1. immobilio.it è l'unico forum italiano interamente dedicato agli Agenti, alle Agenzie Immobiliari e ai Professionisti del mondo Casa.
    Su immobilio.it puoi approfondire le nuove leggi, leggere recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, modulistica e servizi per il settore immobiliare e confrontarti con migliaia di Agenti Immobiliari e Professionisti del settore.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. aitutaki

    aitutaki Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Buongiorno a tutti .
    Chi mi può rispondere a questo quesito ?
    Fatto il compromesso a luglio con rogito entro il febbraio 2011 , se io decido di rogitare a novembre il fondo che mi ha venduto l'appartamente PUO' decidere di posticipare a suo piacimento o deve adegursi al mio fabbisogno ? Quanto conto io nella decisione della data del rogito ?
    Grazie !
     
  2. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Quando si scrive "entro" (normalmente "entro e non oltre") vuol dire che dalla data del compromesso tutte le date sono valide e non si dovrebbe superare il febbraio 2011, salvo impedimenti non dipendenti dalla volontà delle parti.
    Qundi lo puoi fare anche a novembre..................
     
    A aitutaki piace questo elemento.
  3. aitutaki

    aitutaki Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Ma la mia domanda è : Il fondo è obbligato ad attenersi al mio volere o puo decidere di rimandare , chiedo questo perchè ho saputo che un mese fà il fondo ha rimandato un rogito in quanto volevano combinare + rogiti insieme per far intervenire il (loro ) notaio !?!? è lecito e corretto questo ????
    Grazie
     
  4. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Scusa, ma non riesco a capire il fondo.
    E' un terreno confinante all'appartamento, tipo un giardino o un orto?
     
    A aitutaki piace questo elemento.
  5. aitutaki

    aitutaki Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Giusto ! Specifico che per fondo intendo fondo pensione di un Ist. Bancario
     
  6. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Ora è più chiaro.
    Se l'ente finanziatore da te scelto mette a disposizione le somme (fondo) prima della scadenza del febbraio 2011 non vedo che difficoltà possa esserci.
    Dopotutto prima si rogita e prima incassano.
    Il costo dell'atto e del mutuo è a carico tuo.............quindi............nulla osta....
    Forse in occasione di
    il cliente dell'ente finanziatore (fondo) era d'accordo sia sul notaio che sulla data.
    Tu, in quanto sei tu che paghi, puoi decidere data e notaio.
    Il fondo (ente), di norma, si adegua alla tua richiesta.
     
    A aitutaki piace questo elemento.
  7. aitutaki

    aitutaki Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Il problema potrebbe essere che dato che il notaio lo impone il Fondo pensione della banca non vorrei che possano fare il bello e cattivo tempo prendendosela con comodo nel senso che si vogliano presentare quando il rappresentante ha voglia o è disponibile .
    Mi sono spiegato bene ?
    Thanks
     
  8. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Non mi porrei questo problema anche se il notaio lo impone il Fondo.
    Un notaio vale l'altro e non credo che un ente tenga una pratica già definita nel cassetto per tanto tempo.
    Ricordati che il tempo è..................danaro per tutti....fondo e notaio compresi.
    Auguri.
     
    A aitutaki piace questo elemento.
  9. aitutaki

    aitutaki Membro Ordinario

    Privato Cittadino
    Certo ma quegli scansafatiche vogliono ottimizzare il tempo facendo + rogiti nella stessa giornata. E' per quello che mi sono posto il problema , certo che la logica è quella che dite voi .
    Comunque grazie di nuovo
     
  10. danilo8

    danilo8 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Scusate se mi inserisco nella vostra discussione sul rogito per porre un mio problema.
    Il costruttore con cui ho stipulato un preliminare di acquisto di un appartamento si rifiuta di rilasciare la polizza decennale postuma a copertura dei rischi su difetti dell'immobile. Il notaio mi dice che valido anche un rogito senza questa garanzia.
    Mi posso rifiutare di rogitare l'appartamento e chiedere la rwestituzione degli acconti versati ? Grazie.
     
  11. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    tutto dipende dal contenuto del contratto preliminare ed in particolare quale parte contrente ha la facoltà di formalizzare la convocazione all'atto notarile di trasferimento
     
  12. danilo8

    danilo8 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta. Il preliminare precisa solo che la scelta del notaio spetta al venditore per ragioni di praticità per la gestione unitaria delle compravendite degli appartamenti del condominio. Il preliminare non parla del rilascio della polizza decennale. Io supponevo che essendo un obbligo di legge ( d. Lgs. n. 122/2005) la consegna della polizza all'atto di compravendita non occorresse citarla nel preliminare.
    Doveva essere esplicitata anche nel preliminare ?

    Grazie.
     
  13. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    il promittente venditore decide e sceglie il notaio ma quale parte decide sulla data dell'atto notarile ??
    certamnete l'obbligo della polizza decennale postuma doveva essere scritto già nel contratto preliminare
     
  14. danilo8

    danilo8 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta. Ho verificato che il preliminare riporta solo l'indicazione che la data di consegna dell'immobile sarà comunicata dal venditore. Non viene invece specificato chi comunicherà la data del rogito. Sembrerebbe inteso che avendo il venditore la facoltà di scelta del notaio rogante spetti a lui la scelta della data. Il preliminare però esplicita solamente la data entro la quale dovrà essere formalizzato l'atto.
    Se il preliminare doveva menzionare il rilascio della polizza decennale postuma e ciò non è stato fatto, posso io rifiutare di rogitare vista l'inadempienza del venditore rispetto all'obbligo di legge ?.
    Grazie ancora.
     
  15. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    QUINDI SARà IL VENDITORE A FORMALIZZARE LA CHIAMATA AL ROGITO .............

    certamente non può rifiutare di rogitare anche perchè il venditore dovrà x legge consegnarle la polizza decennale postuma mentre per la mancata consegna potrebbe chiedere solo lei come parte acquirente la c.d. "nullità relativa" del preliminare
    magari potrebbe inviare una comunicazione al costruttore ricordano un giusto preavviso per la data dell'atto notarile e anche gli obblighi di legge tipo polizza decennale postuma e attestato certificazione energetiuca certificati conformità impianti etc ..............
     
  16. Antonello

    Antonello Membro dello Staff Membro dello Staff

    Agente Immobiliare
    Senza giri e rigiri di parole:
    L’art. 4 del decreto legislativo n. 122/2005 impone al costruttore di stipulare, a beneficio dell’acquirente di un immobile da costruire, una polizza assicurativa indennitaria decennale a copertura dei danni materiali e diretti all'immobile, compresi i danni ai terzi, cui sia tenuto ai sensi dell'articolo 1669 del codice civile.
    Detta polizza dovrà essere consegnata all’acquirente all’atto del trasferimento della proprietà e dovrà decorrere dalla data di ultimazione dei lavori. (Assicurazione dell’immobile ai sensi dell’art. 3 della legge 210 del 2 agosto 2004) ​

    Leggi bene "impone" al costruttore e "deve essere consegnata all'atto di trasferimento".

    Anche se non è stato scritto nel preliminare c'è la legge che impone e fà salve le dimenticanze dei consumatori.
    Per il notaio.................cercane uno più serio e competente..........che ti garantisca quello che compri..............che non è una scatola di cioccolatini...............e che sia meno legato agli interessi del costruttore......................
     
  17. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    certo che l'atto di trasferimneto è valido ma con il consenso della parte acquirente la quale è l'unica che potrà invocare la c.d. " nullità relativa" del negozio giuridico
     
  18. danilo8

    danilo8 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie per la risposta. Non mi è però chiaro l'obiettivo della nullità relativa. Se non capisco male con questa azione legale si intende far annullare la validità del rogito... Oppure si intende semplicemente obbligare il costruttore ad adempiere alla stipula della polizza decennale postuma ?
    Un'altra domanda. La polizza decennale postuma quali rischi copre ? L'art.1669 c.c. , cui rimanda il D.Lgs. 122/2005, parla di vizi del suolo o difetti della costruzione. Per difetti si intende anche ad esempio serramenti interni ed esterni non funzionanti, impianti tecnici che presentano anomalie , pavimenti che si sollevano o di fessurano, infiltrazioni di umidità ecc... ?
    Grazie per la cortesia.
     
  19. barsotti armando

    barsotti armando Membro Attivo

    Agente Immobiliare
    con la nullità relativa si può chiedere al giudice la risoluzione del contratto preliminare .........
     
  20. danilo8

    danilo8 Membro Junior

    Privato Cittadino
    Grazie Sig. Barsotti. Vorrei porre un'altra domanda. La polizza decennale postuma quali rischi copre ? L'art.1669 c.c. , cui rimanda il D.Lgs. 122/2005, parla di vizi del suolo o difetti della costruzione. Per difetti si intende anche ad esempio serramenti interni ed esterni non funzionanti, impianti tecnici che presentano anomalie , pavimenti che si sollevano o di fessurano, infiltrazioni di umidità ecc... ?
    Grazie per la cortesia.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina