1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,ho chiesto varie volte un aiuto a tutti voi e mi sono sempre trovata bene.Adesso vorrei che qualcuno mi delucidasse su come farmi rilasciare la fideiussione dal costruttore.Ho già firmato il preliminare dando 10.000€come caparra confirmatoria,il costruttore,dopo tanta insistenza da parte mia,mi ha detto che mi darà la fideiuss.fra15-20 giorni.Cosa devo scrivere nel preliminare x avere la certezza di questo?posso pretenderlo che me lo scriva a chiare lettere sia x quanto riguarda la data e l'importo versato?Da quello che ho letto nel forum,ho saputo che la deve rilasciare nel momento in cui si danno i soldi,quindi ditemi se ho ancora la possibilità di fare valere questo mio diritto! xche ho come l'impresione che vogliaprendere tempo.Grazie
     
    A muretto piace questo elemento.
  2. jacopoge

    jacopoge Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    "Il mancato rilascio da parte del costruttore della polizza fidejussoria di cui all'art. 2 del D. Lgs. 122/2005 all'atto del perfezionamento di un contratto inteso al trasferimento non immediato della proprietà o di altro diritto reale di godimento su un immobile da costruire è sanzionato dalla norma citata con l'espressa previsione della nullità.
    Trattasi peraltro di una ipotesi di nullità sui generis, dal momento che il legislatore ha previsto che tale causa invalidante possa essere fatta valere unicamente dall'acquirente."
    Richiedi l'immediata restituzione di quanto hai versato.
     
    A H&F piace questo elemento.
  3. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    Chi siamo | Conciliazione | Iniziative | Mediateca | Consulenza | Filiali | Stampa | News | F.A.Q
    Casa, dolce casa
    Consigli ai Consumatori in tema di acquisto/vendita di abitazioni
    Quali sono i rischi connessi ad una compravendita immobiliare? In che modo dare mandato ad un’agente immobiliare? Quanto può richiedere un’agenzia immobiliare per l’opera di intermediazione? Questi sono soltanto alcuni dei quesiti che quotidianamente vengono posti al nostro Centro da consumatori alle prese con il problema dell’acquisto o della vendita di una casa. Certo è che i rischi in un’operazione di compravendita immobiliare possono essere davvero tanti. Brevemente di seguito alcuni consigli che il nostro Centro vuole fornire a chi si accinge ad acquistare (o vendere) una nuova abitazione.


    L’agenzia immobiliare
    Se ci si vuole affidare ad un’agenzia è bene acquisire alcune informazioni sulla serietà dell’agente prima di firmare proposte o contratti e prima di affidargli delle anticipazioni di denaro. Presso il registro delle imprese tenuto dalla Camera di Commercio ci si può accertare della regolare iscrizione dell’agente nell’albo dei mediatori. In caso di sottoscrizione di un preliminare d’acquisto i mediatori iscritti in tale albo hanno diritto alla provvigione.


    Il mandato
    Non ci si può accontentare di assicurazioni verbali quando si vuole incaricare un’agenzia della vendita di un immobile. Da evitare assolutamente la sottoscrizione di clausole che prevedano una proroga tacita dell’incarico affidato al mediatore.


    La provvigione
    La misura della provvigione si aggira di regola intorno al 2 % (oltre l’IVA) del prezzo effettivamente pagato per l’immobile. Contrattualmente la provvigione può divenire liberamente pattuibile. Capacità individuali di contrattare in tale ambito sono richieste.


    L’appartamento
    Una puntatina all’Ufficio Tavolare di zona è sempre consigliabile, al fine di verificare chi è l’attuale proprietario dell’immobile, se lo stesso è aggravato da ipoteche, pignoramenti, sequestri od altri vincoli (ad esempio con vincoli riguardanti agevolazioni provinciali).


    CONVENZIONI ai sensi dell’art. 79 L.P. 13/1997 (edilizia convenzionata)
    Convenzione significa che per il periodo in cui il bene è gravato dal vincolo dell’edilizia convenzionata (il termine di 20 anni decorre dal rilascio della dichiarazione di abitabilità) l’abitazione:
    a) può essere alienata (venduta) solamente ai residenti nella Provincia ovvero a coloro che lavorano nella Provincia. Il prezzo di compravendita è deciso liberamente tra le parti;
    b) può essere concessa in locazione solamente al canone di locazione provinciale. Questo ammonta al 4% del valore convenzionale dell’appartamento. Il canone di locazione è in tal modo circa il 30% inferiore rispetto a quello del libero mercato.


    Il venditore
    Assumere dettagli ed informazioni sul venditore dell’immobile (per es. tramite la Camera di Commercio o la Banca) costituisce aspetto di non poco conto nella trattativa. È infatti di fondamentale importanza sapere ad esempio se il venditore è in pericolo di fallimento, se è privato oppure imprenditore, se è socio di una S.n.c. o di una S.r.l.: in breve è necessario conoscere quanto piú possibile della situazione patrimoniale e reddituale del venditore.


    Il preliminare d’acquisto (o compromesso)
    Prima di firmarlo, va letto con cura e va prestata attenzione affinché non contenga clausole limitative dei diritti od interessi dell’acquirente (ad es. un impegno unilaterale del potenziale compratore ad acquistare l’immobile). Attenzione inoltre al fatto che spesso l’agenzia firma il preliminare per conto del venditore: va accertato allora se effettivamente esista un mandato in tal senso fra agenzia e venditore. È bene infine farsi lasciare sempre una copia controfirmata in originale dell’atto in questione. Prima che venga effettuato un pagamento di qualsiasi carattere e/o venga sottoscritto un contratto preliminare è consigliabile recarsi dal proprio legale di fiducia o ai consulenti del Centro Tutela dei Consumatori ed Utenti (CTCU) per far verificare che il contenuto del preliminare riscontri le vostre esigenze. Con la sottoscrizione di cosiddetti contratti standard gli acquirenti spesso si ritrovano in una situazione di svantaggio.

    Esempio di contratto preliminare immobiliare (fra privati)

    Esempio di contratto preliminare immobiliare (costruttore)



    L’annotazione del contratto preliminare nel libro fondiario

    Dal primo gennaio 1997 i contratti preliminari possono essere annotati nel libro fondiario. L’annotazione comporta un vantaggio per il promittente acquirente nel caso in cui il promittente venditore (per es. una ditta costruttrice) dichiari fallimento oppure ha a che fare con un truffatore, il quale è intenzionato a vendere il medesimo immobile piú volte. Chi infatti annota il preliminare per primo diventa proprietario dell’immobile. L’annotazione del preliminare ha effetto fino ad un anno dopo la scadenza del termine convenuto tra le parti per l’esecuzione del contratto preliminare stesso e comunque fino a tre anni dalla data di annotazione.


    L’acconto e la caparra
    Il venditore o l'agenzia richiedono sempre il versamento di un acconto o di una caparra per “fermare” la casa. Prima di effettuare qualsiasi pagamento è opportuno farsi consigliare da soggetti competenti (per es. il Centro tutela dei Consumatori ed Utenti). Con il pagamento di una somma di denaro di qualsiasi carattere e contemporanea sottoscrizione di un accordo, nascono infatti diritti e doveri per entrambe le parti contraenti. Viene raccomandato di non versare come caparra o acconto una somma superiore a € 5.000,--, (anche se di regola viene richiesto un acconto/una caparra corrispondente al 20% del prezzo d’acquisto).
    La caparra si distingue in caparra confirmatoria ai sensi dell'art. 1385 c.c. e in caparra penitenziale ai sensi dell'art. 1386 c.c.:
    a) acconto significa pagamento parziale del prezzo. Tale concetto ha principalmente una rilevanza fiscale.
    b) la caparra confirmatoria costituisce una conferma dell'adempimento, di cui segna quasi un'anticipata e parziale esecuzione: se il contratto viene adempiuto, la caparra deve essere restituita o imputata alla prestazione dovuta. Se, invece, la parte che ha concesso la caparra si rende inadempiente, l'altra parte può recedere dal contratto e trattenere la caparra. Se inadempiente è la parte che ha ricevuto la caparra, l'altra parte può sempre recedere e richiedere il doppio di quanto versato. Si tratta in entrambi i casi di facoltà concessa all'interessato che può comunque insistere per l'adempimento e richiedere il risarcimento per l'ulteriore danno subito.
    c) caparra penitenziale: se nel contratto viene concordato un diritto di recesso per una o per entrambe le parti, la caparra non rappresenterà più una cautela contro l'inadempimento bensì il corrispettivo per l'attribuzione della facoltà di recesso. Pertanto, se recede il soggetto che ha consegnato la caparra, egli rinunzierà alla stessa nelle mani della controparte. Al contrario, se recede il soggetto che ha ricevuto la caparra, egli provvederá alla restituzione di una doppia caparra.


    Fideiussione bancaria
    Ai sensi della legge del 2 agosto 2004, n. 210 e del relativo decreto legislativo 122/2005, entrato in vigore il 21/07/2005, le ditte costruttrici devono garantire agli acquirenti una polizza assicurativa contro i vizi con validità decennale e una fideiussione bancaria che assicuri il pagamento degli acconti o delle rate con validità fino alla sottoscrizione del rogito. Tale obbligo riguarda solamente le ditte costruttrici che hanno richiesto il permesso di costruire o un provvedimento abilitativo o fatto altra denuncia successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto.
    A ogni acquirente, che non possa usufruire dei vantaggi di queste nuove disposizioni, viene raccomandato di farsi rilasciare contrattualmente una fideiussione bancaria. Questa garanzia tutela l’acquirente nel caso la ditta costruttrice dichiari fallimento.

    .........la caparra non è garanita dalla fiejussione...................:shock::shock::shock:
    vorresti che vengano garantiti pure quelli?????....................:occhi_al_cielo::occhi_al_cielo::occhi_al_cielo:

    Nel caso che non venga rilasciata una fideiussione bancaria, si consiglia di richiedere il doppio della caparra...................;)

    Aggiunto dopo 7 minuti :

    CONTRATTO PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA IMMOBILIARE
    (ditta costruttrice - privato)
    1) PARTI STIPULANTI
    Il promittente venditore:
    Sig./ra_______________________________________________________________
    Nato/a a _______________________________________il_____________________
    residente a __________________(__)__Via_________________________n._______
    Cod. Fisc._____________________________________________________________;
    nella sua qualità di legale rappresentante della società ____________________________(per azioni(spa), in nome collettivo (snc), a responsabilità limitata (srl)), con sede in __________________________(___)____, iscritta al registro delle imprese di __________________________ al numero ________________________ e numero _________________________ R.E.A.
    partita iva________________________________________________________,
    in questo contratto brevemente denominato “parte venditrice”.

    Il promettente acquirente:
    Sig./ra_______________________________________________________________
    Nato/a a _______________________________________il_____________________
    residente a __________________(__)__Via_________________________n._______
    Cod. Fisc._____________________________________________________________;
    Sig./ra_______________________________________________________________
    Nato/a a _______________________________________il_____________________
    residente a __________________(__)__Via_________________________n._______
    Cod. Fisc._____________________________________________________________;
    se sposati, inserire il regime patrimoniale (comunione o separazione dei beni)

    in questo contratto in breve denominati “acquirente” o “parte acquirente”.

    2) OGGETTO DELLA FUTURA COMPRAVENDITA
    Con il presente atto, da valere ad ogni effetto e conseguenza di legge, si conviene e stipula quanto segue:
    la societá_______________________________________, come sopra rappresentata, promette la vendita ed il/la
    signor/a__________________________________________ promette l'acquisto per sé o persona o persone da nominare all'atto notarile del bene qui descritto:

    unità immobiliare sita in località ____________________, di cui alla Partita Tavolare n.________/______ CC ____________, p.ed ___________
    - porzione materiale n___; al piano ___: composta da: (descrizione dettagliata dell'abitazione)
    _____________________________________________________________________________
    - porzione materiale n___: al piano ______________: (descrizione pertinenze: garage, posti macchina , cantine, ecc.)_______________________________.come da planimetria che forma parte integrante di questo contratto (all.1)

    Il venditore si impegna inoltre a cedere e comprendere nel prezzo stabilito per l'unità immobiliare oggetto della presente compravendita (ad esempio: tutto il mobilio e l'arredamento come visto dalla parte acquirente ad esclusione di...)
    _____________________________________________________________________________
    _____________________________________________________________________________

    3) PREZZO E MODALITA' DI PAGAMENTO
    L’acquirente si impegna a pagare il prezzo dell'immobile nella misura stabilita di Euro ________________ (in lettere) oltre l’IVA.
    Il prezzo viene pagato a corpo e non a misura. Il prezzo viene pagato secondo le seguenti modalità:
    a) Euro _________________ (in lettere) oltre l’IVA a titolo di caparra penitenziale o caparra confirmatoria* al momento della sottoscrizione del preliminare; per l’importo ricevuto le parti venditrici rilasciano quietanza;
    b) Euro _________________ (in lettere) oltre l’IVA come prima rata entro il _______________(solitamente 1/3 del prezzo);
    c) Euro _________________ (in lettere) oltre l’IVA all’ultimazione dei lavori per il soffitto (solitamente 1/3 del prezzo);
    d) Euro _________________ (in lettere) oltre l’IVA alla stipula del rogito notarile(solitamente 1/3 del prezzo meno gli anticipi) .
    Il pagamento delle rate in seguito alla sottoscrizione del presente contratto preliminare devono avvenire nel giorno della loro scadenza sul c/c n. ________________ intestato al/la signor/a __________________presso la ____________________________ (banca), Cab ______________ Abi ________________.

    4) FIDEIUSSIONE BANCARIA (obbligatoria se la domanda per la concessione edilizia è stata presentata dopo il 21 luglio 2005)
    Al momento della sottoscrizione del presente atto all’acquirente sarà consegnata una fideiussione bancaria da parte del venditore rilasciata dalla banca _______________(nome banca) dell’ammontare di Euro ____________________ (in lettere), somma pari alla caparra penitenziale o confirmatoria, ai sensi degli artt. 2 e seguenti. del decreto legislativo n. 122 del 20 giungo 2005. Questa fideiussione cessa la sua efficacia al momento della stipula del contratto definitivo. Ulteriori fideiussioni bancarie pari alle rate da pagare, come previsto al punto 3 (prezzo e modalità di pagamento), saranno consegnate all’acquirente al momento del pagamento delle rispettive rate. La somma totale pagata sarà coperta da fideiussione bancaria fino alla stipulazione del rogito notarile. Le spese per la fideiussione bancaria sono a carico del venditore.

    5) ASSICURAZIONE DELL`IMMOBILE (obbligatoria se la domanda per la concessione edilizia è stata presentata dopo il 21 luglio 2005)
    Ai sensi dell’art. 4 del decreto legislativo n. 122 del 20 giungo 2005 il costruttore è obbligato a contrarre ed a consegnare all’acquirente all’atto di trasferimento della proprietà una polizza assicurativa indennitaria decennale a beneficio dell’acquirente a copertura dei danni materiali e diretti all’immobile derivanti da rovina totale o parziale oppure da gravi difetti costruttivi delle opere.

    6) GARANZIE
    Il venditore garantisce il bene compravenduto libero da ipoteche, passività immobiliari, da diritti reali di godimento spettanti a terzi ed immune da arretrati di imposte, da oneri e privilegi e da qualsiasi altro vincolo pregiudizievole; dichiarano inoltre che l'unità in oggetto è stata regolarmente assoggettata ad imposte nell'ultima dichiarazione dei redditi.

    Il venditore consegna alla parte acquirente copia della seguente documentazione:

    - estratto tavolare;
    - scheda identificativa catastale;
    - regolamento di condominio e tabella millesimale dell'immobile in oggetto;
    - (eventuale) contratto di locazione;
    - planimetria;
    - concessione/licenza edilizia;
    - piano di divisione materiale della porzione.

    L’acquirente dichiara, al fine di godere delle agevolazioni fiscali previste (per l’acquisto prima casa**), di avere la residenza (o di svolgere la propria attività) nel comune dove è situato l'immobile oggetto del presente atto (o di impegnarsi a stabilirla entro 18 mesi dalla stipulazione del rogito notarile), di non possedere altro fabbricato idoneo ad abitazione nel comune e di non possedere immobili o quote di immobili per i quali è stata ottenuta l'agevolazione fiscale.

    7) CONVENZIONI ai sensi dell’art. 79 L.P. 13/1997 (edilizia convenzionata)

    Convenzione significa che per il periodo in cui il bene è gravato dal vincolo dell’edilizia convenzionata (il termine di 20 anni decorre dal rilascio della dichiarazione di abitabilità) l’abitazione:
    a) può essere alienata (venduta) solamente ai residenti nella Provincia ovvero a coloro che lavorano nella Provincia. Il prezzo di compravendita è deciso liberamente tra le parti;
    b) può essere concessa in locazione solamente al canone di locazione provinciale. Questo ammonta al 4% del valore convenzionale dell’appartamento. Il canone di locazione è in tal modo circa il 30% inferiore rispetto a quello del libero mercato.

    8) SOVRAPPREZZO

    La parte acquirente si riserva il diritto di scegliere da una ditta di sua fiducia altri materiali e merci rispetto a quelli previsti nel progetto di costruzione (p.es. altre piastrelle, porte, pavimenti, finestre, ecc.), facendole montare a proprie spese.
    La parte venditrice si obbliga a ridurre il prezzo concordato al punto 3 in relazione alla quantità di materiali e merci non consegnati. La riduzione del prezzo avviene in accostamento ai prezzi di mercato.

    9) CONSEGNA DELL'IMMOBILE
    La parte acquirente conseguirà il possesso e il godimento del bene entro e non oltre il____________________ (inserire data precisa). Al momento della consegna il venditore consegnerà all’ acquirente la dichiarazione di abitabilità. Alla consegna sarà redatto un protocollo. Dopo la consegna saranno a carico della parte acquirente le spese condominiali e comunque tutti gli oneri relativi al cespite compravenduto.

    10) ROGITO NOTARILE
    Il contratto definitivo di compravendita (rogito notarile) sarà stipulato entro e non oltre il ___________________ (inserire data precisa) al rogito notarile, che dovrà essere effettuato, presso il notaio designato dall’acquirente.

    11) PENALI
    In caso di inadempimento della parte venditrice o in caso di ritardo nella consegna, la parte venditrice si obbliga di pagare all’acquirente Euro ________________ (di regola l’importo che equivale all’affitto mensile di un appartamento con simili caratteristiche a quello in oggetto) per ogni mese di ritardo.

    12) CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA
    Le parti convengono che in caso di ritardo nella consegna dell’immobile l’acquirente potrà chiedere la risoluzione del contratto. In questo caso la risoluzione si verifica di diritto secondo quanto stabilito dagli artt. 1456 cc ss.

    13) SPESE SUPPLETTIVE (a carico dell’acquirente ca. € 500,-- ad € 1.000,--)
    Tutte le spese previste per legge e dalla consuetudine ed in particolare le spese del rogito notarile e di registrazione contratto sono a carico dell'acquirente. Secondo le consuetudini vigenti nella Provincia Autonoma di Bolzano, le spese per l´iscrizione catastale e tavolare (ca. Euro ____), per l´elaborazione della tabella millesimale (ca. Euro_____) e la redazione del regolamento di condominio sono a carico dell’acquirente. Le spese per l´elaborazione del piano di divisione in porzioni materiali sono a carico del venditore.

    ALLEGATO “1” – planimetria
    ALLEGATO “2“ - caratteristiche tecniche della costruzione

    Letto e sottoscritto dalle parti.
    ________________________________________, (luogo e data di stipula)

    Il venditore: (firma)____________________________________________________

    L’acquirente:triste:firma)___________________________________________________

    L’acquirente dichiara di aver preso conoscenza di tutte le clausole e condizioni del presente contratto di compravendita e di averle accettate esplicitamente ex art 1341 e 1342 cc.

    L’acquirente:triste:firma)___________________________________________________

    :risata::risata:P.s. buona fortuna.............................................:risata::risata::risata::risata::risata:
     
    A Piergiorgio-ts, Pasquale1960 e Roby piace questo elemento.
  4. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    grazie,Leonard allora devo scaricare questo modello che mi hai mandato e compilarlo in tutte le sue parti?l'immobile è ubicato a mascalucia catania.Da quello che ho letto in questo preliminare,ci sono espressamente citate sia la postuma che la fideiussione,quindi la fideiussione va rilasciata in contemporanea ai soldi versati come acconto sull'immobile no sulla caparra confirmatoria?Quindi per i soldi che devo dare ANCORA prima del rogito devo esplicitamente scrivere SOMMA IN ACCONTO PREZZO?Per quanto riguarda il rilascio della fideiussione,se nel preliminare mettiamo;(LA fideiussione verrà consegnata entro 15-20 gg dall'avvenuto pagamento della seconda parte di pagamento e garantirà anche la somma versata come caparra confirmatoria.In tutto €35.000)posso stare tranquilla o devo pretendere che me la rilasci al momento che gli do i soldi?voglio dire quella dicitura può non tutelare i miei soldi? ti prego dimmi chiaramente come fare.......grazie La casa mi interessa moltissimo!!!
     
  5. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    .........da come descrivi la controparte il mio consiglio è di farti seguire da un professionista.....................:D
     
  6. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Mi consigli di farmi seguire da un avvocato?purtroppo ho già chiesto a qualcuno e hanno una parcella molto salata:circa 2500,00€ per fare il preliminare.Siccome di soldi non ne ho tanti,siamo agli sgoccioli,volevo cercare di farmi aiutare da qualcuno di voi ma,capisco che così a distanza e con elementi non sufficcientemente chiari,risulta difficile.Comunque grazie.
     
  7. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    ....se riesci a farti applicare il punto sopracitato alla lettera i tuoi soldini sono al sicuro.............................:risata::risata::risata:

    .....notaio vai da un notaio............;)
     
  8. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    grazie Leonard,sei davvero gentile.
     
  9. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Scusa leonard,volevo chiederti se la fideiussione è una specie di polizza,il costuttore mi presenta un contratto! dove c'è scritto quello che mi hai mandato cioè:nome della banca,importo,ecc; a quel punto io firmo e gli do i soldi, GIUSTO????
     
  10. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    ..........mi spiace ma non dò consigli con cosi pochi elementi e senza leggere l'intero preliminare...............:affermazione::affermazione::affermazione:
    fatti lasciare una fotocopia e fallo leggere al notaio dove andrai a rogitare o chiedi una consulenza ad una associazione consumatori vicino alla tua zona i quali potranno indicarti un loro avvocato "convenzionato" che non ti chiederà certo cifre cosi elevate come quello da te contattato.
    P.s. le cifre in gioco sono importanti tanto quanto il tuo vivere sereno nei prossimi anni...............;)
     
  11. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    ahi ahi ahi "turista fai da te " come diceva una famosa pubblicita'...ecco cos'e' il valore aggiunto di un Agenti Immobiliari Professionale, la differenza fra il considerarlo un costo e un grande benefit. La consulenza continua e costante e il reale motivo per cui si viene pagati;)..:affermazione:
     
  12. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    ok farò come dici tu,ma ti chiedo un'ultima cortesia,sapresti darmi un indirizzo o dove devo cercare su internt x mettermi in contatto con questi professionisti? io abito a catania SICILIA.grazie x la tua grande pazienza nei miei confronti.

    Aggiunto dopo 6 minuti :

    Caro andrea,il paradosso è che l'agente immobiliare c'è ma,è talmente incompetente che non mi aiuta nella mia lotta contro i sopprusi che il costruttore prova a farmi.Non insiste neanche un pò per far valere i miei diritti,anzi mi dice che tutti fanno in questo modo e che devo stare tranquilla.Insomma mi chiedo xche gli devo dare il 3% di privviggione,quando sono io a sbattere la testa x cercare di non affossarmi.
     
  13. leonard

    leonard Membro Senior

    Altro Professionista
    Associazione Noi Consumatori

    Indirizzo: Via Albertone Matteo, 8
    CAP: 95125
    Comune: Catania (CT)
    Telefono: 095 336324
    Categoria: Associazioni per la difesa di consumatori

    adusbef
    Indirizzo: Via Passo Gravina, 10
    CAP: 95125
    Comune: Catania (CT)
    Telefono: 095 435058
    Categoria: Associazioni per la difesa di consumatori

    Confconsumatori Federazione Siciliana

    Indirizzo: Via Borrello Giuseppe, 80/C
    CAP: 95127
    Comune: Catania (CT)
    Telefono: 095 2500426
    Categoria: Associazioni per la difesa di consumatori

    .............telefona e chiedi informazioni ...........buona fortuna......;)
     
  14. andrea boschini

    andrea boschini Moderatore Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Un vero babbeo...mi spiace
     
  15. francy chicca

    francy chicca Membro Attivo

    Privato Cittadino
    leonard,non so come ringraziarti,ti auguro ogni bene.
     
  16. Pasquale1960

    Pasquale1960 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Leonard,
    quando parli di Banca, intendi la banca del venditore? Se si, come si fa a scoprire che banca e'? Chiedendoglielo? E la banca puo' rivelare lo stato finanziario del suo cliente, in termini generali di solvenza senza violare la privacy?

    Come si fa ad accertare se e' socio di una s.n.c o s.r.l.?

    Vorrei acquistare una casa, il venditore e' un commerciante, non so nulla della sua situazione finanziaria. Ho letto che con la trascrizione del preliminare, l'acquirente e' tutelato, ed in caso di acquisto di prima abitazione ad un prezzo equo, e' salvo da una eventuale revoca fallimentare dopo il rogito. Mi pare di capire che la tutela non vale per la caparra e l'acconto, nel senso che se il venditore lo promette a piu' persone, o si intesta l'usufrutto o fallisce prima del rogito, l'acquirente che ha trascritto e' creditore privilegiato, ma se il venditore e' insolvente, cio' serve a poco. La agenzia immobiliare mi ha detto che trascrivendo il contratto preliminare sono al sicuro perche' qualunque cosa succeda nell'intervallo tra il preliminare e il rogito, posso sempre ottenere la casa con un atto giudiziale.E' vero? se cosi' fosse allora quelli che hanno perso caparra e acconto erano solo quelli che compravano case in costruzione? Grazie in anticipo

     
  17. Valentino74

    Valentino74 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Io ho fatto tutto da solo. E' vero che sono laureato in legge, ma recuperare una norma, leggerla e pretendere la sua applicazione non dovrebbe essere "oramai" un problema per nessuno.
    Detto questo, durante la mia ricerca di una casa la mia premessa, quando si parlava di pagamenti era che fosse assolutamente necessario il rilascio di apposita fideiussione bancaria/assicurativa e poi successivamente della polizza decennale postuma. Tutti acconsentivano. Ho trovato un accordo con una ditta che prevedeva il pagamento di acconti per 150.000 euro + IVA ed il resto al rogito. Al momento del preliminare il costruttore si è presentato con apposita fideiussione rilasciata dalla sua banca che mi ha prontamente consegnato. Ho verificato che gli elementi della fideiussione fossero quelli previsti dalla legge e tutto è andato liscio come l'olio.
     
  18. Valentino74

    Valentino74 Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Ciao Pasquale,
    con la trascrizione ti tuteli proprio in caso di insolvenza e fallimento. Ha ragione la tua agenzia. Chi compra una casa in costruzione, come me, e paga acconti si può tutelare anch'esso con la trascrizione e soprattutto con la fideiussione bancaria. Quelli che han perso caparra ed acconti sono quelli che non hanno fatto nulla a parte la registrazione del preliminare che è cosa diversa dalla trascrizione...
     
    A Pasquale1960 piace questo elemento.
  19. Pasquale1960

    Pasquale1960 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    Grazie Valentino. Che tu sappia, e' uso chiedere la fideiussione anche nel caso di acquisto da privato, specie se questi e' un imprenditore o commerciante? Credo che una fideiussione mi tutelerebbe in caso di adempienza sino al rogito. O secondo te basta la trascrizione? Grazie in anticipo Pasquale
     
  20. Pasquale1960

    Pasquale1960 Nuovo Iscritto

    Privato Cittadino
    valentino, volevo dire 'inadempienza'
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina