• immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cityboy

Membro Junior
Privato Cittadino
#1
Vorrei risalire all'atto notorio riguardante la vendita di un immobile che tenevo d'occhio e di cui ho sentito voci sia stato venduto ma non ho prove concrete a riguardo (dalle visure fatte ieri risulta ancora in capo alla vecchia proprietà ma ho saputo da persone fidate che è stato venduto circa un mese fa o poco più).
La mia idea era fare una visura catastale e leggere nella riga della provenienza immobile se ci fosse scritto "Istrumento (atto pubblico) del ... notaio tal dei tali, sede... " e chiederne copia al notaio.
Il fatto è che tale dicitura compare a seguito di aggiornamenti catastali dovuti alle dichiarazioni fiscali "Nota presentata con Modello Unico n...." e per poterla vedere dovrei attendere fino al prossimo Giugno o come quest'anno Luglio, mentre a me servirebbe quanto prima.
 

Bastimento

Membro Storico
Privato Cittadino
#3
mentre a me servirebbe quanto prima.
Mi risulta che la registrazione e trascrizione dell'atto, e conseguente Comunicazione Unica ai fini della voltura catastale debbano seguire in tempi brevi al rogito.

Comunque una visura presso i registri immobiliari dovrebbe sortire lo scopo.

Cosa piuttosto non capisco è il secondo desiderata:
ho saputo da persone fidate che è stato venduto circa un mese fa o poco più).
La mia idea era fare una visura catastale e leggere nella riga della provenienza immobile se ci fosse scritto "Istrumento (atto pubblico) del ... notaio tal dei tali, sede... " e chiederne copia al notaio.
Ora posso capire se l'immobile fosse ancora in vendita, se il nostro lo teneva d'occhio, intenda proporsi.
Se invece è già stato compravenduto, a quale scopo vuol vedere ed avere l'atto?
Va bene che esista la pubblicità immobiliare, ma la pretesa mi sembra abbastanza impropria.
 

ab.qualcosa

Membro Storico
Agente Immobiliare
#4
Oltretutto dati i tempi stretti (un mese) nulla di più strano che sia stato fatto un preliminare e che l'atto sia di là da venire.
A meno ché non ci sia la sicurezza che per "è stato venduto" non si intenda proprio fatto l'atto notarile.
 

cityboy

Membro Junior
Privato Cittadino
#5
A quanto pare e' stato per ora fatto solo il preliminare, che però non risulta in visura ipotecaria fatta. Fosse solo il preliminare sarei ancora in tempo a rimediare pagando il doppio della caparra. Peccato che passati 15 giorni dalla mia lettera in cui proponevo il 40÷ in più della cifra che ho sentito dire, non ho ancora ricevuto risposte. Non capisco se il fatto di ignorarmi sia perché non vuole ormai rimangiarsi la parola con chi e' gia andato d'accordo oppure perché sta muovendosi per correggere il tiro e prendere quel 40÷ in più che gli darei io.
 

cityboy

Membro Junior
Privato Cittadino
#11
Quindi l'unica per rimediare e' risolvere il preliminare versando doppia caparra all'acquirente per conto del venditore. E' sempre possibile/prevista questa procedura in ogni preliminare?
Immagino che procedendo in questo modo l'acquirente non può rifiutarsi di ricevere la doppia caparra, altrimenti come fare?
 

cityboy

Membro Junior
Privato Cittadino
#13
Venduta no, e' gia stato fatto il preliminare pero'.

Il fatto e' che qualche anno fa avevo contattato il proprietario per informarlo del mio interesse, mi ha ringraziato e promesso di ricontattarmi se avesse cambiato idea.
Ora ho saputo da terze persone che l'immobile e' stato venduto.
Ho scritto al proprietario (che non conosco di persona ed abita altrove) chiedendo chiarimenti sul perché non sono stato chiamato in causa quando ha deciso di vendere, ricordandogli la mia offerta peraltro superiore alla cifra indicata nel preliminare. Evidentemente si era dimenticato di me e sentendosi in difficoltà sia con chi ha già firmato il preliminare che con me cui aveva promesso di contattarmi se avesse venduto e vede ora la possibilità di rimediare vendendo a me per una cifra maggiore con l'annullamento del preliminare restituendo doppia caparra sempre pagata da me, e' in difficoltà e non mi risponde.
 

Seya

Membro Attivo
Professionista
#14
ma scusami ma se ormai è andato l'appartamento perchè ti stai impelacando in un casino abnorme..
credimi se un proprietario (per esperienza personale) sa che c'è una persona interessata e che vuole comprarlo, fidati se lo salva il numero..
vai oltre di immobili ce ne sono
 

cityboy

Membro Junior
Privato Cittadino
#15
Fosse così ti darei ragione, ma l'immobile in questione purtroppo non è un appartamento ma terreno agricolo di centinaia ettari unico per tipologia e caratteristiche, senza eguali in vendita nei dintorni. Roba grossa, mica stiamo parlando di un appartamentino scalcinato o villette come ce ne sono mille altri in vendita a prezzi di saldo.
L'acquisto per me era un investimento importante per la mia azienda in quanto avrei raddoppiato il fatturato.
Quello che mi stupisce è il silenzio del venditore che nonostante i miei solleciti ad avere chiarimenti sulla situazione e la mia proposta di gran lunga superiore a quella che ha in mano (stiamo parlando di una differenza a sei zeri preceduti da un numero dispari che non è 1), non mi da alcun riscontro e ciò mi lascia presagire la follia di farne una questione di principio e voler chiudere con quello che mi è "passato davanti" pur rimettendoci una vagonata di soldi. Peraltro per onorare la stretta di mano con una persona che non conosceva e che non vedrà mai più nella sua vita una volta ultimata la compravendita.
Oltretutto sono risalito all'intermediario che ha curato la trattativa, dicendogli chiaramente di dargli carta bianca sulla sua mediazione se riusciva a rimediare la situazione. Pure lui non si sbilancia, anzi sembra infastidito che io sia intervenuto a questo punto della trattativa.
Idee e/o soluzioni?
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
#17
Adesso capisco.
Situazione difficile.
Questo è un caso da @PyerSilvio .
:D e che e' batman..

Fosse così ti darei ragione, ma l'immobile in questione purtroppo non è un appartamento ma terreno agricolo di centinaia ettari unico per tipologia e caratteristiche, senza eguali in vendita nei dintorni. Roba grossa, mica stiamo parlando di un appartamentino scalcinato o villette come ce ne sono mille altri in vendita a prezzi di saldo.
L'acquisto per me era un investimento importante per la mia azienda in quanto avrei raddoppiato il fatturato.
Quello che mi stupisce è il silenzio del venditore che nonostante i miei solleciti ad avere chiarimenti sulla situazione e la mia proposta di gran lunga superiore a quella che ha in mano (stiamo parlando di una differenza a sei zeri preceduti da un numero dispari che non è 1), non mi da alcun riscontro e ciò mi lascia presagire la follia di farne una questione di principio e voler chiudere con quello che mi è "passato davanti" pur rimettendoci una vagonata di soldi. Peraltro per onorare la stretta di mano con una persona che non conosceva e che non vedrà mai più nella sua vita una volta ultimata la compravendita.
Oltretutto sono risalito all'intermediario che ha curato la trattativa, dicendogli chiaramente di dargli carta bianca sulla sua mediazione se riusciva a rimediare la situazione. Pure lui non si sbilancia, anzi sembra infastidito che io sia intervenuto a questo punto della trattativa.
Idee e/o soluzioni?
Intanto, c'e' da dire che e' un peccato, che non sia stato io, quell'intermediario, che ha curato la compravendita.

Con tutti quegli zeri, che hai messo "in palio", per aggiudicarti quel fondo, un sistema per retrocedere ed indirizzare, il titolo nelle tue disponibilita', lo si sarebbe trovato.

Se hai gia', a piu' riprese incassato il rifiuto a retrocedere, dell'intermediario e del venditore, non ti resta che rivolgerti al promissario acquirente.

Destinando a lui, i tuoi zeri in piu' da mettere sul piatto auspicando di allettarlo, con una plusvalenza.

Se pure il promissario acquirente, rifiutera' la tua offerta, significa che non ci sara' piu' nulla da fare.

Se invece, accogliera' la tua offerta, "girando" a te il titolo di proprieta', significa che quell'intermediario e' un vero brocco.
 

cityboy

Membro Junior
Privato Cittadino
#18
Non ho incassato nessun rifiuto semplicemente non rispondono alla mia offerta più alta del 70% e alle richieste di spiegazioni e chiarimenti. Al venditore ho scritto tre volte in questo ultimo mese ma nulla so delle sue intenzioni se non che ci sta pensando con i suoi fratelli (sono in diversi comproprietari) sia tramite l'intermediario che anche lui non si sbilancia anzi dopo l'incontro a tu per tu, quando lo chiamo difficilmente risponde, sia tramite comuni conoscenze cui ha fatto capire che vorrebbe farne una questione di principio e mantenere la parola con chi mi è passato davanti.
Dubito anche che il promissario acquirente venga allettato dalla plusvalenza perché non credo ne abbia bisogno e soprattutto come me il suo intento è comprare per sviluppare la sua azienda e questo sarebbe un bel colpo difficilmente sostituibile con un alternativa di pari entità in tempi più o meno brevi.
 

PyerSilvio

Membro Storico
Agente Immobiliare
#19
Non ho incassato nessun rifiuto semplicemente non rispondono alla mia offerta più alta del 70% e alle richieste di spiegazioni e chiarimenti. Al venditore ho scritto tre volte in questo ultimo mese ma nulla so delle sue intenzioni se non che ci sta pensando con i suoi fratelli (sono in diversi comproprietari) sia tramite l'intermediario che anche lui non si sbilancia anzi dopo l'incontro a tu per tu, quando lo chiamo difficilmente risponde, sia tramite comuni conoscenze cui ha fatto capire che vorrebbe farne una questione di principio e mantenere la parola con chi mi è passato davanti.
Dubito anche che il promissario acquirente venga allettato dalla plusvalenza perché non credo ne abbia bisogno e soprattutto come me il suo intento è comprare per sviluppare la sua azienda e questo sarebbe un bel colpo difficilmente sostituibile con un alternativa di pari entità in tempi più o meno brevi.
..Allora non ti resta che metterti il cuore in pace.

Il venditore CONcede in vendita, a chi gli pare e piace, anche ricavando meno dalla vendita.

( Capito @andrea b ?)
 

cityboy

Membro Junior
Privato Cittadino
#20
Finalmente sono riuscito a sbrogliare la situazione e farmi rispondere dall'intermediario che non rispondeva su indicazione della proprietà che aspettava un mio passo concreto. In sostanza la mia offerta viene accolta di buon grado ma per proseguire vogliono accertarsi che sia concreta.
Vista la cifra in gioco per renderne conto dipendo dalla banca le cui pratiche hanno i famosi "tempi tecnici" e sono in corso di ultimazione. Mi è stata data una settimana di tempo per capire se l'offerta fosse concreta o meno, in alternativa procederanno con il promissario acquirente per meno, ma sicuri.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

James-Italy ha scritto sul profilo di leledgr.
non è che faccio parte della organizzazione del corso, ma ho visto che è stato crocciato il mio commento nel forum
James-Italy ha scritto sul profilo di leledgr.
ciao, non so bene come funziona il forum. Questo ti arriva come private messaggio? Non voglio mettere publicittà nel parte generale
Alto