1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. GaspareMaura

    GaspareMaura Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Salve, ho un cliente LOCATORE che vuole l'intervento di un garante oltre al conduttore che vorrebbe prendere il suo appartamento in affitto.....
    1- Quale clausola devo inserire per il garante e dove va apposta la sua firma?
    2- Con la cedolare secca non si paga lo 0,5% (tassa relativa al garante vero?)
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    No si pagano 200 euro di registrazione
     
  3. GaspareMaura

    GaspareMaura Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Avevo letto che con la cedolare secca non si pagava proprio nulla.....
     
  4. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Infatti non si paga nulla; mi risulta neppure per il garante.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  5. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Non mi risulta[DOUBLEPOST=1396870808,1396870788][/DOUBLEPOST]Chiediamo a @Pennylove
     
  6. GaspareMaura

    GaspareMaura Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ho trovato questa delucidazione:

    L’art. 4 comma 1-bis del D.L. n. 16/2012 ha apportato una modifica al comma 2 dell’art. 3 del D.Lgs n. 23/2011, stabilendo che ai contratti di locazione assoggettati al regime fiscale della cedolare secca, aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo, non si applicano le imposte di registro e di bollo alla fidejussione prestata da terzi per il conduttore.
    Pertanto, il pagamento dell’imposta di registro sulle garanzie personali previste in un contratto di locazione rimane limitato al solo regime ordinario.
    Esempio 1.
    Contratto 4+4 in regime di cedolare secca.
    Canone di locazione mensile: € 1.000,00
    Imposta di registro prima registrazione: non dovuta
    Imposta di registro garante persona fisica: non dovuta
    Esempio 2.
    Contratto di locazione 4+4 in regime IRPEF
    Canone di locazione mensile: € 1.000,00
    Imposta di registro prima registrazione: € 240,00 - 2% canone annuo - (codice 115T)
    Imposta di registro garante persona fisica: € 240,00 (codice 109T)
    Il calcolo dell’imposta dovuta sul garante viene effettuato applicando l’aliquota proporzionale dello 0,50% sul canone annuale (non del deposito cauzionale), da versare anticipatamente per l’intera durata contrattuale, con un minimo di 200 euro (ex 168 euro fino al 31/12/2013). Infatti, l’imposta in questione non può essere, in alcun caso, inferiore alla misura fissa stabilita dall’articolo 11 della Tariffa, Parte Prima, del D.P.R. n. 131/86.
    Nel caso invece che il terzo si limiti a versare il deposito cauzionale, senza prestare ulteriori garanzie, allora la somma dovuta sarà pari allo 0,50% calcolato sul deposito versato.E' opportuno, per completezza di informazione, riportare qui di seguito la parte conclusiva della Risoluzione n. 272/E/2008 dell'Agenzia delle Entrate, corredandola con un paio di esempi: “In relazione a più disposizioni negoziali interne al medesimo contratto, per le quali l’imposta di registro sia dovuta in misura proporzionale, è possibile enucleare le seguenti fattispecie:
    1) l’imposta proporzionale dovuta per ciascuna disposizione (rectius, per ciascun negozio giuridico) è inferiore all’importo minimo fissato dalla legge, mentre l’importo complessivamente dovuto (commisurato a tutte le disposizioni) è superiore a quello minimo. In questo caso l’imposta di registro da corrispondere è pari alla somma degli importi dovuti per ciascun negozio;
    2) l’imposta proporzionale dovuta per ciascuna disposizione è inferiore all’importo minimo di legge ed è inferiore a detto valore anche la somma degli importi dovuti per ciascuna disposizione. In questo caso l’imposta di registro deve essere corrisposta in misura fissa una sola volta, in quanto la formalità della registrazione, alla quale va sottoposto il contratto contenente più disposizioni e per l’esecuzione della quale il legislatore ha previsto un importo minimo, è unica
    ”.
     
  7. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Puoi inserire una clausola del tipo:

    A prima richiesta, rinunciata sin da ora, qualunque eccezione e senza necessità di preventiva escussione del conduttore, per l'intera durata del contratto ed eventuali rinnovazioni, il sig. X, nato a …….. il ……. residente in ……… cod. fisc. …………. si costituisce fideiussore per tutte le obbligazioni gravanti sul conduttore: pertanto, il medesimo si obbliga a garantire, a favore del locatore sig.ra Y, ogni parziale o totale inadempimento del conduttore stesso. A norma degli articoli 1936 e seguenti del codice civile, il sig. X è, dunque, tenuto in solido al pagamento in favore del locatore di tutte le somme non pagate dal conduttore, ed in particolare per il pagamento del …………. [il livello di garanzia dipende dalla formulazione ella garanzia stessa, quindi, devi descrivere le obbligazioni facenti capo al conduttore che il sig. X vuoi che ti garantisca: ad es. canone di locazione, pagamento delle spese condominiali, interessi per ritardato pagamento ovvero consegna dell’immobile, indennità di occupazione per omesso rilascio dell’immobile, risarcimento per eventuali danni prodotti allo stesso ecc.]. Ai fini di eventuali comunicazioni inerenti il presente contratto, il sig. X elegge domicilio nel seguente immobile.... [nell’immobile locato oppure altrove]. ”.

    In decorrenza della proroga, le parti sono, comunque, tenute a corrispondere nuovamente l’imposta di registro sull’obbligazione fideiussioria in questione (che, fiscalmente, ha un termine, ad esempio il primo quadriennio, se il contratto è un 4+4). Il garante del contratto, pur non essendo cointestatario del contratto, in quanto soggetto giuridico destinato a garantire l’adempimento del conduttore, deve controfirmare il contratto di locazione.

    Se registro un contratto di locazione assoggettandolo a cedolare secca e inserisco un garante del contratto e un importo di garanzia, il prodotto software RLI è impostato in questo modo:

    - La fideiussione bancaria o assicurativa (cod. 1) non sconta l’imposta di registro;
    - Le garanzie personali prestate da terzi diverse dalla fideiussione (cod. 2), come nel caso proposto, scontano, invece, l’imposta di registro (importo di garanzia x 0,50%, con minimo di 200 euro).

    Purtroppo il software non recepisce l’applicazione del minimo di € 200,00 previsto complessivamente sia sull’imposta di registro sul contratto che sulla garanzia previsto dalla risoluzione dell’Agenzia delle Entrate da te citata.

    Il paradossale (ormai entrato nel DNA dell’Amministrazione finanziaria) non finisce qui, perché se si registrava un contratto cedolarizzato con un garante persona fisica (cod. 2) in modalità cartacea, la maggior parte degli uffici territoriali finora non faceva pagare alcunchè, per cui la domanda da porsi è: “Gli uffici si adegueranno alla nuova procedura telematica?:domanda:
     
    Ultima modifica: 7 Aprile 2014
    A francesca7 e Umberto Granducato piace questo messaggio.
  8. GaspareMaura

    GaspareMaura Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quindi Pennylove anche se il soggetto interviene come garante ma non versa alcunchè e nemmeno presta fidejussione bancaria e/o assicurativa si deve versare l'imposta aggiuntiva?
     
  9. euromaila

    euromaila Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Buon dì anche a me sta capitando un caso simile: contratto cedolare secca intestato alla moglie il marito presenta fideiussione personale per tutte le obbligazioni nascenti dal predetto contratto a seguito dell'art. 1936 e seguenti, quindi non viene scritta nessun importo. Per dare data certa alla fideiussione mettevo un francobollo e andavo a timbrarlo alla posta e poi l'allegavo al contratto di locazione. Per la registrazione del contratto con RLI la fideiussione la inserivo come allegato quindi secondo me non c'è da pagare niente o sbaglio? Grazie delle vs. risposte
     
  10. GaspareMaura

    GaspareMaura Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quindi Pennylove anche se il soggetto interviene come garante ma non versa alcunchè e nemmeno presta fidejussione bancaria e/o assicurativa si deve versare l'imposta aggiuntiva?[DOUBLEPOST=1396954374,1396954295][/DOUBLEPOST]Sono stato all'agenzia delle entrate di Frosinone e mi hanno detto che se il garante non versa alcuna somma sia con regime ordinario che con cedolare secca non si paga nulla (per il garante ovviamente)!
     
  11. Pennylove

    Pennylove Membro Assiduo

    Privato Cittadino

    :shock: Sulla fideiussione a garanzia di un contratto di locazione pensavo di averle sentite tutte , ma questa mi mancava! :shock: Nonostante alcune risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate abbiano cercato in passato di fare un po’ di chiarezza sul tema, si segnalano ancora comportamenti difformi tenuti dagli uffici periferici. Io ti posso solo dire come è impostato il nuovo software RLI.

    Se registri telematicamente un contratto ad uso abitativo in regime fiscale di cedolare secca o in regime ordinario e inserisci un garante debitore-solidale del conduttore debitore-principale (TIPO DI GARANZIA = 2), ci sono costi aggiuntivi: il software calcola una spesa pari allo 0,50% dell’importo garantito, con un minimo di 200 euro.

    Supponiamo di avere un contratto 4+4
    Canone annuo = 6.000 euro
    Garante = Lo zio del conduttore
    Lo zio del conduttore si obbliga a garantire a favore del locatore ogni inadempimento del nipote sino alla concorrenza della somma di euro …………………... = ammontare dell’importo garantito
    E’ consigliabile inserire l’importo garantito perché se non è stabilito l’ammontare dell’importo garantito, ai fini fiscali, si fa riferimento al canone per l’intera durata contrattuale, perciò 6.000 x 4 x 0,50% (6.000 x 2%) = 120 euro
    L’imposta di registro sulle garanzie non può essere inferiore a 200 euro, quindi, il tributo è pari a 200 euro che il software – in regime ordinario - somma all’imposta di registro sul contratto.
    Se è presente una garanzia, l’allegazione del file contenente copia del contratto sottoscritto dalle parti è obbligatoria.
     
    Ultima modifica: 8 Aprile 2014
  12. Abacus

    Abacus Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    nel modulo RLI nella parte fidejussioni.. quando il fidejussore è la banca.. si scrive ovviamente l'importo e accanto la partita IVA della banca???

    mi confermate che con cedolare secca non si paga niente (anche per garante)?
    grazie
     
  13. carla vecchi

    carla vecchi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    RLI funziona come dice Pennylove
    La legge però è questa:


    DECRETO-LEGGE 2 marzo 2012, n. 16

    Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento. (12G0036) (GU n.52 del 2-3-2012 )

    note: Entrata in vigore del provvedimento: 02/03/2012.
    Decreto-Legge convertito con modificazioni dalla L. 26 aprile 2012, n. 44 (in SO n. 85, relativo alla G.U. 28/04/2012, n. 99).


    ((1-bis. All'articolo 3, comma 2, del decreto legislativo 14 marzo
    2011, n. 23, e' aggiunto, in fine, il seguente periodo: "Sui
    contratti di locazione aventi a oggetto immobili ad uso abitativo,
    qualora assoggettati alla cedolare secca di cui al presente comma,
    alla fideiussione prestata per il conduttore non si applicano le
    imposte di registro e di bollo".





    LEGGE 26 aprile 2012, n. 44

    Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento. (12G0068) (GU n.99 del 28-4-2012 - Suppl. Ordinario n. 85 )

    note: Entrata in vigore del provvedimento: 29/04/2012



    dopo il comma 1 sono inseriti i seguenti:

    «1-bis. All'articolo 3, comma 2, del decreto legislativo 14 marzo

    2011, n. 23, e' aggiunto, in fine, il seguente periodo: "Sui

    contratti di locazione aventi a oggetto immobili ad uso abitativo,

    qualora assoggettati alla cedolare secca di cui al presente comma,

    alla fideiussione prestata per il conduttore non si applicano le

    imposte di registro e di bollo".





    Fidejussore: Il fideiussore o garante è quel soggetto che “obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l’adempimento di una obbligazione altrui”( articolo 1936, c.c. ).
     
  14. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Anch'io ho registrato un contratto in CD con fideiussione, ed effettivamente l'importo calcolato è stato di euro 200,00, purtroppo però a me l'AdE di riferimento mi aveva già informato che loro avrebbe richiesto l'imposta, ed in caso di mancato inserimento dell'imposta, ossia, nel caso in cui manualmente avessimo omesso l'importo, avrebbero scartato la ricevuta....... Quindi.... CD con fideiussione e versamento dei 200,00 eurini :confuso:
     
  15. carla vecchi

    carla vecchi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Quindi un obbligo contro la legge.....
     
  16. carla vecchi

    carla vecchi Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ad oggi, il software non è stato corretto: vi risulta che esistano alternative, sopravvenute nel frattempo, per evitare l'addebito dei 200 euri?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina