• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

saraow

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Ciao a tutt*,
sto sottoscrivendo un contratto 3+2 IN SOLIDO, con altre due mie amiche. Siamo tutte lavoratrici e abbiamo una busta paga, ma il proprietario ha chiesto comunque di avere la garanzia di un genitore a testa, non avendo noi un contratto a tempo indeterminato.
Il mio dubbio è, se una di noi dovesse recedere dal contratto, il suo garante sarebbe rimosso automaticamente o rimarrebbe a garanzia dell'appartamento nonostante non sia più nel contratto?
La formula utilizzata nel contratto è "Caio garantisce per Tizia", quindi nominativo e non per tutte, però questo passaggio di recesso avviene in automatico?
Vorrei essere tranquilla prima di firmare e sapere che nel caso in cui dovessi recedere da quella casa e subentrasse al mio posto un'altra persona, mia madre non sarebbe più garante di un contratto in cui io non compaio.

Grazie a chi mi risponderà!
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Se avete un contratto unico, ogniqualvolta una delle 3 amiche se ne va, per correttezza formale e sostanziale dovete chiudere il contratto e riaprirne un altro, con costi a carico dei locatari (cioè delle X amiche "superstiti").

In queste situazioni infatti conviene che ognuna delle 3 amiche abbia un contratto intestato a sé, e basta. In questo modo, se un'amica se ne va, non invalida i contratti delle altre due.
 

saraow

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Grazie della risposta, noi anche avremmo preferito un contratto a testa ma il proprietario è irremovibile sul tipo di contratto.
Un subentro non è quindi possibile? è necessario sempre chiudere il contratto e riaprirne un altro?
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Il subentro è comunque complicato perché nel contratto di subentro dovresti comunque inserire il nuovo garante (un altro genitore).

Recandoti per la registrazione del subentro non so se tali clausole possono essere inserite da qualche parte, o se ti permettono solo di cambiare il nominativo del locatario. Se ti fanno cambiare solo il nome del locatario pagando quanto previsto, ma non ti fanno aggiornare il nome del garante (informazione scritta sul testo del contratto), è inutile, non va bene.

Tra l'altro il subentro o la cessione del contratto potrebbe comunque essere non gradito al proprietario che vuole tenere sotto controllo la situazione.

il proprietario è irremovibile sul tipo di contratto.
Non capisco perché, visto che ogni contratto a testa ve lo pagate voi (parlo delle spese di registrazione e delle marche da bollo).
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Perché se anche una non paga sono obbligate in solido le altre.
Per lui è più sicuro...
Giusta osservazione. Ma ad ogni cambio di "configurazione" (Marta se ne va, Luisa entra, Giuseppina se ne va, Fiorenza entra), visto che oggi solitamente la gente cerca stanza per 3-6 mesi tipo bed & breakfast (sono tutti costantemente alla ricerca della stanza che costa 10 Euro in meno al mese, e appena trovano, cambiano), sarebbe necessario aggiornare il TESTO CONTRATTUALE in quanto il garante (genitore) cambia.
Ciò si riesce a fare all'agenzia delle entrate in fase di subentro, ammesso e non concesso che il subentro sia autorizzato dal proprietario?
 

tharapyo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
Se il contratto è in cedolare secca non ci sono spese di registrazione e neanche di chiusura, per cui converrebbe, in caso di recesso di uno degli inquilini, chiuderlo e farne un altro inserendo il nuovo inquilino e relativo garante, e "liberando" così la madre di saraow da qualsiasi obbligazione.
 

possessore

Membro Assiduo
Privato Cittadino
Se il contratto è in cedolare secca non ci sono spese di registrazione e neanche di chiusura
OK. Per i contratti sotto cedolare secca non andranno pagate l'imposta di registro e l'imposta di bollo, ordinariamente dovute per registrazioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione. La cedolare secca non sostituisce l'imposta di registro per la cessione del contratto di locazione.
 

tharapyo

Membro Attivo
Agente Immobiliare
OK. Per i contratti sotto cedolare secca non andranno pagate l'imposta di registro e l'imposta di bollo, ordinariamente dovute per registrazioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione. La cedolare secca non sostituisce l'imposta di registro per la cessione del contratto di locazione.
Infatti non parlavo di cessione, dicevo che in tal caso converrebbe chiudere il contratto in essere e rifare un nuovo contratto, così non ci sarebbero spese.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve a tutti, mi sono appena iscritto, non ho mai usato un forum in vita mia, quindi vi chiedo di perdonare qualche mio errore iniziale e di supportarmi nell'utilizzo.
Mi chiamo Simone Troisi, ho un agenzia immobiliare a Cava dè Tirreni in provincia di Salerno
L'immobiliare è la mia passione principale in tutte le sue forme... dai citofoni per il porta a porta, agli aspetti più tecnici come l'asset management.
Carminecucci ha scritto sul profilo di Marco Giovannelli.
Salve Marco
Volevo chiederle un consiglio su un immobile seminterrato, è situato in porta romana Milano all’interno del condomino accatastato come c2.L’agenzia ha detto che è possibile passarlo ad abitazione già nell’ annuncio, è chiamandoli mi hanno detto che bisogna fare i lavori e poi i vari documenti al comune. Mi posso fidare o l’agenzia per di vendere Dire sempre di tutto?
Alto