1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. balente

    balente Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Ho acquistato un appartamento da circa 2 mesi, con rogito notarile dove si dichiara la regolarità secondo le norme urbanistiche esistenti. Ma presentando un progetto per il piano casa, il mio tecnico si è accorto che una parte di esso è abusivo. Volevo sapere se, dichiarando nullo l'atto notarile, quali sono le conseguenze per il venditore.

    Grazie.
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    e' stata sottoscritta una caparra confirmatoria?? se l'abuso non e' sanabile all'atto del rogito, in questo caso il venditore risulterebbe inadempiente e dovrebbe darti il doppio della caparra che gli hai versato.
     
  3. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    Altro Professionista
    scusa ho letto male...................il rogito l'hai gia' fatto.
    mhmhmhhhhhhhhhhhh
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E ti accorgi degli abusi dopo l'atto notarile?
    Ma la casa l'hai visionata prima di acquistarla?
     
  5. balente

    balente Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Anche il venditore era allo scuro di tutto, tant'è vero che è disposto a ridarmi i soldi e pagarmi le spese che ho sostenuto.
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Cioè restituisce il costo dell'immobile, il costo dell'atto ed eventuali altre spese sostenute.
    Ma l'immobile che fine fà?
    Lo dovresti vendere all'ex proprietario ben sapendo che c'è un abuso.
    Io andrei dal notaio e chiederei informazioni e chiarimenti sul da farsi.
     
  7. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Per uno che chiede aiuto o informazioni, non mi pare che gli interventi di cui sopra siano di grande utilità, salvo il fatto che chiedere al professionista delegato è sicuramente la miglior cosa.

    Detto questo credo che se l'atto viene dichiarato nullo, significhi che a tutti gli effetti è come se non fosse stato stipulato, percui, dietro restituzione delle spese sostenute, ritorna di proprietà del venditore originario, senza bosogno di rivenderglielo.

    Circa le conseguenze civili e penali del venditore non so dire nulla.
     
  8. pqaffitti

    pqaffitti Membro Junior

    Altro Professionista
    Io non sono così sicura che l'atto possa essere dichiarato nullo, ma c'è un falso in atto pubblico perchè le dichiarazioni di parte venditrice sono risultate essere false, anche se in buona fede, bisogna prima di tutto sapere se è un abuso sanabile, se così fosse, va sanato e poi ci si può rivalere sulla parte venditrice per recuperare le spese, nel caso non fosse sanabile ... è più complicato perchè bisogna ripristinare la situazione, comunque consigliati con il notaio.

    Aggiunto dopo 28 minuti :

    L'atto non è nullo, ma annullabile perchè viziato da errore, dove per errore si intende una falsa rappresentazione della realtà, il dolo subentra nel caso il venditore fosse in malafede. Puoi chiedere che l'atto venga annullato entro 5 anni dalla scoperta dell'errore.
     
  9. balente

    balente Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Vi ringrazio dei consigli, farò un salto dal notaio e chiederò a lui cosa devo fare.
    Saluti
     
  10. roberta25

    roberta25 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Non da QUEL notaio che ha stipulato l'atto, ma da un altro. Oppure da un avvocato.
     
  11. CloeClaudia

    CloeClaudia Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    ....certo che inviare messaggi in maniera privata e poi scegliere di non riceverne deve essere proprio da frustrati....come immaginavo d'altronde
     
    A antonello piace questo elemento.
  12. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Balente, facci sapere l'esito.
    L'argomento è interessante.
    Grazie.
     
  13. balente

    balente Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Dopo i vostri consigli, ho incontratto un collaboratore del notaio espondedogli il problema. La risposta che mi è stata data è la seguente: in caso di annullamento del rogito, il venditore dovrebbe pagarmi le spese sostenute e dovrà accolarsi le spese per intestarsi nuovamente l'immobile.
     
  14. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Beh, è un passo in avanti.
    Ma in questa seconda vendita si dovrà menzionare l'abuso oppure no?
     
  15. Giorgio VI

    Giorgio VI Membro Junior

    Privato Cittadino
    Ma in tutto questo il notaio che responsabilità ha? Non avrebbe dovuto il notaio fare i dovuti controlli o i controlli notarili si limitano a trascrivere quello che dicono o producono le parti?
     
  16. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Il notaio di solito chiede se quanto descritto nella planimetria catastale è conforme alla realtà.
    Le parti dichiarano che è tutto perfettamente uguale al disegno della planimetria e si procede con l'atto pubblico.
    Il notaio esegue controlli presso la conservatoria per verificare se esistono iscrizioni contro la proprietà e che la stessa sia compravendibile liberamente.
     
    A Sim piace questo elemento.
  17. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Già, il notaio anche se nell'immaginario collettivo è una garanzia suprema, in realtà non lo è affatto. Basa tutto sulle documentazioni disponibile ed eventuali perizie delle banche.
     
  18. Giorgio VI

    Giorgio VI Membro Junior

    Privato Cittadino
    Effettivamente pensavo, fino a pochi giorni fa, che così fosse. Che i notai avessero queste parcelle esagerate perché avevano da fare tanti controlli complicati. Invece vedo che si limitano a dei controlli formali che non sempre ti garantiscono nelle compravendite. Quindi per i miei eventuali futuri acquisti immobiliari, soprattutto se immobile non abitativo, il notaio lo userò perchè in Italia si deve, ma chiederò le mie visure ad un tecnico (geometra/architetto) che possa anche ricostruire uno storico, controllare che catasto e Comune coincidano etc etc. prima del rogito.
    OK, forse oggi sono un po' arrabbiato con i notai che ho contattato e non voglio iniziare una diatriba con chi vorrà difendere la categoria. I costi sono quelli, li trovo sproporzionati, ma ok, non discuto. Il mio post è qui perchè consiglierei a chi si appresta a fare un acquisto importante a pensare anche a propri controlli con un tecnico di fiducia al primo sentore di compravendita "difficile", non affidarsi totalmente al notaio come la mia famiglia ha fatto finora..
     
  19. Sim

    Sim Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il tuo suggerimento è corretto. Io lo estendo comunque ad ogni acquisto immobiliare, anche se non c'è nulla di particolare. Specialmente nei casi in cui l'immobile deve essere ristrutturato, consiglio un esame approfondito a cura del professionista che poi eseguirà i lavori (dopotutto è anche a suo favore verificare la possibilità di poter eseguire i lavori).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina