1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. diego13mi

    diego13mi Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Il mio quesito è il seguente:
    so che se acquisto una nuda proprietà e devi chiedere un mutuo, l'usufruttuario deve firmare a garanzia.
    Se faccio un "quasi-usufrutto" vale la stessa cosa in caso di mutuo? Come funziona?
    Grazie anticipatamente.
     
  2. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    :domanda::domanda::domanda: il quasi-usufrutto si applica a beni consumabili e fungibili, non si applica agli immobili....cosa intendi?
    la sottoscrizione del mutuo da parte dell'usufruttuario in qualità di datore d'ipoteca, è dovuta al fatto che solo lui ha il possesso e il godimento del bene, nonchè il reddito derivante (la nuda proprietà è priva di reddito) ed è per questo che nessun istituto ti concede il mutuo per acquistare una nuda proprietà, tranne 2 ipotesi: usufruttuario datore di ipoteca oppure altro immobile dato in garanzia..
    diverso discorso in caso di richiesta di semplice finanziamento, dove il fatto di essere intestatario di una nuda proprietà (o altro diritto reale) comunque da credibilità al richiedente
     
  3. diego13mi

    diego13mi Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Mi è stato detto (o magari o compreso male) che si può sottoscrivere una scrittura col quasi usufrutto dando un valore e quindi pagando una certa percentuale (non ricordo bene di quanto) in modo che nel caso di mutuo non ci sia bisogno di garanzia da parte di chi vende. Praticamente viene fatta una vendita a tutti gli effetti ma al venditore viene dato il quasi usufrutto (questo per evitare che la banca chieda la firma di garanzia).
    Non so se mi sono spiegato. Grazie.
     
  4. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    aah...aspetta.....mica intendi il pagamento a rendita vitalizia?!?
    in genere funziona così: paghi il valore della nuda proprietà una parte in unica soluzione e il residuo in rate che possono essere mensili, semestrali o annnuali fino all'estinzione dell'usufrutto, quindi fino alla morte dell'usufruttuario o alla scadenza, se pattuita, dell'usufrutto...
    ad esempio: nuda proprietà di 100.000......paghi 60.000 subito e il resto 5.000 all'anno
     
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Complimenti !
     
  6. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    ..cioè?
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sei molto informato.
    Non sapevo che esistesse questa possibilità.
     
  8. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    è una soluzione rara.....a me è capitata solo una volta nel? 2001 mi sembra....... è un azzardo speculativo che in genere si fa quando l'usufrutuario pur se "giovane" è malato oppure se è molto anziano.....personalmente non mi piace
     
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Mai sentito, ma buono a sapersi... anche se effettivamente è una soluzione da..."squalo"
     
  10. diego13mi

    diego13mi Nuovo Iscritto

    Agente Immobiliare
    Potrebbe essere una buona idea.
    Però io ho bisogno ti fare un mutuo al 100% e lasciare dentro i venditori come se avessero l'usufrutto.
    Ho pensato ad un contratto d'affitto ma è stata bocciata. Un comodato d'uso gratuito? Potrebbe andare?
    Che ne pensi?
     
  11. Diego Antonello

    Diego Antonello Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    tipo acquistare la piena proprietà e lasciare la detenzione in comodato? bah......piuttosto proverei a vedere cosa ti chiede la banca nel caso tu volessi lasciare agli attuali proprietari il semplice diritto d'abitazione...
    dal punto di vista pratico, il diritto d'abitazione è molto più limitato dell'usufrutto: non è cedibile, non da diritti di "sfruttamento" tipo la locazione dell'immobile in oggetto e si limita al diritto spettante al titolare e ai suoi familiari di abitare l'immobile solo in relazione ai propri bisogni.....
    ovvio che però in questo caso il prezzo sale..........più o meno si equivale col prezzo della proprietà piena
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina