carlo Garbuio Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Le provvigioni saranno sempre oggetto di trattativa, anche se le associazioni si accorderanno su dei valori. Le associazioni di categoria dovrebbero procedere innanzitutto ad una adeguata selezione e formazione dei propri associati altrimenti tutte le iniziative e gli sforzi profusi possono essere vanificati se non addirittura, in certi casi, ritorcersi contro.
    ciao a tutti
     
  8. Luciano Passuti

    Luciano Passuti Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    A mio parere la entita' dei compensi di mediazione e' molto chiara !
    O viene concordata preventivamente e liberamente tra il mediatore e le parti oppure, in caso di disaccordo, lo detemina il Giudice tenendo conto delle percentuali inserite nella Raccolta Provinciale degli Usi e Consuetudini.
    Di norma queste percentuali inserite nelle raccolte provinciali sono il riferimento minimo anche per le Giunte Camerali, se chiamate ad esprimersi.
    Le percentuali inserite nelle Raccolta degli Usi non sono da considere tariffe professionali minime, non possono pertanto essere pubblicizzate con tale finalita' in particolare da parte delle Associazioni di categoria, in tal senso gia' sanzionate dall'Antitrust.
    Le Associazioni dei Consumatori non posso affermare o pretendere che le percentuali di mediazione richieste e/o concordate dal mediatore con le parti non possono essere superiori agli usi locali, nessuna norma lo prevede !
    La commissione appositamente costituita presso ogni CCIAA ogni 5 anni revisiona ( o dovrebbe revisionare !) la Raccolta degli Usi e Consuetudini con il preciso compito di verificare quale uso si e' consolidato (percentule di medizione mediamente percepita nella provincia di riferimento!)
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sognare è lecito, ma da noi (e non siamo tanto lontani da bologna) siamo ancora al 1990 (si ho scritto bene)!!!!!!! Per me determinare una percentuale è positivo, poi la libera contrattazione puo rimanere senza problemi. E' il concetto che è importante: se noi propagandiamo che la mediazione si puo concordare passa un messaggio sbagliato a mio avviso.
     
  10. daniart

    daniart Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    quoto granducato. :ok:
     
  11. dimecasa

    dimecasa Membro Junior

    Agente Immobiliare
    nella mia agenzia immobiliare su ogni scrivania è presente un espositore con la tariffa provvigionale.
    il cliente non può dire di non sapere chi è quanto deve pagare.
    mi sembra trasparente e corretto nei confronti di chiunque si sieda alla scrivania per la prima volta.
    sarà mia scelta apporre scontistiche alle provvigioni esposte e la tariffa viene ribadita per iscritto sui moduli dell'agenzia
    . i clienti prima di firmare qualsiasi operazione sanno quando debbono dare all'agenzia.
    piu chiaro di cosi...
     
  12. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    .....la mia provvigione è scritta alla fine di ogni annuncio pubblicizzato.
     
  13. sanmon

    sanmon Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Direi che il 2 % ad entrambi va bene ma non di più.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina