• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

satriano

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Buonasera. Una trentina di anni fa é stata venduta una casa ad una persona.
Hanno fatto il compromesso. Poiché non vi era tempo di aspettare per fare l'atto,
hanno fatto all'acquirente una procura legale. Lui poteva fare l'atto senza la loro presenza.
Ora dopo una trentina d'anni si é saputo che quell'atto non é mai stato fatto.
Al cadasto la casa risulta ancora a nome del venditore e la moglie.
Nel frattempo l'acquirente é morto da anni. La casa é passata ai figli, nel senso che ci abitano dentro.
La mia domanda é:
Quella casa é ancora del venditore a tutti gli effetti?
Chi ci abita deve lasciare la casa?
Se si esige questo, per via legale o meno, cosa si dovrebbe rimborsare agli occupanti la casa ? Il prezzo che che hanno allora pagato?
tasse? Luce, acque e resto di questi anni? Oppure non si puo pretendere piu nulla e
la casa é comunque degli eredi della persona che a suo tempo non ha stipulato l'atto e che occupano la casa?
Grazie
satriano
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
Buonasera. Una trentina di anni fa é stata venduta una casa ad una persona.
Hanno fatto il compromesso. Poiché non vi era tempo di aspettare per fare l'atto,
hanno fatto all'acquirente una procura legale. Lui poteva fare l'atto senza la loro presenza.
Ora dopo una trentina d'anni si é saputo che quell'atto non é mai stato fatto.
Al cadasto la casa risulta ancora a nome del venditore e la moglie.
Nel frattempo l'acquirente é morto da anni. La casa é passata ai figli, nel senso che ci abitano dentro.
La mia domanda é:
Quella casa é ancora del venditore a tutti gli effetti?
Chi ci abita deve lasciare la casa?
Se si esige questo, per via legale o meno, cosa si dovrebbe rimborsare agli occupanti la casa ? Il prezzo che che hanno allora pagato?
tasse? Luce, acque e resto di questi anni? Oppure non si puo pretendere piu nulla e
la casa é comunque degli eredi della persona che a suo tempo non ha stipulato l'atto e che occupano la casa?
Grazie
satriano
Sara' difficile mettere le mani sopra alla casa.

Gli eredi, in via giudiziaria, acquisiranno il bene a tutti gli effetti.

Perche' mai vorresti aggredirli se la casa a suo tempo e' stata pagata...?
 
B

blast

Ospite
Credo che in presenza di buona fede (procura) e se il compromesso fu registrato anche solo per usocapione (tra l'altro abbreviato a 10 anni) non potresti richiedere nulla all'attuale possessore. Strano solo che non se ne siano accorti in fase di successione.....se c'è stata....
 

satriano

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Grazie a tutti per i vostri interventi autorevoli . certo ne arriveranno altri che saranno sicuramente dello stesso tenore. Il fatto non riguarda me personalmente ma un mio familiare. Volevo sentire o avere conferma di quanto io stesso penavo: atto o non atto la vendita ed il pagamento c'é stato. L'usocapione anche se non fatto potrebbe essere ritenuto automatico. Poi il 'colpevole' che non ha fatto l'atto é morto e gli eredi hanno comunque ereditato. Unico mistero come dice anche Bastimento, é il fatto che nessuno si é accorto di questo in fase di successione. Se mai é stata fatta.
 

Giuseppe Di Massa

Membro Assiduo
Agente Immobiliare
Buonasera. Una trentina di anni fa é stata venduta una casa ad una persona.
Hanno fatto il compromesso. Poiché non vi era tempo di aspettare per fare l'atto,
hanno fatto all'acquirente una procura legale. Lui poteva fare l'atto senza la loro presenza.
Ora dopo una trentina d'anni si é saputo che quell'atto non é mai stato fatto.
Al cadasto la casa risulta ancora a nome del venditore e la moglie.
Nel frattempo l'acquirente é morto da anni. La casa é passata ai figli, nel senso che ci abitano dentro.
La mia domanda é:
Quella casa é ancora del venditore a tutti gli effetti?
Chi ci abita deve lasciare la casa?
Se si esige questo, per via legale o meno, cosa si dovrebbe rimborsare agli occupanti la casa ? Il prezzo che che hanno allora pagato?
tasse? Luce, acque e resto di questi anni? Oppure non si puo pretendere piu nulla e
la casa é comunque degli eredi della persona che a suo tempo non ha stipulato l'atto e che occupano la casa?
Grazie
satriano
In effetti l'immobile non ha cambiato proprietà, facendo una successione quindi risulterebbe degli eredi dell'allora parte venditrice, ormai col decesso la procura del potenziale acquirente non vale più. Comunque vada è un caso da manuale di diritto
 

mattew82

Membro Ordinario
Privato Cittadino
Caso molto particolare, io fossi nei panni degli eredi prenderei la documentazione e sentirei un parere legale. Per esempio se esiste un modo per regolarizzare a tutti gli effetti la vendita in modo che nessuno possa pretendere più nulla. Comunque se il pagamento c'è stato regolarmente a suo tempo sarebbe assurdo pretendere diritti sul bene.
 
B

blast

Ospite
Mattew82....quali eredi ? Qui ce ne sono potenzialmente un sacco ed una sporta.....quelli del primo e (parrebbe ancora su carta) proprietario o quelli del secondo (sicuro possessore del bene) ?
:risata:
 

satriano

Nuovo Iscritto
Agente Immobiliare
Mattew82....quali eredi ? Qui ce ne sono potenzialmente un sacco ed una sporta.....quelli del primo e (parrebbe ancora su carta) proprietario o quelli del secondo (sicuro possessore del bene) ?
:risata:
Beh, quindi il problema iniziale, da me esposto, era ed é veramente complesso. Ma l'uso capione non é automatico? In questo caso l'attuale residente (erede del 'colpevole' ) eredita quindi almeno l'uso capione del padre, anche se mai fatto dallo stesso. Il padre 'colpevole' infatti ha certamente occupato la casa per trent'anni, pur non facendo alcun atto e non invocando l'uso capione, come avrebbe potuto.. Quindi , grazie all'uso capione(non usato) era comunque diventato proprietario. Boh.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

This in not a love song This in not a love song This in not a love song This in not a love song
(Not a love song!)
buonasera se l'acquirente di un immobile stipula il compromesso con caparra e poi si accorge che l'immobile presenta delle difformità tra la planimetria e lo stato di fatto, può pretendere la restituzione della caparra, anche se l'immobile è sanato prima del rogito?
Grazie
Alto