1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sbito

    sbito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho vinto la causa contro il costruttore e mi è stato trasferito dal tribunale un immobile. Sulla sentenza risulta che la proprietà è legata all'accollo del mutuo per una cifra di 56.000 euro circa. La banca informa che il mutuo concesso allo stesso costruttore ha assunto un valore molto alto (perchè non ha mai pagato), inoltre, avendo trascritto per prima ha trascritto ipoteca sull'immobile. Per liberare il vincolo il mio legale ha proposto un saldo e stralcio (accettato dall'istituto di credito) per risolvere la situazione e liberare l'ipoteca. Ovviamente la cifra l'ha fissata la stessa banca, 80.000 euro.
    Non avendo ancora completato la transazione e quindi risolto con la banca, l'immobile non credo sia di mia completa proprietà e non ho il possesso. Di fatto finchè non porto a termine l'operazione non sono completamente proprietario. Preciso che l'agenzia delle entrate mi ha fatto pagare gli oneri di trasferimento, come avessi eseguito l'operazione dal notaio e che la sentenza (aprile 2010) è stata trascritta nel Novembre 2012.
    Chiedo:
    - l'immobile va riportato sul 730 oppure sono nella situazione tipo usufrutto per cui non ho per ora oneri fiscali?
    - è legittimo che la banca mi chieda una cifra molto più elevata di quella stabilita dal CTU del tribunale e riportata in sentenza?
    - posso oggi rivendere l'immobile?
    Saluto tutti
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    sei proprietario a tutti gli effetti con mutuo da pagare e devi portarlo in dichiarazione dei redditi
     
  3. sbito

    sbito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non ho nessun mutuo da pagare, non ho firmato e fatto nessun accollo. Per terminare la transazione devo portare a termine il saldo e stralcio che ritratteremo perchè distante da quanto disposto dal giudice che prevede un accollo per 56.000 e che la banca non vuole sentirne. questo è il nocciolo della questione.
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ok ma l'immobile è tuo
     
  5. sbito

    sbito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    La sentenza dice che è mio solo quando avrò onorato quanto disposto. Ad oggi non ho ultimato il percorso, ho la prioprietà, non il possesso, pertanto credo di essere nella posizione usufruttuario/proprietà....[DOUBLEPOST=1371250776,1371250697][/DOUBLEPOST]se potessi ti invierei copia della sentenza, magari potresti consigliarmi....
     
  6. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    io ti sto dicendo che per l'AdE risulti tu.
     
  7. sbito

    sbito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Beh, questo è vero, ma non posso far nulla per il vincolo bancario.....[DOUBLEPOST=1371251049,1371251022][/DOUBLEPOST]nel caso di proprietà ed usufrutto come funziona?
     
  8. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    si ma dovrai fare tu la dichiarazione IMU
     
  9. sbito

    sbito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    nel caso proprietà ed usufrutto è l'usufruttuario che ha tutti gli oneri.....almeno così mi sembra dica la legge...se tu hai notizie più certe sono in ascolto
     
  10. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    sono stanco a domani
     
  11. sbito

    sbito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Va bene, io sono in una condizione molto particolare da 10 anni che mi hanno segnato la vita tra avvocati, banche ecc, accetto volentieri tutti i consigli.
    Se domani puoi darmi un consiglio sarà ben accetto.
    Ti ringrazio ancora.
    Ciao
     
  12. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Buonanotte ok
     
  13. Tovrm

    Tovrm Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Se il decreto di trasferimento è sottoposto all'accollo del mutuo per essere valido, tu non sei ancora proprietario di alcunché finché non vi sarà l'accollo. Quindi non vedo perché tu abbia già dovuto pagare le imposte di trasferimento.

    Quanto all'importo del mutuo, secondo me la banca sta provando a recuperare da te quello che non ha potuto avere dal debitore e la cosa mi sembra alquanto scorretta. Parla ancora con la banca, alla quale conviene comunque che tu paghi il mutuo di 56.000 piuttosto che non prendere nulla e ricominciare la trafila per la vendita all'asta dell'immobile.
     
    A Kurt e Bagudi piace questo messaggio.
  14. sbito

    sbito Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ti ringrazio Tovrm per il consiglio, voglio solo chiederti se è una tua opinione o frutto di conoscenze in materia; anche io sospetto del doppio gioco della Banca, il mio legale non conosce i cavilli "economici" quindi si avvale solo delle conoscenze giuridiche. Valuterò attentamente la tua riflessione, che comunque rinforza i miei sospetti.
    Grazie ancora
    Ciao
     
  15. Tovrm

    Tovrm Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Nel saldo a stralcio si fa una proposta alla banca che può o meno accettare o proporre una cifra differente. Si tratta di un accordo tra le parti. Non è la banca che, unilateralmente, decide qual è l'importo da liquidare per l'estinzione o l'accollo del mutuo. Fai dunque tu una tua proposta e vedi cosa ti risponde la banca.
    Prima di questo, però, fatti dare i conteggi della banca relativamente al mutuo contratto, comprensivo delle condizioni economiche del finanziamento, in modo da poter valutare/verificare anche tu la correttezza degli stessi conteggi.
    Tieni presente che se la banca ha avviato un contenzioso per quel mutuo, il calcolo degli interessi si deve fermare alla data alla quale il contenzioso è stato avviato.
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  16. Kurt

    Kurt Membro Attivo

    Altro Professionista
    Da quanto scrivi la sentenza indica un accollo di 56.000, perché dovresti accettare una somma superiore? Le sentenze valgono erga omnes, quindi anche per la banca. Riguardo il trasferimento catastale verifica che sia riportata la sentenza, da quello che scrivi si tratta di trasferimento soggetto a sospensiva (se non ti accolli 56.000 euro non viene perfezionato), quindi ti trovi in una situazione per cui l'AdE ti chiederà di pagare e tu dovrai resistere in ragione di sentenza e di atti certi.
    Infine, per lavoro conosco sia i termini giuridici sia quelli economici (come il tuo avvocato) è certo che la banca ci prova ma, come esposto, tu hai una sentenza, hai il cash, loro hanno svalutato il credito e nei loro libri è a un valore inferiore rispetto al nominale. Se non accettano la tua proposta devono proseguire la causa, quindi ulteriori costi e sopratutto casini per i funzionari che seguono la pratica. In questi periodi vale la regola "cash is king", falla valere
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina