1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
  2. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Bisognerebbe dirlo a tutti quei signori dell'A.D.E., degli studi di settore...ai clienti...che pensano che il guadagno sia nei famosi...5 minuti:disappunto::disappunto:
     
  3. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Però che anche da chiedersi come mai tante imprese di costruzioni continuano ad aprire nuovi cantieri e a costruire ancora case di civile abitazione e non solo.
     
  4. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Già...anche il 24ore riporta la stessa notizia....Tra l'altro documentandomi ho scoperto che effettivamente sono in molti i cantieri che non vogliono più servirsi degli Agenti Immobiliari perchè pensano sia la provvigione a scoraggiare gli acquirenti...Tra un po' taglieranno anche sui progettisti...Ma roba da matti!Come si fa a far capire che tanto il credito non ripartirà e che l'unico mezzo è accontentarsi di guadagnare un po'meno, il giusto ma facendo lavorare onestamente tutti ???

    Immobili: indagine Camera, con crisi 120mila appartamenti invenduti | Radiocor, martedi' 25 gennaio 2011 (articolo 892368)
     
  5. milanele

    milanele Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ahahah che idioziaaaaa non posso credere che pensano davvero una cosa simile, allora li illumino, la gente è stanca di prezzi spropositati per 60mq di casa, oppure trovare sul mercato case con 110mq di gardino e 55 di appartamento, per non parlare di quelle con zona giorno piano terra e zona notte in taverna, o con mansarde in realta sottotetti non agibili.....e quant'altro ancora di quello che si vede in giro, il mercato è pieno di esempi e se non si vendono ci sarà un motivo di certo non sono le provvigioni di un AI a scoraggiare.
     
    A Lorenzo Oliboni e Bagudi piace questo messaggio.
  6. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    E' lo stesso commento che ho fatto anch'io!!!!
    A me sembra che gli Agenti Immobiliari abbiano buon senso, certo basta saper scegliere quelli giusti....Possono essere un ottimo canale pubblicitario, insomma sono l'unica speranza!!!
    Invece pare che certi impresari specie per lavori "stagnanti"stiano consigliando di tirar via gli intermediari, una decisione secondo me folle.....Se già le case fanno pietà e non le hai vendute finora figuriamoci dopo.....Io mi auguro che i direttori dei lavori abbiano la capacità di far capire che non è tagliando sull'ultimo anello della catena che si riesce a vendere la case. La verità secondo me è che non si vogliono tra i piedi i grilli parlanti, quelli che ti dicono che devi sgonfiare di brutto le pretese...finchè gli Agenti Immobiliari dicevano che si poteva chiedere quello che si voleva allora la provvigione non era un problema, adesso che in molti ti dicono che non vendi perchè le tue case fanno schifo allora non vale più la pena rivolgersi alle agenzie...
    Praticamente sta succedendo quello che accade anche sul vecchio: siccome i proprietari non vendono allora pensano sia colpa dell'agente immobiliare. Che facciamo? Lo togliamo, mettiamo lo stesso annuncio fuori dal cancello allo stesso prezzo folle e speriamo che qualcuno allettato dal "no agenzia" venga a farci l'offerta....
    Ma di scendere di prezzo proprio non ne vogliono sapere.....E molti potrebbero, perchè non hanno bisogno di ricomprare altrove, anzi il più delle volte è gente in là con gli anni che vende per andare sul più piccolo (almeno questo dice la mia amica Agenti Immobiliari)....
    però pensavo che la cosa non fosse così dilagante sui cantieri e invece mi dicono che effettivamente è più frequente di quanto pensassi. Che abbaglio!!
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E fosse solo questo !....

    Silvana
     
  8. emala

    emala Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Esatto,
    è l'eccessiva ingordigia dei proprietari che vogliono spremere le persone con prezzi troppo alti, mica tutti sono dei ricconi che hanno soldi da sbattere via. Qui vicino a me c'è una villa trifamigliare di 470 mq. in vendita da 9-10 anni ed è sempre rimasta vuota................................
     
  9. marco20

    marco20 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    Più che altro come mai che sono nate immobiliare composti da soci che fino a qualche anno prima facevano tutt'altro..
     
  10. LucaPontellini

    LucaPontellini Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Tutto giusto nell'articolo, ma come si fa a trarre delle conclusioni analizzando solamente un dato ?

    120.000 abitazioni invendute cosa significano ?
    Certamente è un numero che riempie la bocca, ma proviamo a rapportarlo ad altri indicatori per capire cosa significa.
    Nel 2009 il volume di compravendite immobiliari (residenziali) è stato di 609.000, non ho in questo momento il dato 2010, ma è in leggera crescita. 120.000 nuove abitazioni rappresentano meno del 20 %.

    Lo stock di abitazioni esistenti è di oltre 32.000.000. 120.000 nuove abitazioni rappresentano lo 0, 37 %.

    L'incremento di popolazione in Italia si è attestato negli ultimi anni intorno allo 0,5 %. Questo significa che nel 2011 la popolazione aumenterà di oltre 300.000 persone. Che significa 120.000 famiglie !!!

    E' uno stock di invenduto che desta allarmi ? A me non sembra. Anzi in questa fase aiuta a calmierare il mercato.
    Poi come sempre le statistiche vanno prese per quelle che sono, sicuramente in qualche zona ci vorranno anni per smaltire l'invenduto, ma sicuramente ci sono altre realtà che necessitano di nuove costruzioni.

    I mezzi d'informazione sono soliti soffiare sul fuoco, amplificando sempre all'eccesso quella che è l'opinione prevalente. Sta poi a noi il compito di ragionare con la nostra testa.
     
    A Sergio Caruso piace questo elemento.
  11. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Complimenti, giusta considerazione.
     
  12. lautrec1

    lautrec1 Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    punto primo : io credo che se un privato può risparmiare qualche soldino da dare ad un agenzia per un lavoro che potrebbe fare da solo li risparmierebbe ..sempre se ci fossero i canali giusti e se naturalmente ne ho le capacità per fare tutto da solo.(molti han veramente bisogno di un agente in quanto nn ne sanno niente e credo nn ne vogliono sapere niente). punto secondo : il franchising !!! L’avvento del sistema Franchising ha portato di sicuro tanta innovazione ma è altrettanto vero che ha favorito un continuo e velocissimo proliferare di Agenzie sul territorio senza avere al loro interno dei veri e propri professionisti. ( Se andassimo a controllare tutte le Agenzie aperte negli ultimi sei anni di sicuro scopriremmo che soltanto tre su dieci possiedono i requisiti di professionalità nel titolare.siti internet sempre piu annunci di privati che cercono di vendere da soli tra loro..e i siti sono anche abbastanza famosi credo sappiate piu di me quali sono.
    leggevo su un articolo tempo fà sul sole 24 ore che le controversie fra privati e agenzie immobiliari sono aumentate in maniera sconsiderata negli ultimi anni….. chissà perchè!!!!!!e poi manca collabborazioni tra agenzia quando si cerca casa e capitato che per la stessa casa un agenzia ti trattasse in un modo ( e intendo anche economicamente piuttosto che tecnicamente) e un'altra in maniera opposta.
    per nn parlare delle banche altrimenti nn finisco più..e normale che poi la domanda è in netta scesa..appartamenti sempre piu risicati..banche senza guinzzaglio pronte a far quello che vogliono e come vogliono..in più metteteci quasta crisi (in gran parte reale) mediatica che di sicuro nn aiuta. ecco il risultato si cerca di tagliare il tagliabile e credetemi che molti giovani che conosco si son fatti veramente una cultura su banche ,mutui, case ,tasse, ecc ecc solo per poter risparmiare qualche soldino di agenzia piuttosto che di mutuo e lo stesso lo fanno con i rivenditori e costruttori..il periodo e quello che è le case servono sempre..bisognerebbe tagliare un pò di costi ovunque a partire dal terrenno alla costruzione ai materiali alla vendita alla tasse all'agenzia al mutuo,alla manodopera,se ci fosse un piccolo risparmio su ognuna di queste cose le case sarebbero piu a portata e con un costo piu reale e fattibile e nessuno ci perderebbe.purtroppo siam tutti ipocriti e pronti a dar la colpa di questa crisi a qualcun'altro senza prendersi le proprie responsabilità. :soldi::shock::soldi:
     
  13. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ci vorrebbe anche da parte dell'acquirente un forte senso del risparmio dei suoi introiti finalizzato all'acquisto della casa.

    A tal proposito è utile sapere che:

    "Il mercato del mattone è profondamente cambiato nel corso degli ultimi anni e il peso del franchising immobiliare in Italia è sceso dal 14,1% del 2008 al 6,3% del 2010 (Fonte: elaborazioni FIF su dati BRD Consulting; ndr)."
     
  14. Sergio Caruso

    Sergio Caruso Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Noi non siamo pubblicitari!!!
    Noi non siamo apriporte!!!
    Noi non siamo venditori!!!
    Noi non siamo i costruttori!!!
    Noi non siamo i proprietari!!

    Quando finalmente si incomincerà a capire certe differenze tra quello che la gente pensa di noi e quello che facciamo veramente, magari qualcuno si convincerà che non siamo proprio l'ultimo e inutile anello dalla catena!

    Se esiste la crisi Immobiliare possiamo tranquillamente affermare che la colpa è degli istituti di credito e non certo delle troppe agenzie aperte sul territorio.
    Se le case non le comprano neanche ai clienti che hanno i soldini in mano è semplicemente perché sono costruite male, in posti sfortunati, senza tenere assolutamente in considerazione le necessità abitative degli acquirenti, minimizzando gli spazi per massimizzare i guadagni! Ma alla fine la giacca nel lo**** dove la appendo???
    Diciamo che, se un costruttore non vuole assolutamente appoggiarsi ad una agenzia per la promozione, probabilmente è perché ha qualcosa da nascondere agli acquirenti. Siccome noi garantiamo anche chi compra, non possiamo certo reggere il gioco ad imbroglioni!

    * Noi siamo Mediatori!!!
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  15. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    2500 appartamenti nuovi invenduti in provincia 1000 solo nella zona di Cantù( articolo della Provincia di Como del 26 feb) che dire se i costruttori costruiscono in zone dove non c'è crescita demografica, dove la crisi sta picchiando duro , dove le banche hanno stretto i cordoni , dove il 30 e dico 30% delle aziende è in cassa integrazione el'80% dei giovani ha un contratto a termine..... senza contare che fuori città le case sono tutte categoria energetica A- B e le fanno pagare salate e in centro per case ristrutturate dell 800 chiedono tra 4000 -4500 euro al mq la vedo dura
    e in tutto questo però non vedo colpa negli agenti che anzi sono costretti a perdere tempo senza spesso concludere niente per colpa di scelte sbagliate di amministratori costruttori ecc, come dice un agente mio amico oggi ci sono 10 che vendono e 1 che per ora guarda e forse dico forse compra , gli unici che contanti da investire sono gli stranieri , i cinesi in particolare e anche qui stanno crescendo i piccoli quartieri divisi per etnia
    cordialmente
     
  16. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ben vengano i cinesi.
    Presone corrette e puntuali negli accordi e nei pagamenti.
     
  17. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    per carità ben vengano se fanno girare l'economia , e non sono soldi della criminalità organizzata anzi ti dirò che un azienda che stava per chiudere (120 persone a casa ) è stata acquistata da loro , posti salvi e ripresa della stessa grazie ai nuovi capitali , preferirei però , a livello urbanistico , che si piazzassero in vari punti della città e non in un solo quartiere per evitare la ''ghettizzazione'' a cui spesso sono sottoposte le categorie dei commercianti stranieri
    cordialmente
     
  18. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Concordo.
    Questa legenda che hanno appiccicato ai cinesi è da sfatare con la realtà della nostra criminalità forse molto meglio organizzata.
     
  19. vixent

    vixent Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
  20. Mil

    Mil Membro Senior

    Altro Professionista
    Vixent hai pienamente ragione. Il comasco è una delle zone che ha avuto un'impennata dei prezzi da bolla speculativa più alta della Lombardia. E forse qualitativamente in certe zone una risicatura di metrature e una fantasia di soluzioni da far invidia ai sobborghi milanesi. Unisci le due cose e ti spieghi il perchè dell'invenduto, come ovunque in Italia del resto. In zone di villette e spazi vivibili il "trend giapponese" non funziona come non ha funzionato a Milano nè altrove del resto.
    Poi c'è il discorso dei mutui e delle banche, che purtoppo è il nodo dolente per noi tutti. In questo momento però la situazione è troppo difficile perchè le cose cambino, anzi sinceramente per un benessere collettivo c'è da sperare che le banche salvino le imprese in difficoltà del nord est piuttosto che concedere mutui per case fuori mercato.
    Quanto ai cinesi ci stanno colonizzando. Tra non molto succederà quel che è successo a Milano con i parrucchieri: mi dicono chei prezzi erano abbastanza alti, sono entrati una miriade di cinesi a basso costo per servizi equivalenti, morale i parrucchieri sono in crisi. Faranno lo stesso con le case, tra non molto. E io non sono pessimista, solo realista.
    Ma voi credete che le dichiarazioni di Draghi sul possibile impatto crisi libica per la situazione italiana possano avere qualche ripercussione sull'immobiliare? Di che tipo?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina