• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

DanLav9

Membro Junior
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti,
Vi scrivo per chiedere un parere tecnico.
Sono in trattativa per vendere la mia casa. Ho chiesto di ricevere un acconto abbastanza importante (quasi 1/3 del totale) per potere terminare i lavori della mia nuova casa.
La richiesta è stata accettata dagli acquirenti, se non che (su proposta di un agente immobiliare amico degli acquirenti) mi è stato proposto di eseguire un rogito anticipato.
Cioè, fare ora un rogito, depositandomi solo la cifra da me chiesta come acconto (cioè 1/3).
Sottolineo che gli acquirenti compreranno tramite mutuo.
Io come mi tutelo?
Facendo ora il rogito, l'acquirente diventa a tutti gli effetti PROPRIETARIO DI CASA mia, senza aver versato l'intero valore?
Chiedo a voi non sono affatto contenta della proposta, perchè credo che per me non ci sia tutela di alcun tipo.
E' regolare questa proposta?
Grazie!
 

DanLav9

Membro Junior
Privato Cittadino
Credo che la motivazione sia che L'acquirente non dispone della cifra da me chiesta come acconto (ho specificato che accetto la cifra dilazionata, non la voglio sicuramente intera e subito).
Quindi credo serva loro il rogito per ottenere il mutuo e darmi la cifra.
Mi chiedo però, perché non darmi almeno l'80% della cifra all'atto del rogito (visto che ad allora riceveranno l'ok per il mutuo), invece che solo l'acconto.
Temo di incappare in una fregatura.
Posso tutelarmi? Se
Così non fosse ci tiriamo indietro e non vendiamo.
 

eldic

Vampiro succhiasangue
Privato Cittadino
me uomo buono.
fede di me uomo buono, buona
me buono, ma me no pirla.
me da chiavi di mia capanna adesso, tu da me conchiglie belle adesso
tu no da me conchiglie belle, io no da te chiavi di mia capanna.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Credo che la motivazione sia che L'acquirente non dispone della cifra da me chiesta come acconto
quella che dovrebbero darti al preliminare giusto?
Quindi credo serva loro il rogito per ottenere il mutuo e darmi la cifra.
bisogna capire quanta liquidità hanno e la differenza di mutuo. A parte che potreste rogitare subito con una consegna differita, magari lasciando un assegno in deposito al notaio a garanzia del possesso. Ma bisogna capire i tempi di cui avete bisogno.
 

DanLav9

Membro Junior
Privato Cittadino
quella che dovrebbero darti al preliminare giusto?

bisogna capire quanta liquidità hanno e la differenza di mutuo. A parte che potreste rogitare subito con una consegna differita, magari lasciando un assegno in deposito al notaio a garanzia del possesso. Ma bisogna capire i tempi di cui avete bisogno.
Noi abbiamo avvisato loro che la casa sarà libera per la fine di maggio.
La tempistica a loro va bene, ma ci hanno fatto la proposta di cui sopra.
A quel punto non ci siamo accordati su nulla perché prima vorremmo capire se c'è un modo chiaro per tutelarci e ricevere la cifra pattuita.. il nostro agente immobiliare ci ha fatto presente di non aver mai eseguito rogito con queste modalità. Rogitare versando solo 1/3 del totale ci sembra troppo a favore della parte che acquista.
È possibile quindi che l'acquirente lasci un assegno al notaio a garanzia?
 

DanLav9

Membro Junior
Privato Cittadino
si è spiegato male questo agente, sicuramente anche loro non sono tranquilli di lasciarvi in casa avendo rogitato.
Purtroppo non si è spiegato male, anzi di fronte alla nostra perplessità (prima tra tutte la nostra agente immobiliare) questa persona si è infastidita notevolmente dicendo alla nostra agente di informarsi perché è assolutamente possibile fare una cosa del genere.
Specifico che la persona in questione interviene come amica degli acquirenti, ma ha imboccato una strada a noi non molto chiara.
Non capiamo perché non possiamo fare un rogito Nel momento in cui usciremo di casa!
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
Quindi di fatto loro se anticipate il rogito vi vogliono dare il 30%
Non se ne parla ovvio. Anche perché c'è un altro aspetto bancario da considerare.

Quanto mutuo farebbero?
 

Ettore Arru

Membro Attivo
Professionista
Potresti fare l'atto con la clausola di "riserva di proprietà"; a tutti gli effeti non c'è un effetto traslattivo della proprietà che rimarrebbe in capo a te sino al momento della quietanza, consentendo però all'acquirente di entrarne in possesso e di - a sua volta, tutelarsi.
Gli effetti della "proprietà" si avrebbero attraverso un atto di quietanza da sottoscriversi con atto notarile.
Ad essere sincero, non vedo però vantaggi se non, da parte dell'acquirente, quello di una maggior tutela.
 

Rosa1968

Membro Storico
Agente Immobiliare
La banca non gli darebbe il mutuo con la riserva di proprietà ... e loro a quanto pare non hanno l'acconto che chiedono, per questo hanno pensato rogitiamo ma a loro diamo solo il 30%. Ma anche qui secondo me ci sarebbe un problema. Gli assegni della banca sono intestati al venditore che con il rogito rilascia quietanza .... che di fatto non c'è ... e la banca si arrabbia.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

dinosala ha scritto sul profilo di Bagudi.
cioe' scusate ma e'possibile che nessuno ha capito la mia domanda
se io sono il confinante ho diritto io ad aquistare il fondo o il nipote? mi sembra semplive boh
Perché non lasciare che il mercato degli affitti fluttui liberamente?:riflessione:
Alto