1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Salve a tutti,
    Scrivo quì la mia situazione per ricevere consigli.

    A maggio del 2015 visitiamo un immobile che ha dei requisiti che fanno al caso nostro.
    Decidiamo quindi di fare una proposta d'acquisto, con le normali clausule sospensive, ma a fronte del prezzo proposto il mediatore non prende in considerazione la nostra proposta, ritenendola troppo bassa, nonostante il prezzo dell'immobile recente, ma usato, fosse superiore al nuovo con caratteristiche superiori.
    Ora il presunto agente non "collabora" più con l'agenzia, e sembrerebbe che i proprietari, che hanno ancora un regolare mandato di vendita, fossero scesi a miti consigli (se non vendi in due anni un perchè ci deve essere).
    L'agente immobiliare con cui ho firmato il foglio di visita aveva regolare partita IVA, ma veniva pagato a provvigione come procacciatore d'affari.

    La domanda secca è: quel foglio di visita che valore legale ha?
    La mia idea di correttezza sarebbe avvisare il titolare dell'agenzia e proporgli una cifra solo come presantazione dell'immobile (un 200-500 euro).
    Altrimenti aspettare che mi faccia causa civile, e li tirerò fuori la mia proposta di allora, allineata a quella odierna, chiedendogli di dimostrare che sarebbe riuscito a concludere la trattativa alle medesime condizioni.

    P.S. sono solo lievemente piccato in quanto ritengo che la suddetta agenzia tralasci molte cose quando si tratta di elogiare i propri immobili.
    l'appartamento in questione viene presentato come un tre camere con cucina abitablie separata,
    alla prova del catasto e della relativa documentazione abilitativa risulta una camera e due ripostigli (mq 8,50), e a fronte di 100 mq calpestabili da rilievi effettuati in luogo risultano 78 mq abitazione , 6 di terrazzo e 20 di garage.

    Federico, potenziale cliente perso.
     
  2. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    mmmh la tua idea sarebbe di farti far causa....al momento opportuno tirare fuori la proposta e, di fatto, confessare che, in allora, l' agenzia ha prestato opera mediatoria a tuo favore...... fai te, non mi pare grande idea nel complesso....

    Smoker
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  3. Si, messa così non sembra una grande idea.
    Il fatto è: visto che la persona con cui ho visitato l'immobile, che tecnicamente collaborava con l'agenzia non lavora più con loro, visto che ha rifiutato di presentare la mia proposta, scritta, visto che io, senza mediazione, ho raggiunto un accordo di massima, tecnicamente dovrei pattuire con l'agenzia un onorario non per la mediazione, ma solo perchè mi hanno indicato l'immobile.
    E se loro rifiutano?
     
  4. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    certa giurisprudenza ritiene la semplice segnalazione essere sufficiente a configurare il nesso causale necessario a far sorgere il diritto alla provvigione, nel caso in cui poi sia, la segnalazione, messa a frutto dall' acquirente e porti alla conclusione del contratto...

    Nel tuo caso non è da verificare..........

    Ciò detto potresti acquistare senza dir nulla....passato un anno dalla trascrizione, saresti al sicuro oppure contattare il mediatore e contrattare la provvigione, fatto salvo quello che hai già sottoscritto nella proposta relativa alla provvigione... accordarti oppure no... nel secondo caso decidere di procedere e rischiare causa, il cui esito è incerto ovvero in ultima battuta decidere di rinunciare all' acquisto...

    Smoker
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  5. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Giuridicamente parlando,il fatto che quell'agente non lavori più per l'agenzia è ininfluente, visto che il nesso causale è stato creato da loro e la fattura verrebbe emessa comunque dall'agenzia e non dal singolo mediatore.

    Voi acquirenti non avete ancora capito che quando un agente non ritira una proposta bassa è perchè il proprietario lo diffida dal farlo.

    Secondo te, l'agente si diverte a perdere una vendita ?
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  6. Mi sono ben informato, l'orientamento prevalente della giurisprudenza attuale protegge l'eventuale acquirente da immobili "proposti" da figure non regolarmente inscritte.
    Io ho visionato e parlato di eventuale mediazione con un referente che "collaborava" con l'agenzia, ma non aveva regolare partita IVA per operare nel campo immobiliare.
    Loro adesso sostengono di aver "perso" la mia scheda visite, e che devo ripassare da loro per firmarne una nuova, furbi.
    Ho proposto una cifra, 500 euro, come provvigione per avermi mostrato l'immobile, la trattativa si è svolta senza di loro.
    Essi sostengono che devo pagare provvigione intera, 3% più IVA.
    Ok che l'immobiliare è un settore da cortelli nei denti, ma a loro non conviene accettare?
    Poi se io in sede di giudizio sollevo il dubbio della collaborazione, e loro si trovano con niente in mano?
    Perchè nessuno qui mi ha informato del fatto, nonostante fosse scritto nel primo post?
    perchè non si collabora per togliere dal mercato pratiche scorrette che danneggiano molti agenti seri, ma invece ci si orienta sul fatto che il cliente è in torto?

    Perdonate lo sfogo, io ho lasciato perdere l'immobile, i proprietari minacciano azioni legali nei confronti del titolare dell'agenzia, che non ha più il mandato.
     
  7. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Questo è quello che ti ho risposto alle tue domande prima che tu le facessi

    Purtroppo, la teoria è una e la pratica è un'altra.

    In teoria la legge prevede che non si possa mediare senza patentino, ma in realtà agli abusivi non fa niente, per cui può capitare di lavorare con un'agenzia che si avvale della "collaborazione" come nel tuo caso, ma tu hai di fronte un'agenzia immobiliare regolare che ti fattura come agenzia e non come singolo pinco pallo...
     
  8. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Ma sta partita IVA, che poi non è indispensabile per maturare il diritto alla provvigione, c'era o non c'era?

    Tu parlavi di agente immobiliare, vuoi dire che non è iscritto? Come l'hai scoperto?

    Mah, secondo me se riesce a dimostrare che ha incontrato e parlato solo con un soggetto non abilitato non deve nulla.
     
  9. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ha incontrato una persona che lavorava per l'agenzia X, che si è presentato come agenzia X e l'agenzia che chiede la mediazione è l'agenzia X, che pubblicizzava come agenzia X...
     
    A ab.qualcosa piace questo elemento.
  10. smoker

    smoker Membro Senior

    Privato Cittadino
    ti sei informato male... a proteggere è la legge 39/89: il mediatore non abilitato non ha diritto alla provvigione, anzi rischia grosse sanzioni di tipo pecuniario...

    irrilevante la P IVA e con quello scritto sopra non ha attinenza, il mediatore può tranquillamente avere dipendenti o altro per farsi coaudiuvare nell' espletamento delle mansioni....

    Secondo me ti sei fasciato la testa prima di essertela rotta... dovevi procedere come se nulla fosse accaduto, poi nel caso di remota richiesta di provvigione chiedere giustificazioni e risolvere la questione...

    Smoker
     
  11. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Se ha incontrato solo la persona X e la persona X non è regolarmente abilitata secondo me non c'è diritto alla provvigione.

    Poi magari il foglio visite è stato controfirmata di straforo dal titolare, che a quel punto potrà far finta di averlo conosciuto, o altre situazioni del genere, ma le funzioni del mediatore non sono delegabili.

    Sbaglio?
     
  12. Appunto! io ho parlato con il soggetto x, che lavorava per x e che dovrebbe mediare per X1,
    quindi sul contratto di mediazione deve firmare x, se è un dipendente abilitato lo può fare, se non lo può fare, nulla è dovuto, il perchè non ci interessa.

    Come ho fatto a scoprirlo è semplice, ho il nominativo, aveva una partita IVA come collaboratore amministrativo.

    Detto ciò è a carico dell'agenzia dimostrare che il signor x aveva l'abilitazione a condurre una mediazione immobiliare!
    Voitla!
     
  13. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il foglio visita è dell'Agenzia Immobiliare, non è personale.

    Chi figura ufficialmente nei confronti dell'acquirente è l'agenzia.
     
  14. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Ecco qui. Il collaboratore dell'agenzia non è l'agenzia, ma un collaboratore e come tale deve essere trattato. Chi risponde è l'agenzia la quale investe in pubblicità dopo aver preso l'incarico e si attiva con la propria struttura a promuovere e vendere.
    Quindi il tuo errore di base è questo. Se ritenevi la persona non all'altezza, avresti dovuto interagire direttamente con la società, non con il proprietario, mettendo in cattiva luce l'agenzia. Il problema, scusa se te lo dico, sei tu. Se volevi comprare veramente, avresti agito diversamente. Invece, da quello che leggo, mi sembri uno scavalcatore professionista. Non rispondermi male, perché credimi la strada da seguire per comprare era altra, non certo quella che hai intrapreso tu, facendo pesare alla società, trattando la provvigione, che grazie al collaboratore asino, avresti dato di meno. Di fatto hai visto la casa con quella società, e quella società non credere che non ha i documenti .... non ci credere è un bluff, stanno solo cercando di incontrarti. Se compri, appena lo scoprono, ti mostreranno i documenti e pagherai.
     
  15. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Cosa intendi per contratto di mediazione ?
     
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    ma cosa stai cercando. Tu hai visto la casa con un collaboratore. La pubblicità portava il logo dell'agenzia la quale si serve di una persona per far visionare gli immobili, che potrebbe anche essere non abilitato. La trattativa poi non si fa per strada sul cofano della macchina, ma in agenzia con il mediatore responsabile nella società.
     
    A alupini piace questo elemento.
  17. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Mi spiace ma a tutt'ora non mi avete convinto che questo cambi le cose.
    La mediazione non si attacca a fogli o marchi, va con le persone abilitate.

    E qui non stiamo parlando di una persona che ha scavalcato avendo visto il cartello o un annuncio.
    Ha parlato esclusivamente, a sentire lui, con un non-abilitato, che ha condotto la trattativa.
    Secondo me, se riesce a dimostrarlo (che non era abilitato - facile - e che ha parlato solo con lui - più complicato) non deve nulla per la legge.
     
  18. Non sono uno scavallatore.
    ho visionato l'immobile con il signor x, ho firmato un foglio di visita, con riserva, ovvero che la provvigione sarebbe stata discussa.
    Ho fatto le mie considerazioni e ho deciso di fare la mia proposta.
    la proposta era scritta da me, con le mie esigenze.
    La proposta è stata mostrata in agenzia, non vi era titolare.
    la mia proposta non è stata accettata dal "collaboratore"

    A distanza di mesi il proprietario ha cambiato agenzia, lo ho contattato e siamo giunti ad un accordo, ho chiamato il collaboratore, che mi ha detto che non lavora più li.

    Ho contattato l'agenzia, il titolare stavolta, gli ho proposto una cifra non per la mediazione, ma solo per l'attività di pubblicità dell'immobile.
    Mi ha chiesto di scrivere la mia proposta su loro carta intestata, ho detto bene, ma non ha incluso le clausule di riserva anche nei confronti dell'agenzia, ovvero che nulla era dovuto se non avessi concluso l'acquisto per cause da imputare al proprietario.

    Bene ho detto io, mi sono attivato chiedendo ad un agente immobiliare storico del territorio, ad ad uno studio di avvocati, mi hanno solo consigliato.
    Ho riferito al proprietario e ha detto che non vuole più aver a che fare nulla con la suddetta agenzia.
    Io mi sono preoccupato e stancato, ho chiesto anche quì.

    tutto quì, ora è tutto concluso, di immobili ce ne sono tanti, troveremo altro, anche di agenzie ce ne sono altre.
     
  19. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    sai che non ho capito nulla? Prima dici di aver concluso senza mediazione poi salta fuori un altra agenzia.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina