1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ericdrawen

    ericdrawen Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Salve colleghi,ho un piccolo dubbio che spero vogliate aiutarmi a risolvere. Devo redigere un preliminare di compravendita dove sull'immobile esiste un diritto di usufrutto a favore del genitore di colui che ha la nuda proprietà. Il notaio dice che il preliminare va stipulato con la nuda proprietà che si assume l'obbligazione di liberare il diritto di usufrutto prima del rogito. A mio parere invece il preliminare andrebbe fatto anche con l'usufruttuario che accetta di rinunciare al diritto e in questo caso la caparra confirmatoria versata sarà frazionata tra il valore dell'usufrutto e della nuda proprietà. Infatti facendo obbligare la nuda proprietà senza l'intevento dell'usufruttuario,non saprei come gestire la caparra confirmatoria(a chi va e in che misura...)
    Cari colleghi,se vi è già capitato vorrei sapere come vi siete organizzati,premetto che per motivi economici dell'acquirente non posso far redigere il preliminare al notaio.
    Grazie anticipato
     
  2. Antonio Troise

    Antonio Troise Membro Storico

    Agente Immobiliare
    penso e spero che il notaio sappia qualcosina in più di noi piccoli ausilliari del commercio.
    Prima di tutto perchè non fai redigere il compromesso dal notaio?
    tu agente immobiliare che vuoi redigere un preliminare, dovresti essere ha conoscenza che di solito, spesso tra genitori e figli, tra usufrutto e nuda proprietario c'è un vincolo, cioè l'usufruttuario può cedere l'usufrutto solo con il consenso dell'altra parte, il nudo proprietario.
    Quindi è inutile la presenza dell'usufruttuario al preliminare, poichè non deve vendere niente, è sufficiente solo, come ha detto il notaio, la presenza del nudo propprietario che si assume l'obbligazione di liberare il diritto di usufrutto prima del rogito.

    perchè non siamo un pochino più umili, e ascoltiamo chi sa più di noi o altrimenti studiamo:affermazione::disappunto:
     
  3. ericdrawen

    ericdrawen Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la puntuale ed esaustiva risposta,probabilemnete è come dici tu. Volevo altresì precisare una cosa,non si tratta di umiltà o di studiare di più,grazie a Dio queste virtù non mi mancano,ma ovviamente ho sentito anche un legale molto accreditato che mi ha espresso lo stesso pensiero enunciato da me,per cui in questi casi,come certo ti sarà capitato se fai questa professione,il notaio può non essere un "evangelista" come invece credi. Poi,per far redigere il preliminare ad un notaio,non è sempre così semplice,per lo meno nella mia zona,poichè i notai da queste parti,contrariamente a quanto avviene altrove,redigono il preliminare solo per poi trascriverlo,gravando quindi con dei costi per l'acquirente,che spesso,in questo periodo di crisi,non sempre sono sostenibili almeno al momento del preliminare stesso.
    Quindi il mio dubbio era proprio questo. Comunque ti ringrazio molto per il tuo chiarimento ritengo che le tue considerazioni siano effettivamente esatte e devo dire che mi sei stato molto utile.
    Grazie alla prossima.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina