• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Buongiorno a tutti, sto cercando un parere su una situazione un po' particolare e sopratutto consigli su come meglio agire per non essere fregato. Cercherò di essere breve..

Io e la mia compagna stiamo cercando un alloggio in affitto, sfortunatamente ho un piccolo problema al cuore e in questi giorni non sono proprio in forma per cui è andata da sola a visionare un appartamento
e, fondamentalmente, l'agente immobiliare le ha fatto firmare una proposta di locazione irrevocabile, in modo non del tutto onesto ovvero non le ha spiegato realmente cosa era e di cosa si trattava, l'ha fatta sembrare come una specie di lettera senza alcun vincolo per chiedere al proprietario di abbassare un po' l'affitto.

Ok, va bene qui è stata tonta lei c'è poco da fare ma non è questo il problema. L'appartamento va bene e il prezzo è onesto, il dubbio mi sorge da come è stata compilata questa proposta.

Non ci sono dati del proprietario, c'è solo un cognome senza nome ne altri dati. C'è scritta solo la via dell'appartamento, non c'è il numero civico ne altri dati catastali. Non ci sono altre specifiche come ad esempio quando verrà redatto il contratto vero e proprio e che tipo di contratto.
A un giorno dalla firma di questa proposta l'agente ci chiama e dice che il propietario (o proprietaria è sempre vago su questo) ha accettato e ora dobbiamo portargli la provvigione che gli spetta.

Vorrei sapere che ne pensate? Io l'ho chiamato per chiedergli di redigere una nuova proposta più dettagliata con tutte le cose mancanti e tutto ben specificato e lui si è subito messo sulla difensiva, cercava di non farmi parlare e diceva che non voleva truffare nessuno, cosa che mi ha fatto insospettire perchè ho chiesto solo di avere tutto scritto bene a norma di legge.
Che dovrei fare per tutelare me e la mia compagna al meglio?
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Non ci sono dati del proprietario, c'è solo un cognome senza nome ne altri dati.
Questo può essere abbastanza normale...

C'è scritta solo la via dell'appartamento, non c'è il numero civico ne altri dati catastali.
Questo già è meno normale ma passi...

Non ci sono altre specifiche come ad esempio quando verrà redatto il contratto vero e proprio e che tipo di contratto.
Questo proprio non è normale.
Si tratta di elementi essenziali della proposta, senza i quali dubito possa avere una qualche validità.

A un giorno dalla firma di questa proposta l'agente ci chiama e dice che il propietario (o proprietaria è sempre vago su questo) ha accettato e ora dobbiamo portargli la provvigione che gli spetta.
Cosa si dice a tal riguardo nella "proposta"?
Usualmente il pagamento della provvigione è al momento della sottoscrizione del contratto di locazione.

Che dovrei fare per tutelare me e la mia compagna al meglio?
Verifica intanto che il soggetto sia un'intermediario abilitato.
Anche se fosse previsto diversamente io mi impunterei per pagare la provvigione al momento della stipula del contratto di locazione.
Fatti dare indicazioni relative ai tempi per la stipula del contratto e chiedi di avere una bozza prima.
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Puoi giustamente farti aggiungre sulla proposta (e sulla copia in possesso dell'agente immobiliare, visto che sarà stata compilata almeno in duplice copia) i dati mancanti, ovvero almeno il numero civico e l'inerno dell'immobile e la data entro la quale sarà stipulato il contratto di locazione.

Inoltre puoi farti rilasciare copia dell'accettazione firmata dal proprietario.
 

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Grazie mille per le risposte. La cosa che mi scatena più dubbi è proprio questa sua fretta di avere subito la provvigione.

Cosa si dice a tal riguardo nella "proposta"?
Usualmente il pagamento della provvigione è al momento della sottoscrizione del contratto di locazione.
Dice che la provvigione è da consegnare quando: "la presente proposta si perfezionerà in contratto mediante comunicazione scritta di accettazione da parte del locatore."

Ok quindi prima mi faccio riscrivere la proposta o almeno compilarla per bene nelle parti mancanti, mi faccio preparare già una bozza del contratto e mi faccio consegnare una copia dell'accettazione scritta. Poi dovrei essere abbastanza tranquillo giusto?

Comunque ancora grazie veramente!
 

Zagonara Emanuele

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
No nemmeno in duplice copia (circa), ne ha fatta una copia per se e la mia compagna dopo aver insistito un po' è riuscita a farsi dare almeno una fotocopia
Bene. Allora dopo aver fatto aggiungere sulla proposta le correzzioni sopra descritte, fattene dare una nuova fotocopia e fattela firmare (in originale).
 

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Bè ora è presto.
((__lxGc__=window.__lxGc__||{'s':{},'b':0})['s']['_204553']=__lxGc__['s']['_204553']||{'b':{}})['b']['_604153']={'i':__lxGc__.b++};
Intendevo di fartene avere una bozza prima della stipula (e quindi prima del pagamento della provvigione).
Il contratto dovrebbe partire dal primo aprile, allora aspetto un po' prima di farmela dare. In ogni caso credo che vorrà la provvigione subito dato che è specificato nella proposta che gli spetta una volta che abbiamo ricevuto l'accettazione scritta.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Buongiorno a tutti, sto cercando un parere su una situazione un po' particolare e sopratutto consigli su come meglio agire per non essere fregato. Cercherò di essere breve..

Io e la mia compagna stiamo cercando un alloggio in affitto, sfortunatamente ho un piccolo problema al cuore e in questi giorni non sono proprio in forma per cui è andata da sola a visionare un appartamento
e, fondamentalmente, l'agente immobiliare le ha fatto firmare una proposta di locazione irrevocabile, in modo non del tutto onesto ovvero non le ha spiegato realmente cosa era e di cosa si trattava, l'ha fatta sembrare come una specie di lettera senza alcun vincolo per chiedere al proprietario di abbassare un po' l'affitto.

Ok, va bene qui è stata tonta lei c'è poco da fare ma non è questo il problema. L'appartamento va bene e il prezzo è onesto, il dubbio mi sorge da come è stata compilata questa proposta.

Non ci sono dati del proprietario, c'è solo un cognome senza nome ne altri dati. C'è scritta solo la via dell'appartamento, non c'è il numero civico ne altri dati catastali. Non ci sono altre specifiche come ad esempio quando verrà redatto il contratto vero e proprio e che tipo di contratto.
A un giorno dalla firma di questa proposta l'agente ci chiama e dice che il propietario (o proprietaria è sempre vago su questo) ha accettato e ora dobbiamo portargli la provvigione che gli spetta.

Vorrei sapere che ne pensate? Io l'ho chiamato per chiedergli di redigere una nuova proposta più dettagliata con tutte le cose mancanti e tutto ben specificato e lui si è subito messo sulla difensiva, cercava di non farmi parlare e diceva che non voleva truffare nessuno, cosa che mi ha fatto insospettire perchè ho chiesto solo di avere tutto scritto bene a norma di legge.
Che dovrei fare per tutelare me e la mia compagna al meglio?
Chiedete i dai catastali dell'immobile, è dovere dell'agente immobiliare averli e comunicarli. Una proposta senza civico e magari firmata a uno solo dei proprietari, non è una truffa ma una cosa incompleta, quindi la cosa migliore da dirgli è che il contratto si conclude quando l'oggetto del contratto è chiaro, al momento non lo è non riuscendo ad individuare esattamente cosa state affittando.
 

CheCasa!

Membro Supporter
Membro dello Staff
Agente Immobiliare
Se la sottoscrizione del contratto è prevista in tempi brevi, concorda il pagamento della mediazione alla firma del contratto...
 

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Se la sottoscrizione del contratto è prevista in tempi brevi, concorda il pagamento della mediazione alla firma del contratto...
é prevista per il primo di aprile la sottoscrizione. Posso chiedere il pagamento della mediazione alla firma del contratto anche se quella proposta (mezza compilata) è già stata firmata? Potrebbe farmi storie?
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
Certo che potrebbe fare storie?
Concorda la stipula del contratto prima del primo aprile così prende prima le provvigioni, e intanto sistemi il resto.
 

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Certo che potrebbe fare storie?
Concorda la stipula del contratto prima del primo aprile così prende prima le provvigioni, e intanto sistemi il resto.
Stavo appunto per chiedervi questa cosa..invece di stare a riscrivere un altra proposta tanto vale scrivere un contratto vero e proprio, magari lo stipuliamo lunedì 20, così mancano solo 12 giorni, lui si becca la sua commissione il proprietario le mensilità di caparra e siamo tutti contenti..
 

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Aggiornamento (assurdo) sulla situazione

Ho contattato l'agente immobiliare e gli ho chiesto di rifare tutto essendo quella proposta troppo ambigua e mancante di parametri importanti. Gli ho chiesto, arrivati questo punto, di scrivere un vero e proprio contratto e saltare la parte della proposta essendo le due parti praticamente d'accordo e mancando pochi giorni ad aprile (ci incontriamo o il 21 o il 23 di questo mese).

Qui è iniziata l'assurdità. Si opponeva attivamente a farci firmare un contratto, dicendo che aveva bisogno di un foglio che dicesse che quell'appartamento era nostro e che volevamo affittarlo, io ovviamente gli ho risposto che non c'era niente di meglio di firmare un contratto definitivo per confermare la nostra volontà.
Ad un certo punto di questa discussione gli ho proprio chiesto "ma perchè lei come agente immobiliare si oppone così attivamente alla stipula di un contratto di locazione?" A queto punto ha detto va bene, in modo reticente.

Poi gli ho chiesto se poteva specificare alcune cose sul contratto e lui mi fa..non posso perchè la proprietaria ha già detto di scrivere il contratto ad un altra persona. (!!!?!) Io gli ho chiesto chi fosse questa persona e lui mi ha detto di farmi gli affari miei. Io gli ho risposto che l'agente immobiliare con cui stavo facendo affari era lui e volevo sapere chi è questa quarta persona che ha preso in mano i miei dati e documenti.
Poi si è messo a dire che era lui questa persona, e gli ho chiesto perchè mi avesse mentito e lui poi ha detto che lo stava facendo qualcun'altro che lavorava per lui (teoricamente non ha dipendenti, almeno non in modo ufficiale ma va bene..).

Morale, dovremmo vederci la prossima settimana, ma non credo che ci sarà un contratto pronto e di sicuro non ci sarà la proprietaria, nonostante io lo abbia pregato di avere questa persona presente cosi da poter risolvere nell'immediato eventuali disguidi (questa persona dovrebbe abitare a letteralmente 2 passi dall'agenzia, non in un altra città).

che ne pensate? :triste:
 

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
Nuovo aggiornamento
(scrivo questi aggiornamenti così magari da poter essere utile a qualcuno in futuro in una situazione simile)

Dopo aver chiesto all'agente di avere un contratto vero e proprio dato che la proposta mancava di tutti i dati importanti ( vi faccio presente che a ogni richiesta di avere le cose fatte bene si arrabbiava parecchio) siamo rimasti che ci avrebbe contattato una volta pronto un contratto.
Faccio presente che non si sapeva mai bene il nome e cognome di questo proprietario, sulla proposta era indicato solo un generico cognome, diciamo Alighieri (cognome inventato).
Gli chiediamo di sapere chi sia il proprietario e lui ci risponde Angelica Alighieri (nome inventato ancora). Ok va bene...
Ci chiama oggi perchè sul contratto dovrebbe esserci un garante e allora dice che bisogna pagare (non è importante) e dice che che è così perchè l'appartamento è di una società immobiliare.
Noi diciamo ma come? e lui dice che non lo sapeva! gli chiediamo cosa ci fosse scritto sul mandato firmato da questa Angelica Alighieri e dice che non ha un mandato scritto e poi dopo varie insistenze esce che questo appartamento è di un certo Dante Alighieri. Al che gli dico che allora doveva avere una procura perchè se non è di Angelica cosa firma a fare lei? E gli chiedo anche di chi sia, di Angelica di Dante o della società? Al che si arrabbia come un pazzo.
E gli chiedo pure cosa abbia scritto sul contratto non sapendo di chi cavolo è sto posto che cavolo ha scritto? Qui è impazzito totalmente e gli dico che non ci vediao chiaro e che noi vogliamo le cose fatte in regola, lui dice allora cosa facciamo lasciamo perdere tutto? io gli dico ok..se le cose stanno cosi lasciamo perdere.
Poi si mette a dire che il contratto è già fatto e bisogna pagarlo (il contratto)! 50 euro! Gli chiedo cosa sono questi 50 euro e lui dice che non mi vuole più parlare e mi mette giù il telefono.

é una situazione assurda, non so proprio cosa fare...

P.s. non abbiamo ancora visto un accettazione scritta e poi varrebbe un'accettazione da parte di Angelica anche se l'appartamento e o di Dante o della società? Lui non ha un mandato e non ha mai visionato ne ha mai avuto dati catastali o altri documenti..

Aiuto! ci può fare causa per qualche motivo o siamo abbastanza sicuri?
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
dice che che è così perchè l'appartamento è di una società immobiliare.
E che c'entra il garante con il fatto che sia una società immobiliare?
Se non era sulla proposta non possono imporvelo.

Aiuto! ci può fare causa per qualche motivo o siamo abbastanza sicuri?
Mah, non mi pare abbia gli elementi per intentare una causa e vincerla, che poi essendo psicologicamente instabile lo possa minacciare boh...
Da camicia di forza a giudicare da quello che racconti.
 

Icus

Nuovo Iscritto
Privato Cittadino
E che c'entra il garante con il fatto che sia una società immobiliare?
Se non era sulla proposta non possono imporvelo.
No infatti questa cosa non l'ho capita, il fatto che un garante abbia poi un costo sul contratto ok, ma è stato il fatto che dicesse che l'appartamento era di una società immobiliare a scatenare la discussione.
Cioè al giorno d'oggi dopo varie discussioni e richieste di chiarimenti non sappiamo ancora chi sia il proprietario di questo appartamento, una società? Dante? Angelica? No lei no di sicuro perchè altrimenti gran parte dei casini non ci sarebbero stati.
Se l'appartamento è di Dante c'è bisogno quantomeno di una delega perchè firmi lei i documenti o sbaglio? che ne so io che i due anche se parenti non siano ai ferri corti e si odino?

Sbaglio o lui non dovrebbe comportarsi così? mentento più volte sulla proprietà dell'appartamento, ammettendo di non avere un mandato con questo fantomatico proprietario, ammettendo di non avere mai visto alcun documento (e di conseguenza non averceli mai mostrati). Tutto questo non rende nulla quella schifezza di proposta?
Che poi ancora dobbiamo scoprire chi l'abbia accettata e per conto di chi..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se il conduttore dichiara la caldaia a gas a norma nel verbale di consegna dell'appartamento e solo successivamente il locatario verifica che non solo non é a norma ma che già nei precedenti due controlli c'era stata la diffida all'utilizzo della caldaia e pure i fuochi sono non a norma, che azioni si possono intraprendere? Grazie
Buongiorno a tutti, sono appena iscritto, avrei un sacco di domande da fare,(sono neofita del settore) spero di non risultare troppo scocciante!!
Alto