1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fabiola80

    Fabiola80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buongiorno. Qualcuno sa rispondermi qualcosa sul mio fatto per cortesia..?8 mesi fa circa ho messo in vendita casa mia.Ho trovato un compratore.Mi ha versato un assegno per bloccare la casa e togliere l'annuncio.Abbiamo firmato una carta con scritto che mi versava una caparra di 10000euro per la il mio immobile.Purtroppo siamo andati in fiducia e questa carta è rimasta solo a loro senza una copia a noi.Eravamo d'accordo che il rogito si sarebbe fatto a Febbraio intanto che lui magari sarebbe riuscito a vendere casa sua ed evitare il mutuo. Ancor prima di febbraio mi ha contattato diverse volte dicendomi che non sarebbe riuscito a comprarla per vari motivi suoi;io ho rispettato il termine di febbraio anche se non era scritto. Dopo di che ho rimesso l'annuncio. Lui ora rivuolela caparra e si è anche rivolto anche ad un avvocato.Logicamente la carta da noi compilata lui non la fa risultare,sapendo che noi non abbiamo la copia.La mia domanda ora è:devo ridarla la caparra visto che era un assegno intestato e non trasferibile?Quest'ultimo senza alcuna carta scritta vale come caparra? Io ho tenuto casa a loro per 8 mesi e in più rivogliono tutto..Vi ringrazio già per le risposte.
     
  2. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Chiama il legale e chiedi copia della scrittura privata, se è un legale onesto per come dovremmo pensare, ti farà avere la copia magari vacci senza preavviso.
     
    A drifter piace questo elemento.
  3. Fabiola80

    Fabiola80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Se salta fuori la carta ho pienamente ragione,perchè è firmata da entrambi come titolo di caparra.Purtroppo per nostro sbaglio la carta non l'abbiamo,e loro non hanno intenzione di farla uscire,ci hanno già detto che non ce la danno...la mia domanda era appunto sulla questione dell'assegno,se vale come titolo di caparra anche se non è specificato o lo possono ritenere come acconto..però anche loro non l'hanno dichiarato come acconto allora...
     
  4. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Penso di si ma a questo punto meglio consultare un legale
     
    A drifter piace questo elemento.
  5. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    l'assegno è datato?
     
  6. enzo6

    enzo6 Ospite

    A che titolo l'avvocato ti richiede per iscritto i soldi?
    Se è a fronte della scrittura privata rispondigli di allegartela.
     
    A ccc1956 piace questo elemento.
  7. Fabiola80

    Fabiola80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'avvocato mi ha scritto che tengo i soldi senza titolo e siccome non habbiamoo raggiunto un accordo sulla vendita dell'immobile devo restituirli entro e non oltre 8gg,altrimenti faranno riferimento all'autorità giudiziaria.. visto che per loro sono senza titolo allora può anche avermi pagato chissà cosa... Il punto è che da quello che sò,quando non si và d'accordo sull'acquisto di un immobile i soldi vanno restituiti,ma qui non cè niente allora che mi conferma che me li ha dati per l'immobile..non sò se mi spiego.
     
  8. enzo6

    enzo6 Ospite

    Ma è mai possibile che non vi siate mai scambiati una mail, due righe scritte o altro?
    Scrivi al'avvocato che l'asegno è relativo ad un'accordo di compravendita della tua casa (non rispettato dall'acquirente) quindi la somma ti è stata volontariamente data dall'acquirente.
    A quel punto devi decidere se preferisci dover andare in tribunale a spiegare la cosa oppure rendere il denaro ricevuto.
     
  9. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Se non tirano fuori quella scrittura purtroppo dovrai restituire l'assegno e non potrai avere rivalse di nessun tipo. E loro hanno tutto l'interesse a tenerla ben custodita.
     
  10. Fabiola80

    Fabiola80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Preferisco andare in tribunale,non quanto mi servano i loro soldi,visto che con il rischio di perdere devo anche pagare le spese,ma perchè o tirano fuori la carta,o voglio vedere come li giustificano i soldi che mi hanno dato.(asssegno intestato e non trasferibile,quindi è già un titolo).Purtroppo no,non ho niente di registrato,siamo andati in fiducia,logicamente da sciocchi.A che titolo loro mi dicono che me li hanno dati per un accordo sumio immobile? La cosa che volevo sapere,era appunto..che valore ha un assegno senza uyna carta scritta?Acconto o caparra se non è specificato?A me hanno detto in tanti che dal momento che si accettano soldi,registrati poi,diventa automaticamente caparra. Boo...
     
  11. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    No non é così. Ci vogliono gli accordi che lo stabiliscono. La vendita di immobili deve avvenire in forma scritta o privata o atto pubblico. Sei andata in buona fede e se quell'accordo non viene fuori devi restituire le somme ricevute.
     
  12. Bagudi

    Bagudi Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    E stavolta restituire i soldi con un atto scritto...

    Io non voglio infierire, per carità.... ma come si fa a vendere un casa accettando una caparra senza avere il documento scritto ???

    Se non si ha la fotocopiatrice, si fanno due copie autografate entrambe...
     
  13. topcasa

    topcasa Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Vai a cambiare l'assegno, e scrivigni che lo consideri come caparra e fai riferimento alla scrittura del......spero tu sappia almeno la data.
     
  14. enzo6

    enzo6 Ospite

    Secondo me se vai davanti al giudice hai possibilità di avere ragione.
    L'acquirente puo' solo dire che gli hai preso un assegno ma la firema è la sua.
    Oppure racconta la storia vera anche senza scritto ma è ovvio che dopo diversi mesi sia lui l'inadempiente.
     
  15. elisabettam

    elisabettam Membro Senior

    Agente Immobiliare
    se l'assegno è datato, è difficile incassalo dopo 8 mesi
     
  16. Rosa1968

    Rosa1968 Membro Storico

    Agente Immobiliare
    Secondo me l'ha incassato subito oppure non era datato. Se l'ha incassato a febbraio allora deve dimostrare a che titolo lo ha incassato. Il giudice non ascolta esamina gli scritti e la legge non ammette ignoranza
     
  17. Fabiola80

    Fabiola80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    L'assegno l'abbiamo incassato subito dopo qualche giorno,ed eravamo d'accordo in tutto,il prezzo e quant'altro.. e lui viene dopo 8 mesi a dirmi che devo restituire i soldi perchè non siamo andati d'accordo con la vendita..?? chi mi vende casa ora a differenza dell'anno scorso (crisi) calcolando che si sono abbassati anche i prezzi?? e io devo perdere caparra più la vendita di casa mia..e il valore...
     
  18. enrikon

    enrikon Membro Senior

    Agente Immobiliare
    Dài retta a Topcasa e vai da un avvocato.
     
  19. enzo6

    enzo6 Ospite

    Se non c'è una denuncia per truffa non è chi ha incassato il denaro che deve dimostrare nulla (il giudice non è l'AGE).
    Il giudice interroga chi ha emesso l'assegno e gli chiede per quale motivo l'abbia emesso con analoga domanda al beneficiario.
     
  20. Fabiola80

    Fabiola80 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Buonasera a tutti! La carta scritta siamo riusciti ad averla. E cè scritto che accetto l'assegno come blocco della casa. Eventuali accordi per rogito o vendita verranno presi nei prossimi mesi. Qualcuno sa rispondermi qualcosa? Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina