1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Gentili esperti, la mia domanda è relativa ad un immobile che ho visionato tramite un'agenzia e che l'agente preposto ha fatto firmare una promessa di acquisto ma non è stata controfirmata dall'agente. Oltre al fatto che l'intera trattativa della casa in questione è stata trattata da un'altra agenzia in collaborazione, la quale ha preso l'incarico del venditore. E l'agente di codesta altra agenzia ha in realtà trattato l'affare, ma senza che la proposta sia stata accettata dal venditore per scritto ma solo verbale. In oltre a causa di questo ed altri comportamenti torbidi da parte delle due agenzie. La casa in questione non è stato possibile comprarla, ma in alternativa sono riuscito ad avere un immobile accanto, che le stesse agenzie hanno fallito nel venderlo ad un altro acquirente, il quale non aveva nessuna possibilità di comprarlo, se non quella di offrire una loro casa in permuta al venditore. Ma particolare importante il venditore non era a conoscenza neanche di questo particolare loro privato accordo. Alla fine, poiché era scaduto il termine della mia proposta, ho deciso di comprare direttamente dal venditore quest'ultima casa e l'altra che abbisognava di alcuni lavori per renderla abitabile, che avrei dovuto prendere è stata tenuta dallo stesso venditore. Quindi in conclusione alla luce dei fatti: E' verissimo che sono venuto a conoscenza della vendita dell'immobile per il loro intervento. Ma non ho potuto acquistare lo stesso che avevo trattato, ma un secondo immobile dello stesso proprietario, solo perché mi sono trovato costretto ma non sono per nulla contento dello scambio. Ma è anche vero che avendo agito nel torbido le agenzie e poiché la promessa non è stata controfirmata, oltre al fatto che la stessa non è stata registrata dal notaio per espresso suggerimento dell'agenzia, ed in fine è stata fatta scadere per causa dell'agenzia. La provvigione che loro reclamano gli è lo stesso dovuta? Grazie in anticipo.
     
  2. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    A mio modesto parere si perché è interpretabile come frode al mediatore. Non capisco dove sia il torbido se due agenzie collaborano, magari lo facessero tutte...ne guadagnerebbero tutti, agenzie e clienti! La proposta non va registrata se non è accettata per il semplice fatto che non si è tramutata in un contratto e l'obbligo di registrazione vige per i contratti....
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  3. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Cosa intendi con la frase che sei venuto a conoscenza della vendita dell'immobile per loro intervento? Che te l'hanno proposto? O che ne sei venuto a conoscenza perche' ti hanno fatto conoscere il proprietario per la conclusione dell'altro affare?
     
  4. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo me , erano due gli appartamenti che proponevano, uno da ristrutturare e l'altro no. Quindi per quello che ho capito l'agenzia li proponeva entrambi, poi il cliente, in questo caso tu, decideva se valutare un acquisto da ristrutturare a meno oppure preferivano acquistare una casa anche se a prezzo maggiore, che non necessitasse di interventi. Poi in base alla conclusione di uno dei due il proprietario decideva di tenersi quello rimasto, in questo caso quello da ristrutturare.
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non è assolutamente indispensabile che l'agente controfirmi la proposta. Dipende anche da come è stilata la proposta stessa.
     
    A mosca piace questo elemento.
  6. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    Certo mi rendo conto che è molto difficile descrivere tutti i fatti in tutti gli aspetti, ma ci proverò. Intanto mi accontento di sapere che non è assolutamente indispensabile che l'agente controfirmi la proposta. Però adesso gradirei molto sapere cosa intendi dire "dipende da come è stilata la proposta stessa." Un fatto è certo che la stessa dopo essere stata firmata solo da me, questa non è stata fatta pervenire al venditore per essere accettata o rifiutata. Quest'ultimo mi è anche a favore testimoniando anche se fosse necessario, che non solo è stata sottoposta alla sua visione. Ma persino il contenuto delle clausole contenevano alcune promesse di completamento lavori esterni che si sarebbe fatto carico lo stesso venditore, senza che ne sapesse nulla. Al punto che quando si è dovuto rendere noto, il venditore ha dovuto subire una decurtazione sul prezzo di acquisto. Ma gradirei sapere anche se è normale che l'agenzia faccia firmare l'incarico a vendere e nemmeno questo è tenuto a sottoscrivere?
     
  7. alessandro66

    alessandro66 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Non so se ho capito bene...ma stai dicendo che la proposta è stata modificata con clausole non richieste da te e nemmeno è stata presentata al proprietario?....L'incarico è firmato dall'agente per accettazione dello stesso ma per la proposta non è necessario.
     
  8. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    Non è andata esattamente così, perché sulla pubblicità a cura dell'agenzia ho visto una foto che ritraeva un'immobile autonomo con terreno, totalmente rifinito all'esterno su un piano e con mansarda. Il quale poteva anche sembrare composto da un bifamiliare, per cui spinto dalla curiosità, mi sono messo in contatto per visitarlo. Solo in questa occasione mi è stato riferito che uno dei due era finito anche all'interno ma era venduto, per cui vi era il secondo libero, ma da ultimare all'interno. Ed è per questo che la trattativa è andata avanti per sei mesi, fino alla scadenza, senza poterlo acquistare perché mancavano un mare di documenti, sui quali mi è stato omesso tutto. Solo allora ho contattato il venditore e gli ho riferito di quanto ero venuto a conoscenza. Uno fra i quali, che l'immobile accanto sul quale, mi era stato detto che era venduto, in realtà il compratore era il cugino dell'agente, e mai avrebbe potuto comprare, perché non aveva nessun requisito economico, ma si era messo d'accordo con l'agente suo cugino, che gli avrebbe venduto la sua casa di residenza attuale e con il ricavato acquistato quella in oggetto. Cosa che non è avvenuta e per questo avevano deciso di concludere l'affare con la permuta, ma non avevano ritenuto opportuno informare il venditore. IL quale appena l'ha saputo dal sottoscritto, ha rinunciato a vendere a lui ed ha accettato la mia seconda proposta. Cioè quella di comprare quest'ultima finita, ansi ché aspettare per l'altra.
     
  9. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Quindi se il mediatore non ha mediato questo affare e non te l'ha neanche minimamente segnalato. A mio avviso le provvigioni in questo caso non sono dovute in quanto non ti ha proposto lui l'immobile. Non vedo nesso causale in questo caso.Non mi e' chiaro pero' se e' cosi'.I problemi potrebbe averli a seconda degli accordi presi il venditore.
     
    Ultima modifica: 4 Marzo 2014
  10. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non esattamente, la proposta non è stata modificata, ci mancava anche questa, ma è stata compilata applicando alcune note, includendo condizioni e lavori all'interno ed all'esterno da me richiesti, E l'agenzia pur di prendere al più presto la provvigione ha acconsentito all'insaputa del venditore. Tanto che mi avevano chiesto sin da subito la promessa di acquisto la loro parcella, cosa che non ho fatto, dopo avere sentito tuta quella puzza di bruciato. In oltre ho saputo per certo che neanche l'incarico a vendere è stato controfirmato dall'agente.[DOUBLEPOST=1393958313,1393958113][/DOUBLEPOST]
    Infatti non è andata proprio così e se leggi poco avanti ti accorgerai e ti renderai conto che l'agenzia per un motivo che mi sfugge ha operato nel torbido. Ma a quanto ho saputo in giro sembra che siano in causa con molti altri, quindi non è una novità per me adesso.
     
  11. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    VA bhe ma la proposta la fai tu ... e' quello che proponi al venditore. Il venditore sapra' cosa c'e' nella proposta quando la leggerà e valuterà se accettarla o meno. Qui sinceramente non vedo problemi. L'anomalia e' che ti abbiano chiesto da subito la provvigione senza aspettare che questa venisse accettata dal venditore e notificata a te. Perche' solo allora matura il diritto alla provvigione.
    Quello che non ho ancora capito e' come sei venuto a conoscenza dell'affare che poi hai concluso.
     
  12. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    A parte il fatto che se adesso leggi più avanti ti renderai che di torbido ne hanno avuto parecchio. E poi cercando di farmi capire meglio, infatti mi rifiuto di elargire provvigione, perché l'immobile per il quale ho usufruito della mediazione non è andata a buon fine per causa loro. E per questo essendo fallito non è avvenuta nessuna registrazione. Ma dal notaio ci siamo andati lo stesso per stipulare il preliminare per l'altra unità che dicevano che era venduta, ma non lo era e se leggerai sotto vedrai la spiegazione. Per questa unità l'agenzia è stata invitata dal notaio, per registrare la loro mediazione, ma a loro dire non era necessario. Quindi credo proprio secondo il mio modesto parere, che vi è stata semmai una tentata frode al compratore e venditore. Ormai credo di avere capito che almeno qui dalle mie parti, della mediazione non gli frega assolutamente nulla, ma il loro unico obiettivo è la parcella il più presto e facile possibile.
     
  13. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Infatti è proprio qui il problema, che il venditore non l'ha letta nel dettaglio, perché l'agenzia non ha ritenuto opportuno informare il venditore sui particolari delle richieste che io avevo fatto includere. Ed io non ho mai ricevuto un' accettazione scritta ma solo verbale. In sostanza dopo sei mesi di attesa di un piccolo documento, ma in realtà erano un mare, mi sono spazientito anche perché avevo nel fra tempo smontato una casa per essere pronto al trasloco. Ho rivelato io personalmente i fatti al venditore. E solo grazie a lui che sono entrato in possesso dell'altro immobile, altrimenti ero ancora in attesa, perché ad oggi dopo oltre un anno, è ancora mancante il cert. energetico per andare al rogito e l'agenzia incassata la sola parcella del venditore è sparita totalmente, nel senso che tutto l'iter per ottenere i documenti mancanti li abbiamo dovuti seguire da soli.
     
  14. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino

    Intendo dire che mi hanno fatto visionare l'immobile e quindi mi è stato proposto da loro.
     
  15. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    PErmettimi pero' che il venditore non la legga nel dettaglio e' una sua mancanza.... il mediatore non ha nessuna responsabilità se il venditore non legge cosa propone un acquirente.CErto capire prima dal venditore se certe condizioni sono accettabili per lui sarebbe opportuno onde evitare di dover fare mille proposte scritte e quindi perdite di tempo.......

    Se l'accettazione e' verbale ovvero sul contratto il venditore non ha apposto nessuna firma non si e' sicuramente perfezionato nulla.

    E allora hanno la possibilità di provare il nesso causale che fa maturare il diritto alla provvigione.
    Pero' questa tua affermazione non mi torna con il tuo racconto dove dici che l'immobile che hai acquistato doveva essere comprato dal parente dell'agente.
    Cioe' a che pro proporti un immobile che invece era gia' stato stabilito che doveva essere comprato da un altro?
     
    Ultima modifica: 4 Marzo 2014
  16. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mah... un pò troppa confusione...
     
  17. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Per capirci, il venditore non h aletto per distrazione o svogliatezza, ma proprio perché l'agenzia non ha provveduto a farla recapitare , cioè non ha sottoposto al vaglio del venditore alcunché. Lo so che vi è molto difficile crederlo, che tutta questa storia sembra assurda, non ha alcun nesso, ma sfugge anche a me con quale arroganza si chiede anche un diritto per un lavoro mal fatto o peggio fatto solo per il tornaconto dell'agenzia.
     
  18. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    VA bhe ma se non l'hanno neanche mostrata non ha sicuramente potuto accettarla e quindi per quello specifico affare non possono vantare provvigioni. MA mi sfugge il vantaggio che avrebbe nell'agire cosi'......
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  19. cicciocolosso

    cicciocolosso Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Certo anche troppa la confusione , ma purtroppo come si fa a spiegare, cerco di rispondere a tutti, altro non poso fare. Fatto sta che mi piacerebbe sapere almeno se esiste un codice deontologico sul quale un agente deve attenersi, o la legge è totalmente a favore dei lestofanti. Questo ne vale soprattutto per la reputazione di tantissimi agenti onesti. Ma perché un contratto non deve essere firmato da entrambi le parti e rispettato in ogni punto?
     
  20. od1n0

    od1n0 Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il diritto alla provvigione della mediazione tipica non ha natura contrattuale.
    Contrattualmente al massimo puoi regolare altri aspetti.
     
    A Bagudi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina