1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Salve a tutti,

    l'acquirente può scegliere il notaio in qualunque città, anche a 200 km dalla città di residenza di venditore e acquirente e in cui si trova l'immobile?
    Il venditore (persona anziana non molto in salute) può chiedere di far venire nella propria città il notaio scelto dall'acquirente? O è una cosa improponibile?

    Grazie mille per qualsiasi risposta
     
  2. Seya

    Seya Membro Attivo

    Altro Professionista
    io quando ho acquistato una villa nel salento, la signora era anziana ci chiese il favore di scegliere un notaio nel salento, anziche nel barese..(risparmiai pure ora che ricordo).
    Chiedere non costa nulla
     
  3. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    Un notaio può rogitare qualsiasi immobile ovunque esso sia ubicato sul territorio italiano.

    Ma nel farlo deve restare nei limiti geografici di sua competenza.

    Quindi un notaio di Roma non può andare a Milano per fare un atto.

    Una soluzione può essere conferire procura a persona di fiducia, se ne hai una che risiede nell'altra città (o viceversa potrebbe farlo il tuo acquirente nella tua città).

    Ma per 200km per me non ne vale la pena e io mi farei il viaggetto.

    Il fatto poi che è l'acquirente in genere a scegliere il notaio è solo una consuetudine, visto che lo paga l'acquirente.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Settembre 2016
    A Bagudi e ab.qualcosa piace questo messaggio.
  4. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie per le risposte.
    Si tratta di 2 città della stessa regione distanti 200 km. La competenza territoriale del notaio è regionale?
    Acquirente, venditore e immobile sono in una città. L'acquirente ha scelto il notaio nell'altra città lontana nonostante fin dai primi contatti il venditore (75enne con problemi di salute) avesse chiesto all'acquirente di scegliere un notaio sul posto per evitare gli ovvi problemi di spostamenti (per viaggio A/R e operazioni notarili varie ci vorranno almeno 6 ore) e non solo.

    Avrei un altro paio di dubbi:
    La trascrizione dell'atto il notaio la fa nella sua città o deve recarsi presso la conservatoria della città in cui è sito l'immobile oppure invia tutto per posta?

    Inoltre, il notaio non dovrebbe recarsi presso la banca in cui il venditore ha il mutuo per consegnare l'assegno di estinzione per poi provvedere all'estinzione dell'ipoteca?
    E visto che la banca è nella città del venditore (e sicuramente a tale distanza non sarebbe presente nessun funzionario della banca creditrice), il notaio quando porterebbe l'assegno in banca? Il conteggio estintivo non è relativo al giorno preciso del rogito?

    Spero che un notaio adempia al suo dovere fino in fondo e non voglia far viaggiare una persona anziana con 1 assegno circolare sostanzioso perché l'acquirente ha voluto scegliere un luogo del rogito troppo lontano.
     
  5. miciogatto

    miciogatto Membro Supporter

    Privato Cittadino
    A questo punto ti conviene sentire un tuo notaio di riferimento al quale esporre la situazione e chiedere un consiglio. Come ti ho detto sopra la procura potrebbe essere una buona soluzione (il viaggio e tutto il disagio lo affronterebbe una persona di fiducia, non serve che sia un parente).

    Ma senti un tuo notaio e vedi cosa ti consiglia.
     
  6. ab.qualcosa

    ab.qualcosa Membro Senior

    Agente Immobiliare
    No, i distretti notarili sono decisamente più piccoli.

    Andava messo nero su bianco.

    Le banche possono spostare queste operazioni tra le varie filiali.
    Se ho un mutuo su una unicredit posso farlo spostare su un'altra unicredit dovunque essa sia e fare lì l'operazione.
    Richiede un po' di tempo ma è fattibile.
     
    A miciogatto piace questo elemento.
  7. Giuseppe Di Massa

    Giuseppe Di Massa Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    Il notaio può fare trasferte ma se le fa pagare, il venditore potrebbe dare procura persona più "mobile"
     
  8. Manovale

    Manovale Membro Junior

    Altro Professionista
    Sono anni che il Notaio non fa più " accessi" al Catasto o alla Conservatoria, ora fanno tutto in telematico o si servono di " Visuristi" specializzati.
    Finiti i tempi in cui il Notaio stilava l' atto a mano, alla presenza delle parti anche perchè un rogito occupava 3 pagine di un foglio di carta bollata, ora ha bisogno del computer, della stampante, della segretaria, alcuni usano un sistema di scrittura particolare, spostare un Notaio è complicato.
    Spesso tra le regioni ci sono diversi modi di agire ( L' APE in Emilia è registrato in Regione, in Toscana va notificato in Comune e tute le volte c'è da fare la spiegazione)
    Meglio scegliere un Notaio della zona dove è ubicato l' immobile, ha più facilità di controllo, d' accesso ai vari uffici, ne conosce il modo d' agire, può rimediare a possibili sbagli........si, si sbaglia ancora. Poi ognuno è libero delle sue scelte
     
  9. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    Aggiungerei: quali motivazioni l'acquirente adduce per andare a scegliersi un notaio a 200 km di distanza, magari pure fuori distretto?
    Perchè non suggerirgli di farsi preparare la bozza del rogito al suo notaio di fiducia , magari di Canicattì, ma poi rogitare presso un notaio della città dove tutti risiedono?
     
  10. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie a tutti.
    Per il post-rogito, il notaio quindi opera per via telematica, anche se sarebbe meglio averne uno del posto in cui è ubicato l'immobili per questioni di accesso ai vari uffici.
    Come avviene la consegna dell'assegno da consegnare alla banca creditrice per l'estinzione? Immagino si faccia un bonifico.

    L'acquirente, nonostante abiti nel luogo in cui è sito l'immobile e in cui abita il venditore, ha scelto un notaio lontano adducendo motivazioni puramente economiche (compenso del notaio), ma direi anche perché è la città in cui abita il padre che lavora in quella città nella banca in cui è stato richiesto il mutuo (non saprei dire se queste sono motivazioni valide per scegliere un notaio lontano).

    In ogni caso, vista la sua insensibilità, l'acquirente per stabilire la data del rogito dovrà comunque passare per le tempistiche e le pochissime disponibilità di calendario del venditore a trasferirsi per il rogito...
     
  11. Bastimento

    Bastimento Membro Storico

    Privato Cittadino
    ... che però può sempre rilasciare delega a qualcuno di sua fiducia: sarebbe ottimo che del costo se ne facesse carico l'acquirente.

    Per la cronaca, se tutte le condizioni sono concordate, una strada sarebbe addirittura rilasciare all'acquirente una procura speciale a vendere a chicchessia, se compreso, l'immobile, a qualunque prezzo, (ovviamente a fronte di un incasso immediato del corrispettivo pattuito da parte del venditore). A quel punto il rogito di compravendita l'acquirente lo può andare a fare dove meglio crede.
     
  12. gtgt

    gtgt Membro Attivo

    Privato Cittadino
    Grazie del suggerimento. Potrei pensarci seriamente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina