1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Fra alcune settimane, mia sorella deve recarsi davanti al Notaio per rogitare l’acquisto di un appartamento.
    L’appartamento è ancora gravato da un piccolo residuo di un mutuo che il venditore aveva acceso per acquistare, a suo tempo, detto alloggio.
    Vorrei sapere qual' è l'esatta procedura da seguire davanti al notaio, in sede di rogito, per poter estinguere il mutuo, contestualmente all’acquisto della casa.
    Occorre la presenza al rogito di un funzionario della banca al quale consegnare la somma residua mutuo per poter avere, di conseguenza, il nulla osta alla cancellazione dell’ipoteca ancora gravante sulla casa?
    Oppure bisogna consegnare la somma necessaria al Notaio affinché sia lui stesso ad occuparsi dell’estinzione del mutuo e della cancellazione dell’ipoteca?

    Oppure si fa in un altro modo?
    Grazie.
    :)
     
  2. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Normalmente si fa così:
    qualche giorno prima del rogito la banca che ha erogato il mutuo darà al suo cliente il "debito residuo", che sarà un importo preciso al centesimo. Tua sorella al rogito dovrà portare due assegni circolari, uno pari all'importo del debito residuo, e l'altro per la differenza da versare al venditore.
    Al momento del rogito, davanti al notaio ci saranno non solo i venditori e l'acquirente, ma anche un funzionario della banca creditrice, il quale, una volta preso in mano ( nel vero senso della parola!) l'assegno rilascia al notaio un documento che è "l'assenso alla cancellazione dell'ipoteca". Questo documento attesta che il debito (mutuo) è stato interamente pagato, quindi la banca da ordine al notaio di procedere con l'estinzione ipotecaria. A questo punto il notaio può procedere con il rogito in quanto l'immobile, risulta " virtualmente" libero da gravami ipotecari.
    Ora, come puoi capire, per tutta questa procedura è necessario che davanti al notaio ci sia il funzionario della banca, e stai pur certo che ci sarà, visto che deve prendere il suo assegno!
     
  3. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Concordo in toto..tranne che per il punto del funzionario..a volte non ci sono e' sara' il notaio col cliente a fare l'estinzione subito dopo l'atto.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  4. proge2001

    proge2001 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Sinceramente a me non è mai capitato. Tutte le volte c'era sempre il funzionario della banca. Se non c'è la banca, il notaio a chi da l'assegno?
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  5. La Capanna

    La Capanna Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Anni or sono mi successe che andai personalmente in banca a chiedere quale fosse l'importo da saldare per l'estinzione del residuo mutuo.
    L'impiegata fece la visura e mi comunicò l'importo che riferii al notaio...questi trattenne l'importo da versare poi in banca per l'estinzione, ma venne fuori che la somma da versare fosse molto più alta di quella riferita da quell'impiegata e la cancellazione non si potette fare....meno male che l'immobile fu acquistato ad una cifra bassissima e quindi l'acquirente potè saldare il debito bancario.
    Tutto questo per consigliare di pretendere la presenza del funzionario bancario o almeno di uno scritto autenticato che confermi la cancellazione da parte della banca dopo il versamento della somma che dovrà essere chiaramente scritta dall'autorità bancaria, non ti fidare di chiacchiere! Anna
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  6. rossana25

    rossana25 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    dipende dai casi e dalle banche, nel mio caso il mio mutuo è barclays quello della parte venditrice poste italiane, nel mio caso il funzionario postale non è venuto all'atto e invece c era il procuratore barclays, è stato fatto l'assegno alla venditrice e un bonifico a poste italiane con il debito da saldare,l'assegno della venditrice è stato bloccato dal notaio che provvederà nei prossimi giorni alla cancellazione dell impoteca con poste italiane e l'accensione dell impoteca cn barclays, il notaio a quel punto chiamerà la venditrice e le darà il suo assegno.
     
  7. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Come riferito dagli altri colleghi solitamente al rogito è presente la banca che deve incassare. O un funzionario viene dal Notaio o molto probabilmente tutti andrete in banca e lì farete l'atto.
     
  8. noelferra

    noelferra Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Caro amico e amici, fai partecipe il notaio per l'estinzione e opensera' lui ad indicarti la via.
    Comunque i passi saranno questi
    il tuo venditore dovra' chiedere l'esatto importo alla banca creditrice per estinguere il mutu9o, conteggio che dovra' essere fatto al giorno prestabilito per l'estinzione che ti sara' detto dal tuo Notaio.
    Tale conteggio diovra' avere anche i cosiddetti dietimi (cioe' quanto dovra' essere aggiunto alla cifra indicata quale estinzione per ogni eventuale giorno di ritardo nell'effettuarlo), dopo di che sara' il Notaio a fare il versamento ed a cancellare la relativa ipoteca se vorrete farlo tramite lui.
    Tu sull'atto avrai scritto che il residuo debito e la relativa ipoteca saranno estinti e cancellati a cura del Notaio rogante.
    Cordialmente
    Noel
     
  9. Graf

    Graf Nominato ad Honorem Membro dello Staff

    Privato Cittadino
    Ringrazio tutti per i preziosi consigli di cui farò tesoro. :ok::ok::stretta_di_mano::stretta_di_mano:
     
  10. niconik

    niconik Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ciao Mery "Girasole" ti conviene aprire in questa stessa sessione "Creare una nuova discussione" verrà vista più facilmente dai moderatori e da altri utenti citando pari pari quello che hai descritto , al limite i moderatori ti consiglieranno di rimuoverlo qui , oppure lo faranno loro una volta che si rendono conto del doppione, ma sicuramente avrai un immediata visibilità sperando che qualcuno possa aiutarti , questo è quello che riesco a consigliarti un saluto niconik
     
  11. Girasole

    Girasole Ospite

    Ciao, mi trovo in una condizione molto logorante. Nel 2009 ho acceso mutuo con Barclays in euro valuta franco svizzero (mi è stato proposto come prodotto validissimo) (preciso che abito e lavoro in Italia non in Svizzera)Ora lo so che è stato un grave errore perchè già aperta discussione nel forum ma ora..veniamo al dunque. Avrei trovato acquirente del mio immobile e tramite A.I abbiamo proceduto in tal senso. Il mio acquirente ha ottenuto la delibera del mutuo la cui delibera scadrà il 28 Novembre data fissata dal Notaio per il rogito.Ho invito raccomandata a Barcl nei tempi corretti (in data 30 Settembre e regolarmente ricevuta) Mi hanno risposto che è stata avviata la pratica di estinzione e che la data fissata per l estinzione è quella del 01/12. Una decina di giorni prima mi manderanno il conteggio esatto, al rogito non ci sarà alcun funzionario e sempre in tale lettera mi verranno indicate le coordinate bancarie. Io ho 10 gg di tempo x fare bonifico a Barcl che a sua volta entro 30 gg dal ricevimento dello stesso, provvederà ad estinguere ipoteca. Il tutto davanti al Notaio. A me sembrava tutto liscio invece il mio A.I (che mi ha anche consigliato di allegare dichiarazione del Notaio dove dovrebbe avvenire il rogito) quando ho riferito di aver ricevuto lettera a conferma da parte di Barcl mi ha risposto che non va bene perchè la Banca dell'acquirente non consegna i soldi del mutuo se non avviene cancellaz ipoteca contestualmente. Premetto che io non ho in mano nulla nè proposta nè compromesso e mi è stato consigliato comunque di identificare il mio nuovo immobile, accendere mutuo precisando sull eventuale proposta sempre la frase "il tutto subordinato alla vendita del mio immobile". Ora, io ho chiesto i conteggi e si sapeva che le condizioni della Barclays (scritte su atto di mutuo regolarmente visionato dall A.I) sarebbero state conteggi al semestre in coincidenza con la scadenza della rata e quindi 1/12. Quindi: mi è stato suggerito di richiedere i conteggi (e se non si farà l atto le spese saranno le mie) dovrò identificare il mio nuovo immobile, sottoscrivere proposta, accendere mutuo, periziare l immobile insomma....dovrò fare il paperon paperone della situazione che piò rischiare il tutto per tutto tanto ho la cassaforte piena di soldi!!!!!! Alla mia richiesta di spiegazioni mi è stato risposto che stanno cercando una soluzione e siamo al 13 Ottobre! Ma come mni devo comportare a parte il fatto di esaurimento e notti insonni? Se vi chiedete perchè non ho in mano nulla, vi spiego. Una proposta era stata bozzata verso i primi di luglio e l acquirente ha lasciato un assegno di 1000 euro in deposito all Agenzia ed io avrei dovuto decidere entro 72 gg. Ma in Agosto dovendo restituire alla Barcl più di quanto mi era stato erogato nel 2009, io avrei perso sui 75 mila euro quindi ho rifiutato la proposta. In settembre il rapporto euro franco si è un po' ridimensionato (ci perdo comunque sui 40 mila euro!) e dal momento che il mio acquirente era ancora interessato e a me necessita un appartamento più piccolo, abbiamo riaperto la trattativa ma non ho in mano nulla. Vuoi che incerta la risposta dalla Barcleys, vuoi che mi si dice che la conclusione avverrà solo davanti al notaio perchè si andrebbe al rogito a fine novembre vuoi che il mio acquirente sostiene di non aver soldi da anticipare..ebbene...io mi sto accingendo a richiedere nuovo mutuo, perderò dei soldi frutto di tanti sacrifici, sosterrò delle spese, sto coinvolgendo il mio nuovo venditore a sottostare ai miei problemi e deve attendere..insomma sono disperata. Qualcuno potrebbe aiutarmi? ed eventualmente ad aiutarmi a capire che tipo di mutuo per me sarebbe più consono? Come sta andando il mondo non ci capisco più nulla. Il variabile mi spaventa l incertezza (ho 55 anni e dovrò fare mutuo di 80 mila) il fisso mi risulta rata alta mi parlano di un variabile che ora sarebbe basso (4,46) e la rata idonea al mio unico reddito (lo stipendio) posso cambiare tasso in fisso ogni volta che lo riterrei opportuno (il fisso avrebbe durata minima di 3 anni) questa facoltà potrei esercitarla più volte. Poi chiedo di essere assicurata sul mutuo e mi rispondono che non possono assicurarmi per 20 anni perchè oltrepasserei i 75anni. Altre banche assicurano per tutta la durata del mutuo senza problemi dei 75 anni insomma....non so più che fare. Chiedo il Vostro aiuto. Grazie:triste:
     
    A niconik piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina