1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Buongiono, sono nuovo del forum. La mia situazione è molto simile alle precedenti ma, la "soluzione" che mi è stata prospettata dal costruttore è leggermente diversa. Innanzitutto ho un preliminare non registrato, ho versato tutti gli acconti dovuti al costruttore con assegni e al rilascio degli stessi mi è stata fatta regolare fattura. Mi è stata consegnata la casa in attesa della stipula definitiva ma questa, dopo un anno non è ancora avvenuta. Il problema della mancata stipula è dovuta al fatto che in banca all'atto del frazionamento del mutuo è stata fissata un'ipoteca sulla casa per un importo di € 134.000,00 euro anzichè di 104.000,00 che è la somma residua da pagare e per la quale mi dovrei accollare il mutuo del costruttore. Ora, la "soluzione" del costruttore che, al momento (??????) non ha liquidità per estinguere la parte eccedente è:
    Stipula per l'intero importo (134.000,00 €) con rilascio da parte sua e da inserire nell'atto di un assegno bancario per l'importo di € 30.000,00. E' fattibile come operazione? Cosa rischio? Se l'assegno dovesse risultare scoperto potrei comunque recuperare i miei soldi (€ 30.000,00). Attendo una vs risposta chiarificatrice. Grazie!
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    richiedi assegno circolare e sei a posto.
     
  3. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Purtroppo credo che il problema sia proprio quello, non avendo liquidità non mi darà mai un assegno circolare.
     
  4. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    concordo oppure....fidiussione bancaria a prima richiesta.
     
  5. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    ma se non ha soldi sul c/c la banca non gliela fara' mai una difeiussione.
    assegno bancario anche se scoperto purtroppo il contratto, rogito sara' valido.
    sara' l'acquirente a dover fare causa....dopo.
     
  6. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Scusate, mi potete spiegare meglio come comportarmi per non uscire con le ossa rotte. Cosa succede nello specifico se l'assegno bancario alla scadenza è scoperto. Grazie!
     
  7. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    l'assegno circolare se non ci sono fondi chi lo rilascia...con un assegno bancario...l'atto non si puo' fare....forse una restrizione di ipoteca da parte della banca.....ma tocca vedere cosa dice la banca...
     
  8. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Quindi nell'atto stipulato dal notaio non può essere inserito l'assegno bancario?
     
  9. gennaro63

    gennaro63 Membro Attivo

    Mediatore Creditizio
    un notaio serio non si azzarderebbe mai a fare un atto con assegno bancario...dato che nell'atto con la firma di quietanza dichiari di essere stato pagato...
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  10. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ma, a che pro, se l'assegno non puoi riscuoterlo ?
     
  11. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Scusate se disturbo ancora, mi potete dire cortesemente quale potrebbe essere la migliore soluzione?
     
  12. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    non disturbi...certo che un notaio serio salterebbe sulla sedia con un assegno bancario al rogito.
    con il rogito la casa passa di proprieta' e se l 'assegno bancario fosse scoperto
    sarebbe troppo tardi dopo.
    che consigli vuoi che possiamo darti??
    Ti abbiamo detto che l'assegno circolare sarebbe la soluzione migliore e che il bancario e' un rischio.
     
  13. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    non ha liquidita' quello che lo rilascia.:occhi_al_cielo:
     
  14. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ok, ho capito. Solo che a quanto ne so sembra che il gioco del costruttore sia questo. Mi rilascia un assegno circolare che verrà inserito nell'atto e successivamente per venirgli incontro e dopo la stipula, me lo richiede indietro dandomi un assegno bancario. Credo che a questo punto l'operazione che voglia mettere in atto sia questa. Vorrà dire che lo asseconderò e poi non gli restituiro' l'assegno circolare. Che ne pensate?
     
  15. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Ma, eventualmente il bancario fosse scoperto ho la possibilità facendogli causa di recuperare i miei 30.000,00?
     
  16. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Ho l'impressione, per non dire certezza, che il costruttore sia in grossi guai.
    Se la banca non concede un'ipoteca da 104.000 nei tuoi confronti è evidente che non ha altra possibilità di rivalersi sui beni del costruttore.
    Se l'assegno risultasse scoperto puoi dire addio ai tuoi 30.000 euro.
    La mancata registrazione del preliminare costituisce un altro problema.
     
  17. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    certo che puoi fargli causa per il recupero crediti, e' reato. avresti anche ragione dal giudice sperando sempre che abbia da pagarti dopo.
     
  18. ccc1956

    ccc1956 Membro Senior

    Altro Professionista
    ma scusa se ti rilascia un assegno circolare significa che i soldi ce li ha sul c/c.
    l'assegno circolare deve essere a tuo nome ed incassato entro 30 gg, mi pare.
    e' un lestofante e crede che tu sia stupido.
     
    A Antonello piace questo elemento.
  19. marino1971

    marino1971 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Scusi Sig. Marcello potrebbe essere più chiaro sul punto relativo alla concessione dell'ipoteca? Non ho ben capito. Cosa significa concedere un'ipoteca da 104.000 €? L'ipoteca sul mio appartamento è sulla somma di € 134.000,00 e di queste, 30.000,00 euro dovrebbero essere versate dal costruttore perchè il mio debito residuo nei suoi confronti è di € 104.000,00. Mi scuso ancora per il disturbo. Grazie per l'eventuale risposta!
     
  20. marcellogall

    marcellogall Membro Assiduo

    Agente Immobiliare
    Credo di essere stato chiaro.
    Se la banca vuole un'ipoteca di 134.000 euro anzichè i 104.000 da te realmente dovuti è perchè, come tu hai detto, il costruttore non ha fondi per pagare alla banca la differenza. Vuol dire che la situazione è disastrosa.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina