1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Robinia70

    Robinia70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti.

    Nel 2000 ho acquistato un immobile all'asta, una casa a schiera identificata con la dicitura "2A".

    Ora mi viene recapitata dal comune una lettera nella quale vengo informato che il portico della mia unitá immobiliare è stato coperto dal precedente proprietario con un abuso edilizio.

    Dalla perizia del tecnico incaricato dal tribunale al momento dell'asta, non erano evidenziati abusi edilizi, e precisamente veniva indicato:

    "Concessione edilizia del xx/xx/xx per la copertura degli esistenti pergolati presso le unità 2, 3A, 4, 4A. NB: tale dizione risulta inesatta in quanto negli elaborati grafici sono evidenziati i portici di tutte le unitá".

    E la perizia prosegue oltre indicando:

    "L'immobile in oggetto risulta conforme agli elaborati grafici di progetto e relative varianti".


    Ora, vorrei capire se il tecnico che a suo tempo ha fatto la perizia è responsabile di quanto indicato nella perizia, e se con un'azione legale posso rivalermi su di lui per le spese che andrò a sostenere per la multa/sanatoria.
    Vi ringrazio per la gentile attenzione.
    Cordiali saluti.
     
  2. Avv Luigi Polidoro

    Avv Luigi Polidoro Membro dello Staff Membro dello Staff

    Altro Professionista
    Buongiorno @Robinia70 ,
    il tecnico estimatore ha una precisa responsabilità professionale, in quanto agisce quale professionista ed ausiliario del giudice; una delle sue incombenze, espressamente richiamata dalla legge, consiste proprio nell'accertare la esistenza di abusi edilizi, la loro sanabilità e persino l'importo necessario alla sanatoria.
    E' quindi consigliabile sottoporre immediatamente la questione al legale di fiducia, per la predisposizione della richiesta di risarcimento da avanzare nei confronti del tecnico che, quasi certamente, sarà assicurato per la responsabilità professionale e potrà, così, soddisfare le tue fondate pretese.
    Nel contempo è opportuno che la richiesta del comune venga valutata da un tecnico di tua fiducia (non è detto che il comune abbia necessariamente ragione) e che il predetto avvocato valuti la legittimità della richiesta erariale anche alla luce della provenienza del bene (asta giudiziaria).
     
    A DIEGO BIR, Bagudi e cafelab piace questo elemento.
  3. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Hai verificato che il comune non abbia perso per strada qualche sua documentazione rilasciata di cui tu puoi fargli evidenziare l'esistenza per dimostrargli il contrariio di quanto ti hanno scritto?
     
  4. Robinia70

    Robinia70 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Il comune nella concessione edilizia non cita l'unitá abitativa 2A, mentre invece nei disegni sono indicate le coperture di tutti i portici della schiera di case.
    Ringrazio tutti per la gentile attenzione.
    Un saluto.
     
  5. SALVES

    SALVES Membro Senior

    Altro Professionista
    Fagli evidenziare che quanto in grafico e richiesto come concessione non è corrispondente a quanto descritto nella stessa concessione quindi chiedigli di correggere il tutto così come da allegati grafici e penso anche da relazioni depositate a suo tempo per il rilascio.
     
    A Bagudi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina