• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GABRI AMELIA

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#1
buongiorno, scusatemi per il disturbo, ma vorrei sapere come fare per poter togliermi una servitu' legata ad un piccolissimo terreno 10 mq (10) usato per deposito bombolino gpl che e' stato tolto perché la zona
metanizzata. il terreno, bcnc, rimane sulla mia proprieta'. la mia servitu' era legata al bombolino, ma ora che non c'e' piu' cosa posso fare ?
grazie
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
#2
Non ho ben capito cosa vuoi fare: su un piccolo ritaglio di terreno da dieci metri quadrati censito come bcnc (bene comune non censibile) vuoi togliere la servitù dovuta a un bombolino di metano che ora non c'è più..... ma le tubazioni ci sono ancora?
Inoltre per il catasto non è di tua proprietà ma parte comune.
 

francesca63

Membro Assiduo
Privato Cittadino
#3
ora che non c'e' piu' cosa posso fare ?
Se non c'è più il bombolino del gpl , nessuno avrà più interesse a raggiungere quel terreno passando dalla tua proprietà, quindi non dovresti più avere fastidi di nessun tipo. Dopo venti anni a partire da quando è stato tolto il bombolino la servitù si estingue per prescrizione.
Il terreno resta bcnc, ma se ti interessa forse potresti comprarlo dal condominio (o usucapirlo passati i venti anni).
 

GABRI AMELIA

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
#4
Grazie e buongiorno,
si e' vero nessuno ha piu' interesse, ma la proprieta' comune resta e io non vorrei
che qualcuno volesse metterci un albero con una panchina e io devo continuare a farlo passare senza poter recintare.
Sinceramente speravo di sentirmi dire che la mia servitu' cessasse con lo smaltimento dell'impianto al quale era legata.
Sarei disposta all'acquisto ma solo di spese 2 notai mi hanno chiesto quasi
2.500 euro piu' le spese del tecnico per le variazioni, anche se il valore del bene
e' teoricamente inesistente.
Ho parlato con un addetto dell'agenzia delle entrate e mi ha suggerito di fare
una scrittura privata e registrarla (costo euro 200).
Mi pare che sia l'unica cosa che posso fare sperando che nessuno mi metta i
cosiddetti bastoni fra le ruote.
Ringrazio per la vostra attenzione e per tutti consigli che ho trovato nel tempo
anche senza essere iscritta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

costarelli ha scritto sul profilo di cristian casabella.
Ho un immobile artigianale-commerciale in un piccolo centro commerciale a bastia umbra (tra assisi e perugia) questo composto da 9 studi medici, una palestra,2 bagni e 2 spogliatoi oltre le zone comuni per un totale di 240 mq più 160 mq di terrazzo. E' affittato ad euro 1850+IVA mensili ad una società che svolge poliambulatorio medico con un contratto di 6 anni coperto da fideiussione. Prezzo 340000 rendita 6,5% anno
Alto