1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Con il Decreto Legge n. 63/2013, pubblicato sulla G.U. n 130/2013 ed entrato in vigore il 06 giugno 2013, il Governo ha introdotto nuove disposizioni per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 maggio 2010, sulla prestazione energetica nell'edilizia, al fine di definire le procedure d'infrazione avviate dalla Commissione europea in materia.
    Premesso che l'art. 6 comma 1 esordisce stabilendo che: "L'attestato di certificazione energetica degli edifici e' denominato: "attestato di prestazione energetica" ed e' rilasciato per gli edifici o le unita' immobiliari costruiti, venduti o locati ad un nuovo locatario...(omissis)...", in particolare, qui si vuole evidenziare il disposto contenuto nel successivo comma 8 dello stesso articolo, ove si legge:" Nel caso di offerta di vendita o di locazione, i corrispondenti annunci tramite tutti i mezzi di comunicazione commerciali riportano l'indice di prestazione energeticadell'involucro edilizio e globale dell'edificio o dell'unità immobiliare e la classe energetica corrispondente".

    In caso di omessa pubblicazione, l'art. 12 comma 10 del citato decreto prevede:" In caso di violazione dell'obbligo di riportare i parametri energetici nell'annuncio di offerta di vendita o locazione, come previsto dall'articolo 6, comma 8, il responsabile dell'annuncio è punito con lasanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3000 euro".
    Lo stesso giorno, con un Comunicato Stampa, la Confedilizia è voluta entrare subito nel merito del provvedimento, mettendo a disposizione un breve Vademecum e sostenendo che le disposizioni contenute nel decreto non debbano considerarsi di immediata applicazione, poiché il nuovo testo di legge prevede, al comma 12 dell'art. 6 già citato, l’emanazione di un decreto interministeriale per l’adeguamento del precedente provvedimento sulla documentazione energetica, fissando criteri e contenuti obbligatori del nuovo Attestato di prestazione energetica.
    In conseguenza di ciò, pur dopo l’emanazione del decreto-legge, Confedilizia ritiene che si debbano continuare ad osservare le previgenti norme nazionali o regionali (per il Piemonte, ad esempio, l'attuale normativa prevede l'obbligo dell'indicazione solo per gli annunci di vendita e non per quelli di locazione e non è stata ancora prevista una sanzione in caso di violazione), in attesa che l'attuale Attestato di Certificazione Energetica (ACE) venga sostituito dal più complesso Attestato di Prestazione Energetica (APE), in quanto manca ancora un decreto interministeriale che ne fissi i criteri ed i contenuti obbligatori.
    La validità dell'attestato resta comunque fissata in 10 anni dalla data del rilascio, salvo lavori effettuati successivamente sull'immobile, che comportino un diverso classamento dello stesso.
    Confedilizia, per voce del suo presidente Sforza Fogliani, ricordando che la direttiva europea prevede che gli Stati membri possano rinviare fino al 31 dicembre 2015 l’applicazione delle disposizioni concernenti la messa a disposizione e consegna degli Attestati di prestazione energetica, ha auspicato che, di tutto ciò, se ne tenga conto in sede di conversione del decreto in legge.

    Nel dubbio ed in attesa di inevitabili futuri chiarimenti al riguardo, onde evitare di ricadere in spiacevoli casi di "pronta e solerte applicazione" della norma da parte dei singoli Enti locali preposti al controllo, si consiglia di continuare a seguire scrupolosamente i dettami delle singole legislazioni regionali e, in assenza, di quelle previgenti nazionali, integrandole, ove del caso, con l'attuale decreto (indicazione dell'IPE anche per gli annunci di locazione) e valutando anche l'opportunità di informarsi, presso gli uffici dei singoli Comuni sul cui territorio è ubicato l'immobile, se saranno applicate fin da subito le sanzioni previste dalla nuova normativa.
    D'altronde non v'è dubbio che il decreto sia, a tutti gli effetti di legge, pienamente in vigore e che gli articoli che prevedono l'obbligo e la sanzione facciano espresso riferimento all'"indice di prestazione energetica", alla"classe energetica corrispondente" ed ai "parametri energetici" e non già al nuovo attesto (APE) anche se da quest'ultimo Confedilizia ha preso lo spunto per denunciare, ai fini dell'applicazione dell'intero impianto normativo, l'assenza dei decreti attuativi.
    Per completezza di informazione, vengono riportati qui di seguito due passaggi del decreto che, a giudizio di chi scrive, rivestono un'importanza primaria sia in sede di buona gestione del proprio cespite immobiliare, sia in fase di trattativa di vendita o di locazione.
    Sempre l'art. 6, al comma 10 recita: "L'obbligo di dotare l'edificio di un attestato di prestazione energetica viene meno ove sia già disponibile un attestato in corso di validità, rilasciato conformemente alla direttiva 2002/91/CE" (l'attuale A.C.E.).
    Il precedente comma 3 dispone invece: "Nei contratti di vendita o nei nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unita' immobiliari e' inserita apposita clausola con la quale l'acquirente o il conduttore danno atto di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell'attestato, in ordine alla attestazione della prestazione energetica degli edifici".

    Infocentocase
     
    A Umberto Granducato piace questo elemento.
  2. tharapyo

    tharapyo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Ancora una volta si dimostra che coloro che fanno le leggi non hanno contatto con la realtà. MA LO CAPITE O NO CHE IL VENDITORE L'ACE LO FA FARE SOLO QUANDO HA TROVATO UN ACQUIRENTE? Invece io agente immobiliare dovrei obbligare il venditore, prima di darmi l'incarico, a far realizzare l'ace per immobili che, il più delle volte, non c'é senso che lo abbiano, visto che son vecchie costruzioni fatte con vecchi criteri, e se il venditore non vuole farlo sono IO, che non sono un pubblico ufficiale e certo non posso obbligarlo, quello che minacciano di multe da 500 a 3000 euro per OGNI annuncio che non riporta ACE/IPE. Quindi ora che faccio? mi "invento" per tutti gli immobili senza ACE (nel mio caso, il 90%) che sono in classe G, per non rischiare la sanzione, ma scrivendo una cosa che potrebbe non essere vera? E tenendo anche presente che il 99% della gente NON SA che vuol dire ACE/IPE? E ristampa tutti i cartelli, modifica tutte le pubblicità, e cambia i cartelli di vendita (con bollo pagato) esposti sugli immobili in zona... ma perché non ci lasciano lavorare in pace, invece di aggiungere complessità burocratiche inutili ogni volta?
     
    A Bagudi piace questo elemento.
  3. luca9563

    luca9563 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Qualcuno riesce a chiarirmi se l'attestato nel caso di affitto deve essere fatto solo per i contratti negli immobili soggetti già a a certificazione o per tutti
    Grazie
     
  4. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    per tutti
     
  5. SGTorino

    SGTorino Ospite

    Per tutti.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se devi affittare una gelateria o macelleria, quale certificazione (IPE) esponi????
     
  7. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare


    quella del negozio
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    quale prestazione di risparmio energetico se non esiste un impianto di riscaldamento?
     
  9. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    I negozi devono essere forniti di ACE (che diventerà APE). Se un appartamento è privo di impianto non fai ACE?
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    anche un negozio?
     
  11. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    si
     
  12. agenzialeonardo

    agenzialeonardo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Non trovo un elenco dei certificatori abilitati: avete idea se esiste un elenco "ufficiale"? Dove trovarlo?
    :)
     
  13. panzer

    panzer Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    ciò non è assolutamente vero,io lo faccio fare dopo aver preso l'incarico di vendita.
     
  14. Umberto Granducato

    Umberto Granducato Fondatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    credo tu debba guardare regione x regione o addirittura città x citta
     
  15. luca9563

    luca9563 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Grazie della risposta vi chiedo gentilmente se possibile, un riferimento normativo relativamente alla vostra affermazione " per tutti"
    , grazie anticipatamente
     
  16. tharapyo

    tharapyo Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Guarda, io finora non ho trovato un solo venditore disposto a farlo...o hanno già l'ACE perché gliel'ha dato il costruttore o aspettano a predisporlo che sia stata fissata la data del rogito...ma magari sono sfortunato io...
     
    A Antonello piace questo elemento.
  17. panzer

    panzer Membro Ordinario

    Agente Immobiliare
    il discorso è molto semplice dal mio punto di vista,o lo fanno o non vendo,anche perchè dal 1 gennaio 2012 è obbligatorio esporla in pubblicità.
     
    A topcasa piace questo elemento.
  18. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Si panzer bisogna essere decisi
     
  19. Luca Omodeo Zorini

    Luca Omodeo Zorini Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Certo che noi agenti immobiliari/uomini medi siamo proprio una categoria strana... ci spaventano i cambiamenti... noi dai cambiamenti dobbiamo trovare spunti per diventare ancora più professionali, dobbiamo distinguerci e non piangerci addosso... che novità è quella del 06/06/13? In Lombardia è dall'1/1/12 che va esposto l'IPE e non ho mai avuto problemi (se non in casi sporadici) a farlo digerire al venditore... davvero non capisco
     
  20. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare


    Perchè in Lombardia sono in vigore le sanzioni, mentre nelle altre regioni no...
     
    A Antonello piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina