1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Marietta31

    Marietta31 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ciao a tutti. Sono qui per chiedervi un consiglio su una proposta di locazione immobiliare che ci è stata fatta da un privato. Vi spiego...
    Io e mio marito siamo alla ricerca di un appartamento in affitto e abbiamo visto un appartamento di un privato. Molto bello e che ci interessa molto. Ci sono delle cose che non mi convincono...
    Premetto che mio marito è un Vigile del fuoco e io lavoro saltuariamente. Il proprietario dell'appartamento però vuole affittare a persone con 2 stipendi oppure mettere al massimo un garante, per un affitto di 500€ (va beh).
    Quando abbiamo visto l'appartamento abbiamo conosciuto uno dei due proprietari. Questo signore ci ha detto che se l'appartamento ci interessa bisogna fare una proposta di locazione allegando al modulo che ci ha fornito le ultime 2 busta paga di mio marito e quelle del garante, i documenti di riconoscimento, il codice fiscale e un assegno di una mensilità dell'appartamento. Se dopo 15 giorni dalla presentazione di tutti i documenti la proposta viene accettata da lui e dall'altro proprietario loro incasseranno l'assegno e si potrà effettuare il contratto.
    Se invece la proposta non viene accettata ci verrà restituito l'assegno e tutti i documenti firmati.
    Io sono molto dubbiosa, penso che ci sia qualcosa di strano e ho paura che sia una truffa. Anche perché la casa è impegnata fino a fine agosto.
    Mi potreste dare un consiglio??? Non so proprio cosa fare... spero nel vostro aiuto e consiglio.
    Grazie mille.
     
  2. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E' la normalissima prassi che si segue oggi quando si affitta un immobile.
    Anche noi che siamo agenti immobiliari facciamo così.

    I due stipendi fissi o anche quello del garante servono per avere la sicurezza di essere pagati, perchè nel caso di insoluti ci si può rivalere sullo stipendio da dipendente.

    Non c'è proprio niente di strano.

    Oggi, piuttosto che andare alla cieca, i proprietari tengono l'appartamento vuoto.
     
  3. Marietta31

    Marietta31 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta. Il mio dubbio più che altro non consiste nel garante o nelle buste paga, ma nel dare un assegno di una mensilità per fare la proposta di locazione immobiliare. Io ho già preso casa in affitto altre volte e anche con agenzie e non ci hanno mai chiesto di fare una proposta di locazione accompagnata dell'assegno. Anche perché il proprietario ha detto che avrebbe raccolto tutte le proposte di locazione da chi avrebbe visto l'appartamento e poi avrebbero deciso quale proposta accettare (considerando che sono tutte uguali come somma).
    Voi che siete del settore mi potete spiegare bene come vi muovete??
    Come posso evitare di incappare in una fregatura?? Non so perché questa mi sembra proprio una fregatura.
     
  4. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Noi alla proposta scritta facciamo versare un assegno a titolo di deposito cauzionale, che però il proprietario incasserà solo alla firma del contratto.
    E' una garanzia della serietà della proposta (ti sembrerà strano ma il mondo è pieno di cioccapiatti...)
    Ovviamente, nella proposta è specificato che in caso di mancata conclusione dell'affare l'assegno va restituito.
     
    A Marietta31 piace questo elemento.
  5. Marietta31

    Marietta31 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Lei dice che il proprietario incassa l'assegno alla firma del contratto. Invece il proprietario di questa casa ci ha detto che l'assegno verrà incassato quando la proposta di locazione verrà accettata. Dopo verrà effettuato il contratto e in quel caso verrà effettuato un'altro assegno con altri 2 mesi di cauzione.
    Non so se sono io che non comprendo bene questa modalità di affittare un appartamento.
    La mia domanda ora è questa: il proprietario dell'appartamento potrebbe accettare la proposta e incassare l'assegno e poi recidere il contratto e tenersi l'assegno???
    Potrei mettere qualche clausola alla proposta di contratto per essere più sicura??? Perchè un conto è l'agenzia che svolge questa pratica (e io starei più sicura) un conto è che sia il privato (oggigiorno non ci si può fidare di nessuno, a mio avviso).
    Grazie
     
    A francesca63 piace questo elemento.
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Sì, si può fare anche così, dipende dal fatto che si faccia il contratto subito o che passi un pò di tempo.

    Certo che no.
    Nella proposta deve essere indicato che in caso di inadempienza da parte del proprietario, questi debba non solo restituire la quota versata, ma addirittura raddoppiarla.
    Mentre se siete inadempienti voi, dopo l'accettazione, perderete la somma versata.

    Sono le normalissime modalità di affitto.
     
    A Marietta31 piace questo elemento.
  7. francesca63

    francesca63 Membro Assiduo

    Privato Cittadino
    Capisco la preoccupazione di @Marietta31
    Non mi pare bellissimo dare un assegno in mano ad uno sconosciu proprietario,
    che ne riceverà altri da diversi “proponenti”, in attesa di risposta.
    Un conto è fare tutto tramite agente immobiliare, che tiene l’assegno in deposito fino ad eventuale accettazione della proposta, un altro è dare l’assegno direttamente al destinatario.
    Generalmente tra privati non si passa attraverso la fase della proposta, ci si accorda a voce, e si fa subito il contratto preliminare.
    Fidarsi è bene,ma non fidarsi è meglio...secondo me
    Forse potreste trovare modalità più “rassicuranti”
     
    A dormiente, Bastimento e Marietta31 piace questo elemento.
  8. Marietta31

    Marietta31 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho allegato il file della proposta (non so se ho fatto bene, se ho violato le leggi del forum me ne scuso) che ci ha consegnato da compilare. L'ho letto più volte ma non ci sta scritto da nessuna parte che in caso di inadempienza da parte del proprietario, questi debba non solo restituire la quota versata, ma addirittura raddoppiarla. L'aggiungo io??
    Scusami per le mie 3000 domande.
     

    Files Allegati:

  9. Marietta31

    Marietta31 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie @francesca63 . Per me che ormai sono anni che prendo in affitto case è la prima volta che mi ritrovo in questa situazione.. Tutte le altre volte o tramite agenzia o direttamente a privati mai nessuno mi ha chiesto di consegnare un assegno per fare una proposta di locazione. Sono rimasta spiazzata. Posso capire se ti vuoi coprire le spalle con il garante o con le ultime 2 buste paga ma richiedere un assegno e poi aspettare che queste persone scelgano (in base a che cosa non si sa) il futuro inquilino dell'abitazione mi puzza un pochino di truffa. Però non so se tutte le altre volte io ho avuto a che fare con persone ingenue che ci hanno affittato l'appartamento senza problemi solo guardando la busta paga, ma mi sembra alquanto strano. Spero nei Vostri consigli perchè non so proprio come fare, se fidarmi oppure aspettare una nuova possibilità. Voi che fareste????
     
  10. jennyilmattone

    jennyilmattone Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    è insito nella definizione di caparra confirmatoria.
    la modulistica mi sembra ok.
    accertati solo che il proprietario dell'immobile sia effettivamente la persona con cui stai firmando.
     
  11. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Io ti consiglierei di consegnare l'assegno solo a fronte della firma congiunta del contratto di locazione: non ho mai preteso soldi prima del contratto. Poi liberi di stabilire la decorrenza ad agosto o quel che l'è.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  12. Bruno2301

    Bruno2301 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io dico che la prassi è giusta in quanto la proposta è una garanzia sia per te che per il proprietario, ciò che farei però è di richiedere i documenti dei proprietari per assicurarti che lo siano veramene perchè cone quelli potrai fare una visura catastale e verificare che l'appartamento sia intestato a loro. Sui tempi della proposta io starei più corto in quanto per pensarci non possono passare 15 giorni, una settimana basta e avanza. Il modulo di proposta mi sembra abbastanza striminzito e semplice in quanto non riporta nemmeno le tempistiche e la tipologia di contratto che inserirei. Quindi in conlusione mi farei girare subito i documenti di identità e codici fiscali , verifica, amplierei la proposta (puoi aggiungere quello che vuoi perchè sei tu il proponente e non il proprietario) e rilascierei l'assegno firmando la proposta che ti garantisce dl'affitto dell'appartamento che ti piace. Aggiungo che io da agente immobiliare uso esattamente questa prassi ovviamente su un modello di proposta un pò più complesso. Inoltre, nessuno ti vieta se l'appartamento ti interessa e fa al caso tuo di farti seguire da un agente immobiliare che dovrai pagare ma almeno può darti la sicurezza della buona riuscita dell'affare consigliandoti al meglio.
    Buona fortuna!
     
  13. dormiente

    dormiente Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Spostati e manda avanti il vigile urbano:maligno:
     
    A ludovica83 piace questo elemento.
  14. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Molto strano.
    Specialmente tramite agenzia che abbiano preso proposte senza assegno mi lascia perplesso.

    Formalmente è una cosa corretta.
     
    A Bruno2301 e Bagudi piace questo messaggio.
  15. dormiente

    dormiente Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Io prendo proposte di locazione solo quando sono sicuro che il conduttore abbia le credenziali richieste dal proprietario ma ci allego sempre il fac simile del contratto di locazione onde evitare sorprese. P.S. Il Proprietario nel tuo caso, avrebbe dovuto indicare un terzo sopra le parti per depositare l'assegno. Fra privati si usa lasciare un10% della mensilitá come cauzione, non oltre.
     
  16. Bruno2301

    Bruno2301 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Io onestamente faccio lasciare una mensilità come caparra!!! sbaglio?
     
  17. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    No.
    Credo tutti facciamo così.
     
    A Bruno2301 e ludovica83 piace questo messaggio.
  18. ludovica83

    ludovica83 Membro Vintage

    Privato Cittadino
    Addirittura?! Non ti facevo così venale :fico::disappunto::disperato:
     
  19. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Un conto se c'è un terzo, come un AI: altro se si ha un rapporto diretto. l'impegno a locare , se tra privati, lo sintetizzerei subito sotto forma di contratto di locazione; ovviamente con versamento di una mensilità di caparra ed eventuale cauzione.

    Poi se si è certi della correttezza del locatore, la richiesta può considerarsi ragionevole.
     
    A ludovica83 e francesca63 piace questo messaggio.
  20. Bruno2301

    Bruno2301 Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Infatti non lo sono ma i proprietari si!!!! specialmente quando devono darti la provvigione........!!!!!!;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina