1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Sono venuto a conoscenza che esiste un registro del genere: sembra una iniziativa privata. Non è chiaro da chi sia promosso.

    L'utilità mi sembrerebbe indubbia.

    Le mie perplessità riguardano la liceità, meglio la tolleranza di una iniziativa del genere.

    Mi sembrava di aver letto da qualche parte che queste iniziative erano state cassate dalla Autority.

    Che ne pensate?

    Chi siamo - Registro Nazionale degli sfratti
     
    A ingelman, Bagudi, Gabr13lla9 e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. Irene1

    Irene1 Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
  3. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Finalmente una buona notizia! Morosità incolpevole, ma dove viviamo? Se questo fosse un Paese serio, chi non paga l'affitto dovrebbe essere sbattuto fuori di casa senza tante storie ed i mobili confiscati per pagare i debiti. Non importa anche se ci sono vecchi, bambini, disabili, donne in cinta, etc. Esistono anche i diritti dei piccoli proprietari, che invece sono sistematicamente calpestati.
     
    A Irene1 piace questo elemento.
  4. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non esageriamo.... Ho trovato l'indicazione in una discussione su propit. E tra i commenti ce n'era uno che suggeriva di fare anche un registro dei proprietari scorretti...

    La verità è che l'housing sociale non dovrebbe gravare sul singolo privato.
     
    A ab.qualcosa e leolaz piace questo messaggio.
  5. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Il problema è che qui in italia vige il buonismo e i proprietari scorretti rischiano molto di più degli inquilini scorretti. E' comodo e demagogico fare i generosi con i soldi degli altri, perchè non facciamo ospitare gli inquilini che non pagano a casa di certi giudici e politici?
     
  6. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare

    Su Propit se ne parla da tempo: io sono d'accordo, sarebbe uno strumento molto utile anche per noi agenti che dobbiamo fare la prima scrematura degli inquilini...

    Penso che questa iniziativa sia lecita perchè si basa su documenti acquisiti (gli sfratti esecutivi) mentre temo proprio che non sarebbe accettata la segnalazione dei "furbi"...(che sono tanti). Bisognerebbe trovare uno strumento che aggiri gli impedimenti attuali...

    Sarei anche d'accordo di ampliare l'iniziativa ai proprietari scorretti.
     
    A ingelman, Irene1 e ab.qualcosa piace questo elemento.
  7. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Posso capire lo sfogo di specialist, ma questa è la risposta giusta.
    Le necessità che la collettività giudica meritevoli di tutela devono gravare sulla collettività, non sul singolo sfortunato.

    L'iniziativa mi sembra ottima, e tutto sommato sarebbe una specie di CRIF degli inquilini.
    Evidentemente le banche sono più potenti dei sindacati della proprietà (oltre a rappresentare un interesse più diffuso).
     
    A Irene1 e Bagudi piace questo messaggio.
  8. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    1-Pensiamo tutti che sia necessaria ed utile. Quanto al "lecito" , vorrei maggiori certezze.
    2-Cosa esattamente temi? Che la postilla contrattuale aggiuntiva non sia accettata dai soliti furbi? Se così fosse, potrebbe essere già un buon segnale da valutare.
    3-Quali sono gli attuali impedimenti?
     
  9. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Chi affitta un immobile accetta un rischio simile a quello d'impresa, tu stai reagendo come se avessero tolto la pensione a qualcuno. Chi vuole può investire a rischio zero, ad es i BOT, chi invece decide di rischiare un po' in cambio di un utile maggiore sa quello che fa. Quindi l'inquilino qualche tutela deve averla e il proprietario deve sapere che la locazione non è una cosa sicura al 100%
     
    A dormiente piace questo elemento.
  10. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Quello che dici non ha senso.

    Il rischio di impresa è acquistare un appartamento, investendo una cifra ed eventualmente facendo un mutuo e magari trovare difficoltà ad affittare ad una cifra che rientra nel "business plan", non essere costretto da un sistema giudiziario ingiusto a fare beneficienza in proprio per conto della collettività.

    L'inquilino è ben tutelato comunque, in primis per la durata dei contratti, starebbe poi allo stato dare risposta a quei casi che siano giudicati meritevoli di tutela.
     
    A Rosa1968, specialist, Bastimento e 1 altro utente piace questo messaggio.
  11. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Era una risposta molto specifica ed indirizzata a ciò che scriveva specialist. Ho detto "tipo rischio d'impresa", se uno ha un appartamento ereditato, oppure lo compra, per metterlo a reddito, sta facendo un'operazione commerciale, che sarà redditizia e con dei rischi. Io rispondevo a chi dice buttiamo fuori di casa donne incinte, malati terminali ecc, Se uno non ha l'indole per correre questi rischi mette i soldi nei BOT.
    Io poi sono assolutamente favorevole a un elenco di inquilini inaffidabili, ci risolverebbe il dilemma numero uno quando ci occupiamo di una locazione.
    Aggiungo che non solo i piccoli proprietari affittano immobili, ma anche grandi proprietari (banche, assicurazioni).
     
  12. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Non sono favorevole a questi elenchi.
    Iniziativa spregevole e di dubbio gusto.
    Per certe cose esistono i tribunali e la magistratura.
    Se non funzionano occorre lottare affinché le cose cambino.
    Evitando di crearsi degli strumenti fai da te.

    La clausola da inserire nel comodato gratuito è poi
    qualcosa di fenomenale. Potevano scrivere direttamente:
    "vuoi affittare l'appartamento completamente in nero?
    Tutelati inserendo nel contratto di comodato la seguente
    clausola!"
     
    A dormiente e Tobia piace questo messaggio.
  13. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Non sono favorevole al fai da te nemmeno io, ma non capisco perchè non sia fatto da qualche istituzione pubblica: forse che non esiste il CRIF e simili?
    Capisco la tua osservazione sulla clausola del comodato, ma in primis è una sorta di processo alle intenzioni.
    Quanto a Giuseppe, qui non si tratta di tutelare l'inquilino solvente.
    Il rischio d'impresa è cosa diversa: è aprire una attività e sperare di farsi clienti: o mettere a reddito un immobile e affittarlo in tempi ragionevoli.

    I furti come le insolvenze e le morosità non li chiamerei rischi d'impresa, ma problemi d ordine pubblico.
     
    A Bagudi, ab.qualcosa e CheCasa! piace questo elemento.
  14. CheCasa!

    CheCasa! Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Il Crif è un'istituzione privata a differenza della CR, centrale rischi, che dipende dalla banca d'italia.
    Se richiedi un finanziamento, ti fanno firmare un modulo di autorizzazione per la verifica in CRIF (devono ottenere il tuo consenso scritto).

    Quando mi occupavo direttamente di mutui, prestiti personali, cessioni del quinto, venivo informato delle pregiudizievoli relative ai clienti "ufficiosamente" e non potevo farne parola neppure con il diretto interessato. Al sottoscritto, in qualità di intermediario, "ufficialmente" veniva comunicato il solo diniego all'erogazione e non le motivazioni.

    Aggiungo inoltre che CRIF non è una banca dati solo di "cattivi pagatori" ma una banca dati di "pagatori", la valutazione su quanto un soggetto possa rientrare tra quelli rischiosi non la fa quindi CRIF ma l'istituto a cui CRIF si rivolge.
     
    Ultima modifica: 17 Marzo 2015
    A Bagudi e Bastimento piace questo messaggio.
  15. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    :shock::shock::shock::confuso:Sono esterrefatto! Rischio di impresa affittare un appartamento?! Ma ti rendi conto di quello che stai dicendo? Ma forse stai scherzando.......
     
    A Rosa1968 piace questo elemento.
  16. specialist

    specialist Membro Senior

    Privato Cittadino
    Spesso chi eredita un appartamento si ritrova una "zavorra" di cui farebbe volentieri a meno e siccome non ha tempo per venderlo o stare dietro a chi lo vende non ha altra alternativa che rischiare la roulette russa dell'affitto, altro che rischio di impresa. Se poi si ritrova dopo qualche mese anche degli inquilini parassiti che non pagano affitto, nè spese condominiali perchè tanto sanno di essere protetti da leggi inique, oltre al danno del mancato introito deve anche incassare la beffa di non poter liberarsi dell'appartamento. Danno emergente..........lucro cessante!
     
  17. Belfagor

    Belfagor Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Non vorrei avere a che fare con un agente immobiliare alla Giuseppe di Massa!!!
    Ben venga il database degli inquilini affinchè si sappia se uno è affidabile o meno. D'altronde mi risulta che gli agenti immobiliari "seri" che trattano l'affitto, agli aspiranti inquilini chiedono di esibire almeno una annualità di ricevute d'affitto pagate.
     
  18. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Strano che senza conoscermi tu superficialmente addirittura sappia che "tipo" di agente immobiliare io sia. Te lo spiego: se vieni da me non ti rifilo l'inquilino con la busta paga vendendoti la sciocchezza che praticamente i 500/mese del contratto sono un reddito sicuro per raccimolare la provvigione, ti dico che affittare con contratto 4+4 è un investimento a medio rischio, ben ripagato, ma rischioso. Quindi se venissi da me ti farei affittare ad uso transitorio e se il tuo immobile non avesse le caratteristiche giuste proverei a capire se vendendolo potresti acquistarne un altro, magari più piccolo, in zona universitaria per avere modo di usare un contratto più sicuro. Il tipo di agente come me trasferisce al cliente proprietario che affittare l'appartamento ad uso residenziale prevede, proprio per le leggi italiane attuali, dei pericoli ben precisi e non ti spaccerebbe la famigliola del mulino bianco per un vitalizio.
    Adesso vai dal tipo di agente che preferisci.
     
    A dormiente piace questo elemento.
  19. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Un appello, chiunque ereditasse un appartamento "zavorra" può intestarmelo quando vuole...
     
    A dormiente, ingelman, Damiameda e 1 altro utente piace questo messaggio.
  20. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    "simile a..." era la chiave di quella frase. Io dico una follia nel dire che chi mette in affitto un appartamento con contratto 4+4 corre un rischio di insoluto? E' follia dire che , prima di farlo, lo sa/dovrebbe saperlo? Chi affitta un appartamento fa un investimento redditizio ma con un margine di rischio, davvero io non pensavo fosse un concetto rivoluzionario.
     
    A dormiente e CheCasa! piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina