• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cosimosalatino

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno,
prima di creare una nuova discussione, ho cercato le informazioni di cui necessito senza trovarle in maniera esaustiva; mi scuso in anticipo qualora le informazioni siano presenti in qualche thread su cui si è già discusso.
Vengo al nocciolo della questione: ho effettuato una proposta di acquisto per un immobile più cantinola e posti auto, che aveva come termine di irrevocabilità il giorno 27/11; il giorno 30/11 mi perviene accettazione della proposta controfirmata dai proprietari tramite PEC.
La proposta così accettata è vincolante per venditore e acquirente? O magari solo per il venditore? Non credo lo sia per l'acquirente in quanto l'accettazione è avvenuta dopo il termine di irrevocabilità, ma vorrei evitare che il venditore vendi a qualcun altro l'immobile fino alla data del compromesso per cui, se fosse necessario, vorrei chiedere un documento che obblighi il venditore a non intavolare altre trattative nel frattempo o, meglio, a non vendere l'immobile a qualcun altro.
Grazie a tutti coloro che mi daranno delucidazioni in merito.
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
L'accettazione che arriva a conoscenza del proponente dopo il termine stabilito è inefficace, ma il proponente può "sanare" tale inefficacia, avvisando subito l'accettante .
Art. 1326 codice civile , comma 3:
"Il proponente può ritenere efficace l'accettazione tardiva, purché ne dia immediatamente avviso all'altra parte".

Quindi è sufficiente che tu comunichi via Pec che ritieni valida l'accettazione, anche se ricevuto oltre il termine di irrevocabilità.

Dopo questa tua comunicazione il contratto sarà valido ed efficace, ed il venditore non potrà promettere l'immobile ad altri ( o meglio, se lo farà, sarà inadempiente, e dovrà renderti il doppio della caparra, o risarcirti i danni).
 

cosimosalatino

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Perfetto, sei stata chiara ed esauriente nella risposta.
Esiste una sorta di template per risposte di questo tipo?

Grazie mille
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Esiste una sorta di template per risposte di questo tipo?
Non ne ho idea, ma non basta scrivere qualcosa tipo:
" in merito alla proposta di acquisto da me sottoscritta il .... per l'immobile x di proprietà del sig. y, comunico che ritengo valida l' accettazione da voi comunicata in data ... anche se avvenuta oltre i termini di validità della proposta stessa.
Pertanto il contratto preliminare di compravendita stipulato tra di noi è da ritenersi valido ed efficace, come da art. 1326 cc . comma 3"
 

cosimosalatino

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Sarei ancora in tempo per inviare la pec di conferma della validità dell'accettazione anche se mandata con una decina di giorni di ritardo?
 

cosimosalatino

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Nessuna caparra da versare al momento dell'accettazione ma solo un assegno contestuale alla proposta e un assegno quando stipuleremo il preliminare.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Buongiorno,
prima di creare una nuova discussione, ho cercato le informazioni di cui necessito senza trovarle in maniera esaustiva; mi scuso in anticipo qualora le informazioni siano presenti in qualche thread su cui si è già discusso.
Vengo al nocciolo della questione: ho effettuato una proposta di acquisto per un immobile più cantinola e posti auto, che aveva come termine di irrevocabilità il giorno 27/11; il giorno 30/11 mi perviene accettazione della proposta controfirmata dai proprietari tramite PEC.
La proposta così accettata è vincolante per venditore e acquirente? O magari solo per il venditore? Non credo lo sia per l'acquirente in quanto l'accettazione è avvenuta dopo il termine di irrevocabilità, ma vorrei evitare che il venditore vendi a qualcun altro l'immobile fino alla data del compromesso per cui, se fosse necessario, vorrei chiedere un documento che obblighi il venditore a non intavolare altre trattative nel frattempo o, meglio, a non vendere l'immobile a qualcun altro.
Grazie a tutti coloro che mi daranno delucidazioni in merito.
Se siete d'accordo nel concludere è tutto ok, scrivete 2 righe in cui confermate la conclusione del contratto anche se l'accettazione è pervenuta altre ilt ermine previsto
 

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
Nessuna caparra da versare al momento dell'accettazione ma solo un assegno contestuale alla proposta e un assegno quando stipuleremo il preliminare.
Intendevo proprio l'assegno contestuale alla proposta, che ora il venditore può ricevere e incassare.
Tieni presente che quello che scriverete sarà solo una riscrittura del preliminare, perché il contratto preliminare c'è già, se comunichi che ritieni valida l'accettazione tardiva.
 

cosimosalatino

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Se siete d'accordo nel concludere è tutto ok, scrivete 2 righe in cui confermate la conclusione del contratto anche se l'accettazione è pervenuta altre ilt ermine previsto
In realtà c'è l'agenzia di mezzo, per cui la PEC mi è stata inviata dall'agenzia quindi ora provvederò a comunicare la validità tramite PEC all'agenzia e a chiedere magari avvenuta ricezione (che comunque viene già certificata dalla PEC)

Intendevo proprio l'assegno contestuale alla proposta, che ora il venditore può ricevere e incassare.
Tieni presente che quello che scriverete sarà solo una riscrittura del preliminare, perché il contratto preliminare c'è già, se comunichi che ritieni valida l'accettazione tardiva.
L'assegno non può ancora essere incassato dal venditore (per ora è in mano all'agenzia) in quanto la proposta è vincolata alla avvenuta delibera del mutuo da parte della banca.
 
Ultima modifica di un moderatore:

francesca63

Membro Senior
Privato Cittadino
In realtà c'è l'agenzia di mezzo, per cui la PEC mi è stata inviata dall'agenzia quindi ora provvederò a comunicare la validità tramite PEC all'agenzia e a chiedere magari avvenuta ricezione (che comunque viene già certificata dalla PEC)
Sarebbe meglio che tu comunicassi direttamente al venditore che ritieni valida l’acettazione tardiva, e se puoi verifica che in agenzia abbiano la sua firma per accettazione sulla tua proposta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Delibera reddituale UniCredit, tempistiche?
Buongiorno a tutti ho bisogno di una informazione:
per la cancellazione di una Ipoteca giudiziale ultraventennale non rinnovata si applica anche la procedura semplificata ex art.40 bis TUB? grazie in anticipo per la risposta! Saluti Diego
Alto