1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. chiarina

    chiarina Membro Attivo

    Privato Cittadino
    salve, sono nuova del forum ed mi trovo in una situazione simile alla vostra. Ho visto con mio marito una casa costruita 15 anni fa, molto carina. Prezzo richiesto 220.000. l'agente immobilare ci dice poi che essendo costruita in area PEEP il prezzo massimo fissato dal comune è di 170.000 euro. Pertanto il proprietario chiede 20/30.000 euro a nero. La cosa non è che mi piaccia tanto. Senza contare che la banca alla quale ci eravamo rivolti prima di vedere questa casa (quindi senza sapere che fosse in area PEEP) ci ha detto che ci avrebbe potuto finanziare l'80% del valore dell'immobile risultante da una stima fatta da un loro perito e non sul prezzo di vendita. Mi domando se anche in questo caso, in cui il valore su cui calcolare la percentuale per l'erogazione del mutuo è determinato dalla stima del perito, quest'utlimo nell'effettuare la valutazione dell'immobile debba comunque tener conto del prezzo fissato dal comune. Immagino di si, ma chiedo a voi delucidazioni. In tal caso avremmo l'80% di 170.000 euro no? Grazie a chiunque saprà rispondermi.
     
  2. medifin

    medifin Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Ciao Chiarina,
    le banche erogano normalmente l'80% del valore di perizia, ma qualora il valore di perizia risultasse superiore al prezzo imposto dal comune, allora la base di riferimento sarà quest'ultima. Se invece addirittura il valore di perizia risultasse inferiore al prezzo imposto dal comune, la banca prenderà come riferimento il valore di perizia. Pertanto nella migliore delle ipotesi nel tuo caso la banca potrebbe finanziarti l'80% su € 170.000 per cui € 136.000, a cui ovviamente devi sottrarre tutti i costi relativi al mutuo stesso (spese istruttoria, perizia, polizza incendio/scoppio, imposta sostitutiva, eventuali polizze accessorie obbligatorie).

    Ti saluto
    F.Pollino
    Medi-Fin srl
     
    A chiarina, Umberto Granducato e andrea boschini piace questo elemento.
  3. chiarina

    chiarina Membro Attivo

    Privato Cittadino
    grazie mille della risposta veloce e precisa. Buona giornata
     
    A medifin piace questo elemento.
  4. medifin

    medifin Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    ;)
     
    A chiarina piace questo elemento.
  5. credit

    credit Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Precisa la risposta già fornita. Mi permetto di aggiungere una sola cosa. E' molto improbabile che un perito, se verifica scrupolosamente la convenzione ove riportato il prezzo imposto, effettui una valutazione che superi questo stesso valore. Intendo dire che in pratica è molto improbabile vi sia una perizia con un valore superiore al prezzo indicato in convenzione, mentre è possibile il contrario. Comunque vale quanto già risposto sopra: si prende il valore inferiore nel tuo caso 80% di 170.000,00.

    Aggiunto dopo 9 minuti :

    Scusatemi... ma tutti questi venditori che hanno comprato a prezzo calmierato, prezzo convenzionato, prezzo agevolato per edilizia popolare ecc ecc ecc., pagando l'immobile a valori NON di mercato ma agevolato dal contributo pubblico comunale/regionale o statale che sia, perchè vogliono rivendere facendo speculazione edilizia su un bene che hanno ottenuto in forma facilitata? A me pare un malcostume. Chi vuole vendere al prezzo che gli pare compravenda nel mercato libero!!!
     
    A chiarina piace questo elemento.
  6. chiarina

    chiarina Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Bravo, è la stessa cosa che penso io. :applauso::applauso::applauso:
     
  7. Purtroppo il problema dell'edilizia convenzionata non è una novità, in teoria il compratore acquista a prezzo "imposto" perchè il costruttore ha siglato una convenzione con il Comune che stabilisce i criteri con cui devono essere ceduti gli alloggi, in realtà il costruttore vende a prezzi di mercato facendosi pagare in nero la differenza tra prezzo di mercato e prezzo imposto. Detto questo alcuni istituti (io ne conosco 2 che operano in questo modo) finanziano l'80% del valore di perizia, sia che che valga di più che di meno.
     
  8. papponik

    papponik Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    se il mutuo è più alto del valore reale dichiarato in atto si è soggetti a verifiche dell'agenzia dell'entrate,quindi la banca deve tenere conto del prezzo fissato dal comune
     
  9. In più c'è il problema evidenziato da "papponik".
     
  10. Frankthai

    Frankthai Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ciao Graziano sapresti dirmi i 2 istituti che lavorano in quel modo visto che ne ho bisogno anch'io perché ho chiesto un mutuo su un immobile in edilizia convenzionata e volevo però la cifra del valore di mercato per poter soddisfare le richieste del venditore .
    Ciao hrazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina