1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. eleonora1984

    eleonora1984 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti vi chiedo cortesemente un Vs. parere:

    Dopo tanto cercare abbiamo trovato casa. Prima di formulare la proposta d'acquisto siamo andati alla ns. banca (Intesa San Paolo) per sapere (almeno a grandi linee) se con i ns. redditi siamo in condizione di chiedere ed ottenere il mutuo.

    Quando poi ci siamo informati sulla documentazione da presentare per la richiesta di mutuo, tra le altre cose, l'impiegata che si occupa di mutui ci ha detto che dobbiamo anche portare il preliminare di vendita.

    Perdonate la mia ignoranza ma al momento della stipula del preliminare non dovrei già sapere se la banca mi eraga il mutuo oppure no? Cosa dovrei fare vincolare il preliminare all'erogazione del mutuo? Avrebbe senso?

    Abbiamo precisato all'impiegata che acquistiamo tramite agenzia e che quindi prima del preliminare ci sarebbe comunque la proposta d'acquisto controfirmata dal venditore ma è stata su questo punto irremovibile.

    Vi risulta che questa sia la prassi delle banche?

    Ringrazio chi vorrà fornirmi un Suo parere
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    credo proprio di si.
    cmq la proposta di acquisto quando viene accettata dal venditore e portato a conoscenza del proponente e' gia' un preliminare. Attenzione a questa cosa.
    come da sentenza di Cassazione del 2009.
    Sulla proposta ci potra' essere scritto che ci si da' appuntamento ad una scrittura integrativa o ripetitiva ma non deve esserci scritto che ci si da' appuntamento al preliminare.
    altrimenti sarebbe annullabile.
    quindi per precauzione chiedi, anzi pretendi di mettere una clausola sospensiva per il mutuo sulla proposta/preliminare.
    se ti viene accettato il mutuo sei a posto e vai avanti con il contratto.
    se invece ti viene rifiutato, con la clausola sospensiva mutuo inserita in proposta, ti viene restituita la caparra e non devi pagare la provvigione.
    molti A.I non accettano volentieri questa clausola sospensiva mutuo ma tu insisti altrimenti potresti veramente rischiare in caso di negazione da parte della banca.
    oppure per evitare tutto questo vai in banca e fatti fare una pre-delibera del tuo reddito prima di fare la proposta.
    ciao
     
  3. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    A mio avviso questa è la strada giusta! :ok:
    Personalmente non accetto proposte vincolate all'esito del mutuo perchè non ritengo giusto togliere la casa dal mercato, penalizzando il venditore, per avere un esito che dipende dalla situazione dell'acquirente! :confuso:
    Con la pre-delibera che certifica la tua affidabilità, invece, l'eventuale negazione del mutuo potrà dipendere solo da problemi inerenti l'unità immobiliare, e quindi dipendenti dal venditore.

    Una volta stipulato (e registrato) il preliminare andrai con questo in banca per iniziare la pratica di delibera per la concessione del mutuo! :ok: :stretta_di_mano:

    ;)
     
  4. Paperone

    Paperone Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Io cambierei banca. Ci sono tante banche che "volendo" ti fanno una pre-delibera, inserendo i tuoi dati reddituali e calcolando il tuo cosiddetto rating. In questo modo sarai più conscio della tua situazione. Aggiungerei comunque se il venditore la accetta una clausola sospensiva con la quale ti deve restituire la caparra se ti dovesse essere poi negato successivamente il mutuo. ciao

    Aggiunto dopo 2 minuti...

    Dimenticavo!! facendoti fare una pre-fattibilità o comunque un calcolo del rating saprai in anticipo la tua situazione, ma sopratutto eviteresti in caso di rifiuto una segnalazione che le banche inviano al centrale rischi in caso di rigetto delle pratiche di mutuo.
     
  5. Robidamatti

    Robidamatti Nuovo Iscritto

    Mediatore Creditizio
    Siamo in un momento di mercato molto caotico dove le cose cambiano molto velocemente , se il venditore non accetta un preliminare vincolato all' ottenimento del mutuo ti consiglio di cambiare immobile !!
    In più di un'occasione ho visto predelibere "saltare" e far rimanere l' acquirente con il cerino in mano..
    Saluti
    Robidamatti
     
    A ccc1956, La Capanna e Stefo piace questo elemento.
  6. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    Vero, sapevo anch'io questa cosa.....................bisogna dirle queste cose.
    bravo.
     
  7. eleonora1984

    eleonora1984 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Innanzitutto vi ringrazio per l'attenzione data al mio quesito. Effettivamente il venditore ci aveva espresso la Sua (comprensibile) preoccupazione per una proposta d'acquisto vincolata al mutuo. L'agente immobiliare ha precisato che la proposta vincolata al mutuo serve per tutelare la caparra dell'acquirente ma nella proposta stessa verrà precisato che l'immobile potrà essere visionato da altri potenziali acquirenti i quali saranno informati che c'è già una proposta d'acquisto in essere.

    Scusate ma la procedura, in fin dei conti, per ottenere il mutuo in cosa consiste? Alla banca consegniamo i ns. documenti reddituali e personali (Cud, buste paga, certificato di residenza e di stato libero), i documenti dell'immobile (atto di provenienza, nota di trascrizione, certificato di agibilità) e loro dovrebbero far uscire il perito per valutare l'immobile. Suppongo faranno anche una visura catastale e ipotecaria dell'immobile. Dopodiché?

    Come si fa a sapere se possiamo passare al preliminare con la certezza di aver ottenuto il mutuo se per ottenere il mutuo serve il preliminare? Da profana quale sono mi pare 'un cane che si morde la coda'.

    Grazie ancora
     
  8. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    L'unica cosa che puoi fare in un momento come questo è la delibera pre-reddituale e una proposta con clausola di sospensione per mutuo.

    Successivamente al preliminare ci sarò la vera perizia, dove ad essere messo sotto esame è l'immobile...

    Con quello che sta succedendo con le banche, ha ragione Robidamatti.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se acquisti un immobile devi dire e far vedere con documenti alla banca mutuante cosa stai comprando e per questa stai chiedendo il mutuo, ti devi presentare con un preliminare e/o l'atto di provenienza dell'immobile, tutto il resto viene dopo che la banca ti avrà dato la delibera favorevole per l'ottenimento del mutuo, sempre salvo verifica di perizia fatta da un perito benevisi della banca stessa ciao
     
  10. Pippi

    Pippi Membro Junior

    Privato Cittadino
    Credo che la banca possa chiedere di visionare il preliminare di vendita per verificare la rispondenza tra la vostra richiesta di capitale e la percentuale di capitale che vi anticiperà col mutuo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina